Lo scopone scientifico

Film 1972 | Commedia 116 min.

Regia di Luigi Comencini. Un film Da vedere 1972 con Joseph Cotten, Alberto Sordi, Bette Davis, Silvana Mangano, Mario Carotenuto, Marco Tulli. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1972, durata 116 minuti. - MYmonetro 3,32 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Lo scopone scientifico tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una miliardaria americana sfida da parecchi anni a scopone scientifico una coppia di baraccati romani: da una parte c'è il piacere della vecchia milia... Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento, ha vinto 2 David di Donatello,

Consigliato sì!
3,32/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,64
CONSIGLIATO SÌ

Una miliardaria americana sfida da parecchi anni a scopone scientifico una coppia di baraccati romani: da una parte c'è il piacere della vecchia miliardaria di dimostrare che la vittoria è e sarà sempre sua (poiché i soldi per giocare alla coppia antagonista è lei a fornirli), dall'altra la speranza di marito e moglie in una vincita che cambierebbe radicalmente la loro vita. I due riescono anche ad avere la meglio ma, in un modo o nell'altro, i soldi tornano sempre alla vecchia giocatrice. La sottile vendetta è un dolce avvelenato donato alla miliardaria in partenza per l'America.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Uno straccivendolo romano e la moglie si battono ogni anno a scopone con una vecchia e dispotica miliardaria americana in coppia con il suo segretario. In un primo tempo la posta in palio è fittizia, ma poi si fa sul serio: si giocano tutti i risparmi della borgata. Scritta da Rodolfo Sonego, è una vetta della commedia italiana, basata sulla dialettica denaro-potere. E la morale è amara: a giocare con i ricchi (con chi tiene il banco) si perde sempre. Non c'è divisione tra buoni (poveri) e cattivi (ricchi): la linea di separazione è segnata dalla classe sociale e dall'obbligata scelta di campo. Film appassionante, interpretabile a vari livelli e recitato da attori infallibili.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

LO SCOPONE SCIENTIFICO disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 1 maggio 2011
mondolariano

Un anno dopo l’emigrato in Australia, Sordi firma ancora una volta una memorabile interpretazione del sentimento e del costume popolare italiano. Più amara, se possibile, al punto da essere una vera e propria denuncia sociale contro il potere della ricchezza, appena stemperata dalle cadenze ridanciane della farsa. Il finale drammatico, con la corsa disperata tra le baracche, sta secondo me ai vertici [...] Vai alla recensione »

martedì 8 settembre 2015
ARISTOTELES

Mi e' piAciuto tanto,uno dei migliori film e una delle migliori interpretazioni dell'Albertone nazionale. L'ambientazione del povero borgo romano e' meravigliosa,come la caratterizzazione dei suoi abitanti. Antonia e Peppino sfidano il destino attraverso il gioco delle carte,tentare di battere la vecchia signora diventa un'ossessione pericolosa.

giovedì 22 gennaio 2015
Great Steven

LO SCOPONE SCIENTIFICO (IT, 1972) diretto da LUIGI COMENCINI. Interpretato da ALBERTO SORDI, SILVANA MANGANO, BETTE DAVIS, JOSEPH COTTEN, MARIO CAROTENUTO, DOMENICO MODUGNO Protagonisti della vicenda sono i coniugi Peppino e Antonia, lui uno straccivendolo romano e lei una lucidatrice in una concessionaria di automobili; entrambi vivono in una borgata-baraccopoli della periferia della capitale [...] Vai alla recensione »

sabato 9 agosto 2014
Xantoflores

Certo in questo eccellente film, si possono trovare tante chiavi di lettura. Il destino crudele illude, ma poi immediatamente si riprende quello che è il sogno di una vita per l'intera piccola comunità di borgatari. Il professore, marxista illuminato guida l'intera borgata verso l'unica rivoluzione possibile. Far crollare il capitale con la sola arma a disposizione: il gioco. [...] Vai alla recensione »

martedì 24 aprile 2012
Salvatore Scaglia

La pellicola di Comencini si fa notare anzitutto per lo spessore degli attori: Alberto Sordi, in buona forma, e Silvana Mangano, quasi fisicamente prosciugata, se si ricorda l'abbondanza delle sue forme degli esordi: tanto bella allora quanto brava in questo film. Anzi bella perchè brava; affascinante perchè capace di incarnare la condizione della popolana frustrata.

domenica 2 ottobre 2011
FREEDOM2006

Il film, scritto da Rodolfo Sonego e diretto da Luigi Comencini, ci propone un tema molto caro alla commedia all’italiana, ovvero l’eterna contrapposizione tra l’alta borghesia e il sottoproletariato, tra il colto e l’ignorante, il ricco e il povero. Lo stile e l’approccio, tuttavia, appartengono a quel filone della commedia degli anni Settanta, caratterizzato da atmosfere [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 novembre 2021
Parsifal

Diretto da Comencini, Sceneggiato da Sonego, prodotto da De LAurentiis e con le musiche di Piccioni, il presente film è vero proprio gioiello del Cinema Italiano, tanto è vero che è stato inserito nella lista dei 100  film da salvare. Peppino, un immenso Alberto Sordi, uomo tanto onesto quanto goffo e sfortunato, vive in una borgata della Capitale, luogo dove all'epoca [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 luglio 2009
paride86

Dramma sociale mascherato da commedia. Una vecchia signora americana viene ogni anno in Italia e passa intere serate a giocare a scopone scientifico con due sottoproletari. Il film è interpretabile in vari modi e si pone come metafora sociale tra potere e sottomissione, Stati Uniti e Italia, ecc. La regia di Comencini non è perfetta, ma con Silvana Mngano, Btte Davis e Alberto Sordi il risultato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 dicembre 2012
Dandy

Quattordici anni prima de"Il regalo di natale",una tragicommedia amarissima e grottesca che spinse il cinema nostrano verso temi più neri e radicali.Differentemente da Avati,Comencini non prende di mira gli italiani,bensì il rapporto tra l'America più ignobile(incarnata da una Davis impeccabilmente bifida e odiosa)e un'Italia di derelitti fin troppo vulnerabili [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 dicembre 2009
taniamarina

Comencini, in simbiosi con il suo solito cast di attori, sa far piangere lacrime amare. E ogni volta che lo si rivede, si spera sempre che il finale possa essere diverso. La carrellate di figure umanistiche è ricchisima e profonda come in ogni opera di Comencini, la Davis è odiosa come poche volte e la Mangano è straodinaria. Si ride con le lacrime agli occhi, si viaggia per rioni poveri e dolorosi, [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 luglio 2014
stefano bruzzone

 Altro maestro della cinepresa, Comencini, altro capolavoro con la super collaudata coppia Sordi-Mangano, strepitosi entrambi, affiancati da un cast stellare, Joseph Cotten, Bette Davis,Mario Carotenuto e un sorprendente Domenico Modugno nei panni del baro Righetto. Una storia di miseria girata in una baraccopoli nella periferia romana dove una coppia spera di svoltare giocando a scopone con una [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
toty bottalla

La storia del film è favoleggiata per l'improponibile realtà, la morale è semplice e secca: il banco non perde mai o se preferite il povero perde sempre e comunque ecc. ecc. Nel grottesco film del grande comencini, la certezza di grandi interpreti che danno vita credibile a una storia che, da sempre, simboleggia e distingue le due facce dell'umanità, un pò [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 luglio 2014
stefano bruzzone

 Altro maestro della cinepresa, Comencini, altro capolavoro con la super collaudata coppia Sordi-Mangano, strepitosi entrambi, affiancati da un cast stellare, Joseph Cotten, Bette Davis,Mario Carotenuto e un sorprendente Domenico Modugno nei panni del baro Righetto. Una storia di miseria girata in una baraccopoli nella periferia romana dove una coppia spera di svoltare giocando a scopone con una [...] Vai alla recensione »

Frasi
Signora, vuole pentirsi dei suoi peccati? Vuole confessarsi?
I want to play cards!
Una frase di La vecchia signora americana (Bette Davis)
dal film Lo scopone scientifico
winner
miglior attore non protag.
Nastri d'Argento
1973
winner
miglior attore
David di Donatello
1973
winner
miglior attrice
David di Donatello
1973
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati