•  
  •  
Apri le opzioni

Gabriel Garko

Gabriel Garko (Dario Oliviero) è un attore italiano, è nato il 12 luglio 1974 a Torino (Italia).
Nel 2010 ha ricevuto il premio come miglior attore serie tv al Roma Fiction Fest per il film L'Onore e il Rispetto - parte seconda. Gabriel Garko ha oggi 48 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Il cobra Gabriel

A cura di Fabio Secchi Frau

Grazie ai suoi muscoli guizzanti e a uno sguardo che ipnotizza, esattamente come quello di un cobra, è fra i più sexy del piccolo schermo. Gabriel Garko deve la sua fama a una fiumana di ruoli televisivi e a un calendario che lo ha reso uno dei più dirompenti fenomeni televisivi degli ultimi anni. Una bellezza che lascia il segno, senza alcun dubbio, anche in una mente tipicamente improntata sull'erotismo come quella di Tinto Brass che in Senso '45, riesuma il Senso di Visconti e, tingendo i capelli del bel Garko di biondo platino, denuda integralmente la sua bellezza mascolina. Per i canoni italiani, è il più bello fra i giovani attori che cercano un posto al sole ed è sempre presente nelle classifiche stilate dai mensili per la categoria "il più sexy". Amatissimo dalle teenager e dagli omosessuali, continua ad attraversare una fulgida carriera.
Nato e cresciuto a Torino, dopo aver vissuto a Settimo Torinese, comincia a muovere i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo come modello e vincendo il titolo di Mister Italia. Nel 1995, passa ai fotoromanzi e, dopo di quelli, è il protagonista del cortometraggio di Roberto Rocco Troppo caldo, dove recita accanto a Francesca Dellera. Dotato di una bellezza sfolgorante, sempre per Rocco, debutterà poi nel suo primo film cinematografico Una donna in fuga (1996) con Dalila Di Lazzaro, Francesca Rettondini, Leo Gullotta, Gina Lollobrigida, Ben Gazzara e Orso Maria Guerrini. In barba alla differenza d'età, comincia una relazione con l'attrice Eva Grimaldi, di qualche anno più grande di lui, e si impone principalmente come attore del piccolo schermo: recita per Luigi Parisi, Pier Francesco Pingitore e Salvatore Samperi con discreti risultati, non tanto da un punto di vista qualitativo - a detta della critica non è del tutto convincente -, ma di fama, dato che lo imporranno come uno degli interpreti più usati per la appena nata fiction.
La signora della città (1996), Angelo nero (1998), Il morso del serpente (1999) e Villa Ada (2000) con Stefania Sandrelli e le miniserie Tre stelle (1999) e Occhi verde veleno (2001) sono solo alcune delle tante opere per il piccolo schermo in cui l'attore è una presenza assai lungimirante per il pubblico femminile. Ma è il regista turco Ferzan Ozpetek a tirare fuori il meglio da Gabriel Garko nel film Le fate ignoranti: prende la sua bellezza e la butta via, lo imbruttisce e lo costringe a stare in un letto, privo di immobilità e quasi di vita, nel ruolo di un malato di AIDS nel pieno del suo dolore fisico, ma soprattutto sentimentale che lentamente sarà lenito dalle cure di Margherita Buy e dal sostegno di Stefano Accorsi e Filippo Nigro.
Successivamente entra nel cast di una miniserie di grandissimo successo: Il bello delle donne (2001-2003) accanto a quella che ormai è la sua ex compagna, la Grimaldi, passando poi al film tv I colori della vita (2005) e al telefilm L'onore e il rispetto (2006).

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2016), 90 min.
Drammatico, (Italia, Francia - 2014), 103 min.

Focus

INCONTRI
venerdì 13 febbraio 2009
Marianna Cappi

Un sole nero Esce il 20 febbraio in cinquanta copie griffate Mikado Aspettando il sole, lungometraggio con cui Ago Panini si affaccia sul grande schermo, dopo aver a lungo frequentato quello piccolo, come regista di spot e videoclip. Nel bel mezzo di niente, nel tempo di una notte, tre balordi s'imbattono in un blocco di cemento, l'Hotel Bellevue, formicaio di esistenze solitarie e marginali, destinate a venir coinvolte in un unico inarrestabile destino

INCONTRI
martedì 11 dicembre 2007
Marzia Gandolfi

Il film Piccoli comici crescono e si sposano. Esplosi gli ultimi fuochi d'artificio e raddoppiato il pesce innamorato, Leonardo Pieraccioni ricomincia dalla provincia definendo i caratteri propri di un cinema toscano: la cornice rurale, il gusto per le microstorie, la capacità di rappresentare la "massa silenziosa" della piccola borghesia di paese che va in vacanza in campeggio e sogna di apparire in Tv

News

Rudy Valentino Story.
Le foto del thriller gotico diretto da Eros Puglielli.
Scamarcio e Argentero, dopo Stuart, Bova, insieme al "televisivo" Garko.
Ago Panini, al suo primo lungometraggio.
Un film che gioca con i generi del cinema e con le sue piccole grandi stelle.
In un albergo, di notte.
Oggi è la giornata di Valentino e Kitano.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati