First Man - Il Primo Uomo

   
   
   

Pietra miliare - un nuovo modo di fare Cinema Valutazione 5 stelle su cinque

di no_data


Feedback: 105
lunedì 5 novembre 2018

La questione relativa alla bellezza del film “il primo uomo” riguarda il modo in cui è stato fatto. Stiamo parlando di un opera di narrazione , precisamente storica, che in altri casi si sarebbe definita di fantascienza o drammatica, a seconda che si guardi il lato umano o quello tecnologico che riveste la sceneggiatura.
La bellezza del film però non riguarda la sceneggiatura ( anche se poi vedremo come il soggetto appaia quantomeno simbolico ) ma riguarda la regia.
Siamo di fronte alla creazione di un nuovo modo di fare film che sta al XXI secolo come il Neo-Realismo sta al XX secolo. Ad essere audaci si potrebbe parlare di Iper-Realismo.
 
La questione relativa alla bellezza del film “il primo uomo” riguarda inoltre l’impatto culturale che genera nell’osservatore. Stiamo parlando di uno spessore artistico tale da confondere l’intrattenimento con cultura anticipatrice.
 
Sulla tecnica registica utilizzata è difficile dare spiegazioni rappresentative. Non è, come stato scritto, un insieme di più generi. Non lo è perché se pensiamo ad un genere come ad una strada , e a un insieme di più generi come a molte strade , dove la scena viene ripresa prima da una prospettiva poi da un'altra, ci troveremmo, almeno in alcuni passaggi, ad osservare linee di discontinuità tra l’uno e l’altro taglio .
La caratteristica della pellicola è la mancanza di discontinuità . Questo induce a pensare alla nascita appunto di una nuova forma espressiva.
Questo Iper-Realismo  rende la finzione un esperienza. Come osservatore sei disorientato , ti sembra di essere in un film dell’orrore per poi passare a danzare con tua moglie nel silenzio dell’attesa di ciò che sarà. Dunque la brutale condizione di stare dentro il film e di provare le emozioni originali che ogni vita vera fa vivere.
Nessuna nostra vita assomiglia minimamente a un genere cinematografico  . Non c’è Western nella nostra vista e tanto meno  Action o Thriller perché sono  semplificazioni utili a rappresentare verosimilmente una storia . La vita è troppo complessa per essere rinchiusa in un genere o più generi. Il film “il primo uomo” riesce nell’intento di rappresentare la dinamica del complesso in un quadro espressionista per immersività e realismo.
 
Sulla questione di intrattenimento come cultura anticipatrice , in relazione alla società in cui viviamo, ci sono stati alcuni esempio più o meno prossimi . Penso alla Serie “ the night of”dove è palese l’intento di rappresentare più piani , trasversali e longitudinali , in modo da coagulare la complessità del reale.
Si giunge quindi alla questione sociologica. Ossia che finalmente la techne è stata in grado di fornirci alcuni strumenti per interpretare la realtà liquida che viviamo in costrutti complessi ma finalmente solidi , da un punto di vista esperienziale.
Stiamo parlando del passaggio travagliato registrato nell’ultimo secolo, da una società organizzata su base piramidale e pertanto solida ad una orizzontale e liquida. Quest’ultima molto difficile da rappresentare per sua stessa natura. I generi ordinari quali il Drama, il Thriller , Action etc. riuscivano a rappresentare la semplicità del reale quale ricordo della società che fù. "Il primo uomo" rappresenta, tramite una storia del passato, la complessità che è.
Possibile ?

[+] lascia un commento a no_data »
Sei d'accordo con la recensione di no_data?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
43%
No
57%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
eccome! martedì 6 novembre 2018
mizzega
100%
No
0%

Non ho gli strumenti per capire, o rispondere, ma il film è bellissimo: i tre temi di cui è composto (avventura, fantascienza, sviluppo umano dei personaggi) sono fusi perfettamente ed in grande equilibrio: quello umano, cioè, prevale sui due.
Tutto giusto, se si vuole realizzare un film "in soggettiva".
Film perfetto

[+] lascia un commento a eccome! »
d'accordo?
First Man - Il Primo Uomo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
mercoledì 31 ottobre 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 293 sale cinematografiche:
Showtime
  8 | Abruzzo
  2 | Basilicata
  5 | Calabria
18 | Campania
24 | Emilia Romagna
  9 | Friuli Venezia Giulia
39 | Lazio
  9 | Liguria
50 | Lombardia
12 | Marche
22 | Piemonte
18 | Puglia
  6 | Sardegna
21 | Sicilia
20 | Toscana
  2 | Trentino Alto Adige
  6 | Umbria
  1 | Valle d'Aosta
21 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità