Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
gioved 26 aprile 2018

Sarah Paulson

Nome: Sarah Catharine Paulson
43 anni, 17 Dicembre 1974 (Sagittario), Tampa (Florida - USA)
occhiello
"Qualsiasi cosa faccia nella mia vita, posso farla perch tu mi ami".
dal film American Horror Story: Asylum (2011) Sarah Paulson Lana Winters / Billie Dean Howard
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sarah Paulson
Emmy Awards 2012
Nomination miglior attrice secondaria miniserie o film tv per il film Game Change di Jay Roach

Golden Globes 2007
Nomination miglior attrice secondaria serie miniserie film tv per il film Studio 60 on the Sunset Strip di Aaron Sorkin, Thomas Schlamme



The Post

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,76)
Un film di Steven Spielberg. Con Meryl Streep, Tom Hanks, Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Tracy Letts.
continua»

Genere Biografico, - USA 2017. Uscita 01/02/2018.

Carol

* * * * -
(mymonetro: 4,08)
Un film di Todd Haynes. Con Cate Blanchett, Rooney Mara, Kyle Chandler, Jake Lacy, Sarah Paulson.
continua»

Genere Drammatico, - Gran Bretagna, USA 2015. Uscita 05/01/2016.

Mud

* * * - -
(mymonetro: 3,02)
Un film di Jeff Nichols. Con Matthew McConaughey, Tye Sheridan, Sam Shepard, Reese Witherspoon, Jacob Lofland.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2012. Uscita 28/08/2014.

12 anni schiavo

* * * - -
(mymonetro: 3,16)
Un film di Steve McQueen. Con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti.
continua»

Genere Biografico, - USA 2013. Uscita 20/02/2014.

La fuga di Martha

* * * - -
(mymonetro: 3,12)
Un film di T. Sean Durkin. Con Elizabeth Olsen, Christopher Abbott, Brady Corbet, Hugh Dancy, Maria Dizzia.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2010. Uscita 25/05/2012.
Filmografia di Sarah Paulson »

gioved 19 aprile 2018 - Reed Hastings, Ted Sarandos e Todd Yellin tra i dirigenti intervenuti a Roma per presentare i nuovi progetti della Internet TV.

See What's Next, i big presentano il futuro di Netflix

Andrea Fornasiero cinemanews

See What's Next, i big presentano il futuro di Netflix L'evento di Netflix See What's Next sembra destinato a divenire un appuntamento annuale che si sposta per le varie capitali europee e, dopo Berlino nel 2017, quest'anno stata la volta di Roma. Del resto nel Bel Paese bollono in pentola diverse cose: la seconda stagione di Suburra, la prima di Baby, la versione live action del Winx Club, il progetto appena annunciato della serie Luna nera e il film Rimetti a noi i nostri debiti di Antonio Morabito, con Giallini e Santamaria. A dare il via alle danze stato il co-fondatore di Netflix Reed Hastings, cui non mancano certo i motivi per celebrare visto il recente trionfo in borsa del titolo dopo l'ennesima crescita di abbonamenti sopra le previsioni: sono infatti aumentati di 7.4 milioni nell'ultimo trimestre e arrivati a quota 125 milioni in tutto il mondo - i profili utente sono invece complessivamente ben 300 milioni. Hastings ha inserito Netflix e pi in generale la Internet Tv all'interno dell'evoluzione dello storytelling partendo dal teatro e passando per il cinema e la Tv lineare, anche via cavo e satellite. Non senza una punta di polemica tra le righe rivolta al direttore di Cannes Thierry Fremeaux, ha ricordato che oggi la qualit audio video della Internet Tv raggiunge i 4K e ha un sonoro da dolby, caratteristiche tecniche superiori a quelle di molti cinema nel mondo. Cui si aggiungono la disponibilit di prodotti seriali che si possono consumare episodio dopo episodio, come se si divorassero le pagine di un romanzo tutte in una notte, e che ci possono seguire su vari dispositivi (e per la precisione sono ben 1700 quelli che hanno l'app di Netflix), il tutto con consigli ritagliati sui nostri gusti.

Ha quindi parlato delle nuove collaborazioni per espandere il marchio, come per esempio quella con Sky, e ha dato i numeri degli impiegati in Europa (per lo pi ad Amsterdam), che sono ormai oltre 200. Quindi ha ricordato che la loro prima serie non stata House of Cards, bens proprio una produzione europea come Lilyhammer, parlata in gran parte in norvegese, un successo che ha subito dimostrato le potenzialit internazionali del mezzo. E parlando di produzioni europee ha dato la grande notizia del ritorno di La casa di carta, che dalla terza stagione prevista per il 2019 sar una produzione esclusiva di Netflix.

Ha concluso paragonando la societ ai mecenati delle arti per come diffonde le storie e la cultura di tutto il mondo, dagli anime giapponesi, al cinema di Bollywood, fino a quello europeo e hollywoodiano.

Altre news e collegamenti a Sarah Paulson »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità