First Man - Il Primo Uomo

   
   
   

Sulla Luna inseguito da un'ossessione

di Fabio Ferzetti L'Espresso

Sulla Luna per ricordare. Sulla Luna per dimenticare. Ricordare com'era il mondo prima, quando l'era digitale non era nemmeno un sogno lontana. E dimenticare il peso, i lutti, il dolore di cui è impastata la vita di ognuno di noi. Per il regista 33enne di "Whiplash" e "La La Land" non c'è cinema senza un'ossessione, un demone che possiede i protagonisti da cima a fondo. Il demone di "First Man", storia di Neil Armstrong, il primo uomo che sbarcò sulla Luna, è quella morte che sembra seguirlo come un'ombra. Dalla figlioletta malata del prologo, ai compagni d'avventura che muoiono intorno a lui mentre la Nasa vara progetti sempre più ambiziosi e l'America finalmente raggiunge e poi supera i sovietici nella corsa allo spazio. Non è una scelta scontata, al contrario. Bisogna resuscitare un'epoca, e un'epica, senza perdere di vista l'individuo. Così Chazelle punta sugli affetti più che sugli effetti: la famiglia, gli amici, la piccola comunità dei pionieri. Là fuori c'è un mondo che cambia, e magari protesta contro le spese faraoniche di quelle missioni. Ma come scrivevamo da Venezia, dove "First Man" aprì la Mostra del Cinema, Chazelle è tutto dalla parte di quegli "Uomini veri" (per citare il film di Phil Kaufman che sicuramente ben conosce). Le marce della pace e le invettive di Kurt Vonnegut contro gli sprechi della Nasa vanno-ricordate, ma l'essenziale è altrove. Anche se malgrado gli spazi siderali "First Man" vola tra la testa e il cuore del suo protagonista. Con un occhio a quel mondo ancora così meccanico, imperfetto, struggente. E l'altro a tutto ciò che Armstrong (Ryan Gosling) non dice, ma indoviniamo. Come accadeva, pare dire Chazelle, quando volevamo portare la vita nel cosmo, tutti insieme. Mentre oggi preferiamo replicarla con strumenti sempre più perfezionati ma qui, sulla Terra. Nello spazio virtuale, infinito e insieme così angusto dei nostri computer.
Da L'Espresso, 4 novembre 2018


di Fabio Ferzetti, 4 novembre 2018

Sei d'accordo con la recensione di Fabio Ferzetti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film First Man - Il Primo Uomo.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio è gratuito)

inserisci qui la tua email
First Man - Il Primo Uomo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
mercoledì 31 ottobre 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 158 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Abruzzo
  1 | Calabria
  6 | Campania
18 | Emilia Romagna
  5 | Friuli Venezia Giulia
21 | Lazio
  4 | Liguria
34 | Lombardia
  6 | Marche
11 | Piemonte
  6 | Puglia
  6 | Sardegna
  9 | Sicilia
10 | Toscana
  1 | Trentino Alto Adige
  3 | Umbria
15 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità