Monty Python - Il senso della vita

Film 1983 | Comico 98 min.

Regia di Terry Jones. Un film Da vedere 1983 con Graham Chapman, John Cleese, Michael Palin, Eric Idle, Terry Jones, Terry Gilliam. Cast completo Titolo originale: Monty Python's The Meaning of Life. Genere Comico - Gran Bretagna, 1983, durata 98 minuti. - MYmonetro 4,03 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Monty Python - Il senso della vita tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

I Monty Python, il noto gruppo di attori di cabaret inglesi, in una satira brillante e spesso irresistibile sulle assurdità dell'esistenza (il titolo ... Il film è stato premiato al Festival di Cannes,

Monty Python - Il senso della vita è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,03/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,79
ASSOLUTAMENTE SÌ
Scheda Home
News
Critica
Cinema
Trailer
Un'anarchia ironia con non risparmia nessuno a partire dal linguaggio cinematografico.
Recensione di Nicola Falcinella
Recensione di Nicola Falcinella

Qual è il senso della vita? Se lo chiedono, nel prologo, cinque pesci nell'acquario di un ristorante, mentre vedono il loro amico che viene portato in tavola. Seguono sette capitoli, legati ad altrettanti momenti dell'esistenza, da "il miracolo della nascita" a "la morte", che cercano una risposta alla domanda di partenza. Ciascun segmento è diviso in più parti separate, collegate da cartelli e dall'osservazione in chiave assurda di momenti diversi.

Quarto e ultimo lungometraggio dei Monty Python, il secondo a episodi, Il senso della vita è preceduto dal cortometraggio The Crimson Permanent Assurance realizzato dal solo Terry Gilliam.

Uno spezzone geniale che prese troppo spazio e fu montato separatamente, anche se la nave pirata comandata dagli impiegati assicurativi in rivolta effettua un'incursione anche all'interno della struttura del film vero e proprio. Il celebre sestetto comico esplora più il nonsense che il senso della vita, con il suo stile, fatto di ironia, assurdità e sarcasmo. Giocano liberarmente con il linguaggio, con un continuo di commistioni: comico, musical, intermezzi, gag, animazioni, camerieri che parlano in macchina e sketch televisivi.

Il risultato ha grandi passaggi, ma risulta un po' discontinuo, l'insieme non è all'altezza delle vette di Brian di Nazareth, con alcune situazioni un po' troppo prolungate e insistite. La comicità anarchica e provocatoria dei Monty Python non risparmia nessuno:prendono in giro sanità, scuola, esercito, religioni, finanza e persino i ristoranti. La scena più celebre è proprio la cena di Creosoto, nel capitolo "gli anni del declino", con l'uomo vistosamente sovrappeso che si ingozza di cibo e vomita in un crescendo che lo porta a esplodere letteralmente dopo aver ingerito la mentina finale.

Educazione sessuale, contraccezione e visione del sesso nelle religioni sono temi che ritornano, mentre in "combattersi l'un l'altro" emerge un feroce antimilitarismo, con la messa alla berlina degli ufficiali dell'esercito in diverse fasi della storia britannica. Forse il senso della vita "non è niente di speciale", secondo l'annunciatrice del finale, o "è un gioco", come dice la donna delle pulizie del ristorante. Il senso della comicità dei Monty Python è invece chiaro, farsi beffe di tutti, prendere in giro e criticare la società, in maniera sottile o plateale e sfiorando il disgusto, con lo scopo di fare ridere. Tra le trovate memorabili anche l'intervallo con il celebre "trovare il pesce", dove il pesce non è che l'obiettivo fish-eye, il grandangolo usato per riprendere la scena. Il film vinse il premio speciale della giuria al 36° Festival di Cannes.

Sei d'accordo con Nicola Falcinella?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Realizzato con ricchi mezzi, è il 4° e il migliore dei film del gruppo britannico: il più trasgressivo, provocante e divertente almeno per chi non considera indispensabile nel comico la nozione di buon gusto. L'aiuta la struttura a episodi, vicina ai loro programmi televisivi (1969-74) più che ai film precedenti. In questo circo beffardo e dissacrante si scherza con la morte, la vita dopo la morte, le guerre coloniali, la follia e l'ipocrisia del nostro tempo, il Medioevo, il controllo delle nascite, cattolici e protestanti, l'educazione sessuale, la chirurgia e il sistema bancario che ispira il primo immaginoso sketch. Tremendo quello sulla gastronomia, parodia assassina di La grande bouffe e apoteosi del vomito con Jones in un travestimento elefantino e l'impareggiabile Cleese come cameriere.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MONTY PYTHON - IL SENSO DELLA VITA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+

-
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 31 gennaio 2010
Julien Sorel

Siamo nel 1983, quando il gruppo comico britannico Monty Python, realizza il suo quarto lungometraggio. Rispetto ai lavori precedenti,  i sei comici Inglesi dispongono ora di un budget ben più cospicuo, mentre alla regia, vengono diretti dal loro amico Terry Jones, regista anche delle due pellicole precedenti . Il Film si sviluppa fondamentalmente tramite 7 sketch, numericamente sequenziali [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2011
Fabian T.

Come non celebrare un talento così originale e straordinario come quello dei Monty Python? "The meaning of life" è una vera perla del cinema britannico che pretestuosamente utilizza la commedia per mettere in piedi una geniale filosofia tanto irresistibile e irriverente quanto intelligente e disincantata. Un esempio di cinema che sa cogliere con autenticità e passione [...] Vai alla recensione »

domenica 16 gennaio 2011
Alex41

Geniale, comico, grottesco, intelligente, mai noioso, l'arte del demenziale: eccoli i Monty Phyton, i comici inglesi che arrivano sul grande schermo con "The Meaning Of Life". E' in pratica un film a episodi sulle varie tappe della vita, dalla nascita all'apprendimento, dalla mezza età alla morte. Ogni scena di questo film è pura dinamite: si ride, ci si diverte [...] Vai alla recensione »

martedì 9 febbraio 2010
Michele Piatti

In questo film troviamo il gruppo comico inglese in una serie di episodi sulla vita, la morte (la scena in cui i fantasmi delle macchine prendono il volo è indimenticabile), la nascita (l' apparecchio che fa "ping"), la nascita nel terzo mondo ( il numero musicale è degno di essere inserito in un' antologia), gli anni del declino (la scena più nota), il sistema [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 febbraio 2010
Michele Piatti

In questo film troviamo il gruppo comico inglese in una serie di episodi sulla vita, la morte (la scena in cui i fantasmi delle macchine prendono il volo è indimenticabile), la nascita (l' apparecchio che fa "ping"), la nascita nel terzo mondo ( il numero musicale è degno di essere inserito in un' antologia), gli anni del declino (la scena più nota), il sistema [...] Vai alla recensione »

sabato 11 febbraio 2012
paride86

Sono consapevole di andare controcorrente, ma questo film non mi ha entusiasmato neanche un po'. Lodevoli le intenzioni degli autori/attori, ma, a parte qualche episodio, lo ritengo non riuscito.

domenica 2 agosto 2015
Aldo Marchioni

Dovrebbe essere un film comico. Sarò io, totalmente impermeabile allo huomour Inglese, ma non mi ha fatto ridere, e nemmeno sorridere. Mai. Quasi mai: quando la morte viene introdotta come "Il signor La morte", lo ammetto, ho riso. Ma solo allora. Per il resto il film è noioso, addirittura deprimente, e, a momenti, anche disgustoso.

Frasi
Salve, possiamo avere il suo fegato?
Cosa?
Il suo fegato.
Eh?
È un grosso organo glandolare nel suo addome…sa, è marrone e rossastro, è una specie di…
Sì, lo so che cos’è, ma insomma…insomma io lo uso!
Avanti signore, la smetta! Non faccia tante storie, su, forza!
Mi lasci!
Ecco qua, e questo cos’è?!
La tessera di donatore di fegato.
E le sembra poco?
Sentite, non posso darvelo adesso: c’è scritto “in caso di morte”!
Nessuno di quelli ai quali abbiamo tolto il fegato è mai sopravvissuto…
Dialogo tra Vari personaggi (John Cleese) - Vari personaggi (Graham Chapman)
dal film Monty Python - Il senso della vita
winner
gran premio speciale della giuria
Festival di Cannes
1983
RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati