Per uno solo dei miei due occhi

Acquista su Ibs.it   Dvd Per uno solo dei miei due occhi   Blu-Ray Per uno solo dei miei due occhi  
Un film di Avi Mograbi. Con Shredi Jabarin Titolo originale Nekam achat mishtey eynay. Documentario, durata 104 min. - Francia, Israele 2005. - Fandango uscita venerdì 28 marzo 2008. MYMONETRO Per uno solo dei miei due occhi * * * - - valutazione media: 3,38 su 6 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,38/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblicon.d.
Trailer Per uno solo dei miei due occhi
Il film: Per uno solo dei miei due occhi
Uscita: venerdì 28 marzo 2008
Anno produzione: 2005
La crisi tra Israele e Palestina vista attraverso gli occhi dei Palestinesi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un dialogo per la pace tra Israele e Palestina
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Nel corso dei secoli Israele ebbe una serie di uomini dalla forte personalità, capaci di ricondurre il proprio popolo lontano dai culti idolatrici nei quali ricadevano continuamente. Il più noto è senza dubbio Sansone, uomo dalla forza leggendaria che fu tradito dalla moglie Dalila. Sansone le aveva rivelato che il segreto della sua potenza risiedeva nella folta capigliatura. Dalila tagliò le sue sette trecce, rendendolo inerme e facendolo imprigionare e accecare. Legato alle colonne del tempio, durante una festa idolatrica, Sansone pregò Dio di restituirgli l'antico potere e "uno solo dei suoi due occhi" per castigare e avere vendetta sui Filistei.
Ripercorrendo le gesta di uno dei "giudici" di Israele, morto suicida uccidendo i Filistei, il documentarista Avi Mograbi riflette sulla cultura della morte nell'Islam, assimilabile e per nulla estranea a quella dei miti ebraici. Storia, mito e attualità si intrecciano e si fondono sullo sfondo della realtà palestinese, occupata e bloccata ai check-point dall'esercito israeliano. Il dramma palestinese è una realtà innegabile per il documentarista israeliano, che al suo debutto in lungo (ma lo aveva fatto anche "in corto") affronta la crisi tra Israele e Palestina, rilegge in modo critico il mito di Sansone e di Massada e prova ad aprire una breccia nel muro segregazionista che si sta erigendo.
L'articolazione narrativa, ovvero la modalità prescelta di esporre il racconto dei testimoni (israeliani e palestinesi), non ha in apparenza un disegno cronologico né tematico, somiglia piuttosto a un flusso che amplifica l'impatto emotivo sullo spettatore. Pur dichiarando una posizione critica verso la politica dello Stato d'Israele, che si trasforma nell'epilogo in un atteggiamento addirittura e giustamente sprezzante, lo sguardo di Mograbi contempla con rispetto gli israeliani che incontra nelle scuole o nelle gite culturali e i palestinesi che cercano di arare le terre occupate o di raggiungere l'ospedale o il posto di lavoro.
Il benessere di un popolo coincide con la condanna di un altro, la costruzione di uno Stato con la distruzione di un altro e ciascuno si adegua a questo stato di cose con un dolore di vivere straziante. Non ci sono aperture fra loro, che si muovono come monadi in una realtà priva di compromessi. Ciascuno nella sua via, solo, alla ricerca di un senso al caos in cui si è perduto. Il documentario di Avi Mograbi riflette al telefono (con un amico palestinese) sulle ragioni mitologiche (la morte di Sansone e l'assedio di Massada) e su quelle storiche che hanno condotto ai drammatici fatti che accadono oggi in Palestina: il fallimento degli accordi di Oslo e della mediazione statunitense, l'esplosione della nuova Intifada, la devastazione di Gaza, della Cisgiordania e di Gerusalemme (est) dopo quarantun'anni di occupazione militare, lo smantellamento dell'Autorità Nazionale Palestinese e, sopra tutto, la strage di ebrei e palestinesi innocenti. Capire cosa sta accadendo in Palestina non è facile e la televisione e i giornali non ci aiutano. Ignorano o rimuovono. Proviamo col cinema.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
PER UNO SOLO DEI MIEI DUE OCCHI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Per uno solo dei miei due occhi adesso. »
Shop

DVD | Per uno solo dei miei due occhi

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 19 ottobre 2010

Cover Dvd Per uno solo dei miei due occhi A partire da martedì 19 ottobre 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Per uno solo dei miei due occhi di Avi Mograbi con Shredi Jabarin. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio inglese, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Per uno solo dei miei due occhi è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Per uno solo dei miei due occhi

Israele e Palestina in una prospettiva illuminante e originale. La rabbia del cineasta militante

di Cristina Borsatti Film TV

Il mito di Sansone e l'assedio della fortezza di Massada insegnano ai giovani israeliani che la morte è meglio della dominazione. Militante pacifista, il documentarista israeliano Avi Mograbi ci descrive la crisi tra Israele e Palestina attraverso gli occhi dei Palestinesi, costretti a un calvario fatto di posti di blocco, barriere, muri. Ma anche attraverso l'im?pat?to che i sovracitati miti hanno sul presente. La prospettiva è illuminante e originale, presentandoci in modo alternato insegnanti che esaltano il gesto di Sansone (kamikaze ante-litteram pronto al suicidio pur di veder morire i Filistei) e turisti ebrei a cui tra le rovine di Massada viene inculcato il suicidio di massa degli Zeloti (che alla cattura da parte dei romani preferirono la morte). »

Sansone, il cattivo maestro del kamikaze

di Cristina Piccino Il Manifesto

Avi Mograbi con Moretti e Michael Moore - anche se humour e geografie hanno una cifra diversa - dichiara in comune un linguaggio aperto, diretto, semplice, dunque modulato su più livelli nel racconto della realtà. Che è messinscena, gioca tra diversi piani, intreccia voci e riflessioni per liberare un disegno compatto ma sempre mutevole. Il «set» di Mograbi è Israele, dove è nato nel '56, generazione di Gitai ma «tecniche» diverse: Mograbi è «attore-autore», sceglie cioè di esporsi nei film, oltreché dirigerli (ne è anche fonico, sceneggiatore e montatore), e molto del respiro narrativo rimanda alla sua fisicità. »

Tra Sansone e Massada Un israeliano al ceck-point

di Boris Sollazzo Liberazione

Sansone e Masada. Il celebre eroe la cui forza leggendaria albergava nei capelli e l'ultimo baluardo di resistenza ebraica contro i Romani ai tempi della distruzione del Tempio. Il primo fu catturato con l'inganno e privato del suo "superpotere". Invocando dio, chiedendolo «per uno solo dei miei due occhi», riuscì a ritrovarlo una sola altra volta, e lo usò per morire con migliaia di filistei. Lo scarso migliaio di resistenti sul Mar Morto, invece, su un accampamento che è un miracolo di strategia militare oltre che di progettazione, erano Zeloti che per non farsi catturare bruciarono tutto e diedero luogo a un clamoroso suicidio di massa (sopravvissero solo una donna e pochissimi bambini). »

Duro e senza pregiudizi: così l'sraeliano Mograbi documenta il Medioriente

di Boris Sollazzo DNews

«Ricordati di me e dammi forza, solo questa volta, perchè io possa vendicare uno solo dei miei due occhi contro i Filistei. Muoia Sansone con tutti i Filistei». Le ultime parole di Sansone (super)eroe della tradizione ebraica la cui forza era nei capelli, tagliatigli proditoriamente. Poi, pur denigrato e messo al giogo, riuscì a far crollare un edificio su se stesso e migliaia di Filistei. Per questa strage, tuttora, è indicato fin dalle scuole elementari israeliane come padre della patria. Massada: un migliaio di Zeloti, crudeli e feroci, resistono dopo la caduta del Tempio e per ben tre anni ai Romani su un'altura vicino al Mar Morto. »

Per uno solo dei miei due occhi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 28 marzo 2008
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità