First Man - Il Primo Uomo

   
   
   
maurizio.meres sabato 3 novembre 2018
l'uomo che sfidò se stesso Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Un interessantissimo film che ripercorre i momenti più importanti della vita di un uomo che fece diventare la fantasia realtà,Neil Armstrong il primo uomo che mise piede sul suolo lunare e per pochissimi giorni tutta l'umanità si sentì vicinissima in uno spirito collettivo unanime.
Il periodo storico come rimarcato dal regista non era dei più tranquilli era l'inizio ma anche la fine delle libertà esistenziali,doveva essere andare sulla luna forse quella cosa si che si chiama Unione dei popoli,progresso alla mercé di tutta l'umanità,speranza e certezza di un mondo migliore alla fine sono state tutte favole,il film racconta tutte le difficoltà che Neil dovette affrontare,paure,angosce,l'ignoto che lo aspettava e come patrimonio la storia di tutte le civiltà  umane perché la luna è stata sempre nell'immaginario dell'essere umano,tormentato dalla morte prematura della figlia ,il suo ricordo lo portò con se per tutta la vita è soprattutto nei momenti più difficili ma anche i più importanti. [+]

[+] la terra, la luna e l'odissea interiore di un uomo (di antonio montefalcone)
[+] lascia un commento a maurizio.meres »
d'accordo?
mike26 lunedì 5 novembre 2018
per aspera ad astra Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

 Firts Man narra la storia di Neil Armstrong primo uomo a mettere piede sul suolo lunare,il film  ne ripercorre la vita, i drammi , i sentimenti e la dedizione di un uomo schivo, freddo, ma con un coraggio e una determinazione fuori dal comune. Damien Chazelle non sbaglia neanche questa pellicola, ed entra prepotentemente nel novero dei registi piu bravi di questo tempo, First man, ci offre uno sguardo introspettivo e carico di emozioni, ci accompagna nella scoperta di quegli anni, di quei giorni e di quelle ore , ci fa conoscere gli uomini che hanno dato tutto, anche la loro vita per il raggiungimento di un sogno poi divenuto realtà come lo sbarco sulla luna. [+]

[+] lascia un commento a mike26 »
d'accordo?
esmith29 martedì 13 novembre 2018
questione di prospettiva Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

"Quanto è importante la missione sulla luna? " il regista rappresenta due concetti che racchiudono altrettante risposte: è tanto importante quanto riuscire a vedere le cose con un altra prospettiva; è tanto importante quanto dimostrare che si è in grado, che si è all'altezza della sfida, e possibilmente farlo prima dei russi.
Io in questo film ci ho trovato un'epoca, l'America e quella capacità, quella dote, sempre meno diffusa, di voler andare oltre.
La storia è affascinante e il racconto ricco di spunti. Mi è rimasta un'immagine in testa: i figli di amstrong che nel tempo libero, aspettando notizie del padre, fanno un puzzle. Si parla di un uomo, di un primato, ma anche di società. [+]

[+] lascia un commento a esmith29 »
d'accordo?
inesperto lunedì 12 novembre 2018
man on the moon Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Il film ha una cupezza particolare, a volte solo in sottofondo, altre volte espressa chiaramente. Lo spazio dedicato al viaggio "alla Apollo 13" è ridotto per dare rilevanza all'aspetto psicologico della famiglia Armstrong durante tutti gli anni del programma spaziale precedenti all'allunaggio. Mille asperità in tutte le fasi di preparazione e numerosi incidenti, troppo spesso mortali, hanno accidentato la strada verso la storia di Neil Armstrong (e Buzz Aldrin). Straordinaria la prova della splendida Claire Foy, ne ha fatta di strada la streghetta de L'ultimo dei templari.

[+] lascia un commento a inesperto »
d'accordo?
freerider lunedì 12 novembre 2018
bellissimo film, la riconferma di damien chazelle Valutazione 5 stelle su cinque
43%
No
57%

Una seconda visione del film, che mi ha procurato un’emozione anche più profonda della prima e mi ha consentito di cogliere molti dettagli che mi erano sfuggiti, mi dà la soddisfazione di poter dire che "First Man" è un bellissimo film e che Damien Chazelle è ufficialmente portatore di un autentico talento che sarà un piacere poter seguire nel tempo.
 
Il regista trentatreenne orchestra un film misurato e appassionante, che concilia umanità e grandiosità del racconto frenando ogni eccesso melodrammatico per lasciare intatto il potenziale insito nello sviluppo stesso della storia, che infatti cresce lentamente e si sprigiona con grande forza e suggestione nel finale. [+]

[+] lascia un commento a freerider »
d'accordo?
umberto giovedì 8 novembre 2018
first man Valutazione 4 stelle su cinque
40%
No
60%

 Uno degli eventi più importanti del secolo scorso viene portato sul grande schermo da Damien Chazelle con uno stile che potrebbe spiazzare chi si aspetta un film incentrato sugli aspetti prettamente tecnici che hanno portato a questa grande conquista. Questi ultimi rimangono ai margini della storia, che viene sviluppata sulla personalità e le emozioni dei protagonisti nel vivere il susseguirsi delle varie vicende. A questo riguardo, molto buone le interpretazioni di Ryan Goslin e di Claire Foy. Meravigliosa la fotografia in stile anni Sessanta e la regia che favorisce il punto di vista dei piloti rispetto alle inquadratura ampie. Questo coinvolge in pieno lo spettatore e gli fanno volare i 141 minuti di durata del film. [+]

[+] lascia un commento a umberto »
d'accordo?
flaw54 mercoledì 7 novembre 2018
un film solido Valutazione 3 stelle su cinque
43%
No
57%

Un buon film con uno prima parte eccessivamente lunga, ma con una seconda coinvolgente ed emozionante. Forti le influenze di Kubrick specie nel momento  dello sbarco sulla Luna e di Demme in Pholadelphia nelle scene conclusive. Ottima la prova della Foy, attrice che non conoscevo, mentre eccessivamente narcisista  mi è sembrato Gosling nella costruziine di un personaggio  eccessivamente chiuso e riservato. Chazelle ha saputo rendere bene le difficoltà e i rischi degli astronauti dell'epoca e viene da chiederci come possano aver raggiunto la luna con quei mezzi così obsoleti. Il film comunque si concentra molto di più sugli aspetti psicologici. Da vedere

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
doctorcinema martedì 6 novembre 2018
aspettative alte, grande delusione! Valutazione 2 stelle su cinque
46%
No
54%

Personalmente nutrivo grandi speranze verso questa pellicola, per vari motivi: perché apprezzo molto il regista; perché ritengo il genere biografico il mio preferito in ambito cinematografico; inoltre le immagini mostrate nel trailer avevano contribuito ad aumentare in me l’attesa per il film. Mi sono recato in sala, quindi, con tutte le intenzioni positive del caso, ma già dopo i primi 30 minuti mi sono reso conto che stavo avviandomi verso una grande delusione. Mi incuriosiva capire come Chazelle avrebbe reso da un punto di vista visivo e narrativo un evento noto a chiunque. [+]

[+] lascia un commento a doctorcinema »
d'accordo?
domenicomaria domenica 4 novembre 2018
america dicotomica. Valutazione 4 stelle su cinque
40%
No
60%

"Abbiamo scelto di andare sulla Luna non perchè è facile, ma perchè è difficile...per liberare le nostre migliori energie"(JFK, Rice University, Houston, Texas 1962).
Non mi avventuro sul terreno minato del reale fatto storico, accaduto o meno, coinvolgendo il genio di Stanley Kubrick e mille altre storie. Mentre vedevo insieme a centinaia di altre persone le scene dello sbarco, mi tornava in testa quella notte d'estate del '69 nella casa di campagna nel biellese con nonni,zii,zie,cugini,tutti svegli a guardare la televisione e Tito Stagno."Ha Toccato!!!..".Son passati 50 anni quasi, e rivedo e risento le bianche ombre di tanti cari che non sono più su questa terra. [+]

[+] lascia un commento a domenicomaria »
d'accordo?
samanta domenica 4 novembre 2018
quando il lavoro è mission Valutazione 4 stelle su cinque
48%
No
52%

Il terzo film di Damine Chazelle dopo l'ottimo Whiplash e il capolavoro La La Land era atteso con molto interesse, uscito in America il 12 ottobre u.s. ha avuto una buona accoglienza della critica e una non entusiasmante accoglienza del pubblico. Il film è buono, bisogna considerare che l'interesse per quella che era una grande impresa adesso è scemato, ma ritengo che questo film non sia interamente di Chazelle. Intendo spiegarmi: nei due precedenti la scenggiatura (e il soggetto) era dello stesso regista, in questo film che è un biopic il cui soggetto è tratto da una biografia su Neal Armstrong, la sceneggiatura è di Josh Singer (anche produttore esecutivo) che ha vinto l'Oscar per la sceneggiatura di Spotlight (inchiesta giornalistica su un fatto di pedofilia)  e recentemente The Post (inchiesta giornalistica sulla guerra in Vietnam). [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
First Man - Il Primo Uomo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
mercoledì 31 ottobre 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 208 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Abruzzo
  1 | Calabria
  6 | Campania
20 | Emilia Romagna
  7 | Friuli Venezia Giulia
21 | Lazio
  6 | Liguria
51 | Lombardia
10 | Marche
13 | Piemonte
  7 | Puglia
  6 | Sardegna
  9 | Sicilia
13 | Toscana
  9 | Trentino Alto Adige
  4 | Umbria
23 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità