Boston - Caccia all'uomo

Un film di Peter Berg. Con Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman, J. K. Simmons, Michelle Monaghan.
continua»
Titolo originale Patriots Day. Drammatico, durata 133 min. - USA 2016. - 01 Distribution uscita giovedý 20 aprile 2017. MYMONETRO Boston - Caccia all'uomo * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Berg mette la mano sul cuore ma non emoziona. Valutazione 3 stelle su cinque

di ashtray_bliss


Feedback: 22610 | altri commenti e recensioni di ashtray_bliss
domenica 26 febbraio 2017

A soli tre anni di distanza dall'attentato di Boston, Berg prende l'Ok e i debiti finanziamenti per produrre un film che ripercorre quei tragici eventi, costati la vita di tre persone compreso un bimbo di appena 8 anni, e provocato innumerevoli feriti. Lo spirito dei film di Berg è inequivocabilmente patriottico e il regista insiste a portare sul grande schermo storie di una nazione contraddittoria, piegata dalla malapolitica e ferita dalla violenza intestina, che nonostante tutto trova la forza di riunirsi, rimettersi in piedi e andare avanti. Da questo spirito di fratellanza, solidarietà e indomabilità degli Americani, che anche nelle situazioni più critiche trovano la forza di unirsi e cooperare, Berg trae ispirazione per le sue pellicole, rigorosamente tratte da storie vere, che mentre sullo sfondo hanno grandi eventi di catastrofi o terrorismo (dello stesso regista sono gli incisivi Lone Survivor e Deepwater Horizon) portano in primo piano la solidarietà, la fratellanza, il coraggio e la speranza, la forza di volontà e di andare avanti a qualsiasi costo. Ci prova anche questa volta raccontando i fatti e i retroscena della maratona di Boston; dalle bombe esplose all'immediata caccia all'uomo che si è innescata e che ha portato, a distanza di alcuni giorni, all'uccisione di uno dei due fratelli attentatori e all'arresto dell'altro. 
Patriots Day si divide dunque in due parti: la prima, più debole e dispersiva, si concentra sulla presentazione delle diverse persone che si ritroveranno poi coinvolte nell'attentato. Molti volti, ognuno di loro poco approfondito e senza alcun spessore introspettivo che dunque stentano a creare un qualsivoglia legame di empatia o interesse con gli spettatori. Lo stesso vale per il personaggio di Wahlberg; unico character fittizio presente nel film, che assume il ruolo di un poliziotto in crisi con problemi di salute e di alcolismo. La seconda parte invece, assume un taglio decisamente più tecnico che ricorda molto lo stile asciutto di Greengrass nel superbo United 93. Assistiamo quindi ad un intero team di uomini, provenienti dall'FBI ma anche dalla polizia locale di Boston, che analizzano ossessivamente i frame dei video, ricostruiscono la scena del crimine e lottano contro il tempo (e la pressione mediatica) per individuare i colpevoli. Nell'ultima parte, il film cambia di nuovo motivo, assumendo tonalità da classico poliziesco fatto di inseguimenti e scontri a fuoco tra fuggitivi e polizia. L'epilogo della storia è storia dei giorni nostri. 
Ma pur riconoscendo a Peter Berg un'innata capacità di trasportare sul grande schermo storie controverse che raffigurano le luci e le ombre di una nazione con molteplici problemi interni, politici, sociali, economici, questo film presenta alcuni limiti narrativi. Un altro merito del regista è che riesce sempre a garantire il massimo realismo nelle sequenze, e il tutto appare eccezionalmente vivido, realistico e verosimile (dalle esplosioni delle bombe, all'inseguimento dei fratelli in fuga). Ma purtroppo il film non riesce mai a scavare nel profondo dell'anima degli spettatori e fallisce nel suo tentativo di conquistare e commuovere. Manca il giusto approccio e coinvolgimento emotivo da parte degli spettatori.
Sì, stiamo assistendo ad una cristallina, dettagliata e analitica messa in scena dell'attentato che ha monopolizzato le forze di polizia a Boston e che teneva gli USA col fiato sospeso per la cattura dei colpevoli. Ma il film non riesce mai a prenderti del tutto, forse a causa dell'assenza di un vero e proprio leading character al quale affezionarsi, e in tal modo si ha l'impressione di assistere ad un impeccabile ma freddo documentario che intrattiene senza mai farti appassionare alla vicenda narrata.
La regia è nitida riuscendo a tratti a risultare coinvolgente, specialmente nelle sequenze dell'inseguimento che sono evidentemente ispirate a Michael Mann. Il cast invece, oltre a Wahlberg che fa coppia fissa col regista negli ultimi film, troviamo un redivido Kevin Bacon, JK Simmons, Michelle Monaghan (in un ruolo però troppo stretto e stereotipato), ognuno di loro non sfigura ma nemmeno regala una performance particolarmente memorabile. Buone le sonorità post rock firmate tra l'altro da Trent Reznor, e onorevole il fatto di non far apparire gli attentatori tout-court come dei mostri ma mostrando, sporadicamente, il loro lato umano (titubanze, affetto verso la bambina di uno di loro etc.). Basse anche le dosi di retorica che ci si potrebbe aspettare di trovare. Ma fatte queste debite premesse del film resta poco. E' un buon prodotto ma evidentemente rivolto al pubblico americano, che ha vissuto in prima persona l'orrore dell'attentato, anche se paradossalmente proprio gli americani pare non abbiano gradito questo approccio di Berg. Alcuni parlano di sfruttamento della tragedia, altri sostengono che fosse semplicemente troppo presto per farne un film e forse la maggior parte concorda che, sotto sotto, non ce ne fosse il bisogno. Dopotutto, il mondo è pieno di storie da cui trarre ispirazione e che trasudano determinazione e coraggio a iosa, anche se non sempre coincidono con lo spirito patriottico (americano) che vuole far emergere Berg. 
Concludendo, reputo Patriots Day un'aggiunta mediocre ad una filmografia da regista che stava disegnandosi sempre più convincente. 2.5/ 5.

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
Sei d'accordo con la recensione di ashtray_bliss?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di ashtray_bliss:

Vedi tutti i commenti di ashtray_bliss »
Boston - Caccia all'uomo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedý 20 aprile 2017
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 214 sale cinematografiche:
Showtime
  8 | Abruzzo
  1 | Basilicata
  4 | Calabria
11 | Campania
20 | Emilia Romagna
  7 | Friuli Venezia Giulia
25 | Lazio
  7 | Liguria
35 | Lombardia
12 | Marche
  1 | Molise
16 | Piemonte
  9 | Puglia
  3 | Sardegna
16 | Sicilia
14 | Toscana
  3 | Trentino Alto Adige
  4 | Umbria
  1 | Valle d'Aosta
17 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità