Charley Thompson

Film 2017 | Drammatico +13 121 min.

Titolo originaleLean On Pete
Anno2017
GenereDrammatico
ProduzioneGran Bretagna
Durata121 minuti
Regia diAndrew Haigh
AttoriCharlie Plummer, Steve Buscemi, Chloë Sevigny, Travis Fimmel, Steve Zahn Thomas Mann, Amy Seimetz, Justin Rain, Rachael Perrell Fosket, Dana Millican.
Uscitagiovedì 5 aprile 2018
TagDa vedere 2017
DistribuzioneTeodora Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,11 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Andrew Haigh. Un film Da vedere 2017 con Charlie Plummer, Steve Buscemi, Chloë Sevigny, Travis Fimmel, Steve Zahn. Cast completo Titolo originale: Lean On Pete. Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2017, durata 121 minuti. Uscita cinema giovedì 5 aprile 2018 distribuito da Teodora Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,11 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Charley Thompson tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un giovane e il suo cavallo sono i protagonisti della trasposizione cinematografica dell'omonimo romanzo di Willy Vlautin. Il film è stato premiato al Festival di Venezia, In Italia al Box Office Charley Thompson ha incassato 75,6 mila euro .

Charley Thompson è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,11/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,33
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
La storia di un'insolita amicizia, ispirata al cinema anni 70 ma calata con sensibilità nella contemporaneità.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 1 settembre 2017
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 1 settembre 2017

Charlie è un adolescente che non ha mai conosciuto sua madre e che vive con il padre. Poco distante dalla loro nuova abitazione scopre la presenza di un maneggio ed entra in contatto con Del Montgomery, un non più giovane proprietario e allenatore di cavalli che fa correre ovunque sia possibile guadagnare qualcosa. Charlie diventa il suo aiutante e si affezione a un cavallo, Lean On Pete, veloce nella corsa ma progressivamente affetto da disturbi che spingono Del a venderlo perché venga soppresso. Charlie non può accettare passivamente questa decisione.

Talvolta le sinossi, per evitare di fare troppo spoiler, non possono rendere la complessità di un plot. Perché questa non è l’ennesima ripetizione con varianti dell’amicizia tra un giovane (abbiamo avuto anche numerose ragazze nella filmografia del sottogenere) ed un equino. Non poteva essere altrimenti con un regista sensibile e attento alle storie da cui prende ispirazione.

In questo caso si tratta del romanzo omonimo di Willy Vlautin che l’autore ha fatto precedere da questa epigrafe di John Steinbeck: “È vero che siamo deboli e malati e sgradevoli e rissosi ma se a questo si riducesse tutto ciò che siamo sempre stati saremmo già scomparsi da millenni dalla faccia della terra”. Come sappiamo Steinbeck è stato il cantore di coloro che, colpiti da catastrofi economiche e di altra natura, si rivelano capaci di rialzare la testa guardando avanti.

È questo lo spirito che ha guidato Andrew Haigh nel realizzare un film che si rifà al cinema degli anni Settanta (pensiamo ad esempio a Un uomo da marciapiede) ma che si cala nella contemporaneità. Perché il percorso che Charlie compie, con e senza Lean On Pete, è quella di tanti americani dei nostri giorni alla ricerca di un lavoro e bisognosi di un punto di riferimento affettivo. Charlie però non smette di cercare soluzioni, rischia di toccare il fondo ma lo utilizza per darsi la spinta per risalire, anche se il rischio di lasciarsi andare alla deriva è sempre in agguato. Gli spazi che attraversa (Haigh è da sempre estremamente attento alle location e qui, in modo particolare, ai suoni e ai rumori ambientali) sono abitati da persone che non sempre sono ‘brave persone’. Spesso si tratta di vite decadute che hanno imparato ad arrangiarsi e poco importa se questo implica attività non legali. Charlie le osserva ed è capace di allontanarsene e di difendersi, se è il caso, ma Haigh non le giudica. Questo non significa approvazione ma presa d’atto di un mondo in cui talvolta anche le migliori intenzioni si possono trasformare in graffi sull’anima per lenire i quali non resta che aggrapparsi a una vecchia fotografia. Charlie ne è consapevole.

VIDEO RECENSIONE
CHARLEY THOMPSON
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 4 settembre 2017
IlCirro

Un ragazzo e un cavallo a piedi nel deserto verso il Wyoming. Il ragazzo è in fuga dalla dissoluzione della sua famiglia, il cavallo dal destino che attende gli animali non più abili alla corsa. Un rapporto sottile ma intenso, fugace come il vento, ma in grado di aprire il cuore a una non facile speranza. Film dal passo lento, pieno di paesaggi silenziosi ma anche di tanta dolente solitudine. [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 aprile 2018
angelo umana

 Quando è assente l'affetto di esseri umani, la loro attenzione, quando gli adulti sono scorbutici e senza scrupoli, allora l'innato amore per gli animali diventa qualcosa di più che un semplice prendersene cura. Così accade a Charley, 15 anni quasi 16, vive solo col papà, suo buon amico ma di comportamenti “adolescenti” e troppo distratto da amicizie [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 settembre 2017
Peer Gynt

Road movie dickensiano, che vede come protagonista un orfano (abbandonato dalla madre da piccolo, assiste impotente all'omicidio del padre) che lavora come aiutante di un allevatore di cavalli da corsa. E quando viene a sapere che il suo cavallo preferito, Lean on Pete, non essendo più abile alla corsa verrà venduto ai messicani per farne carne da macello, lo ruba e cerca di attraversare il deserto [...] Vai alla recensione »

domenica 15 aprile 2018
cardclau

Negli ultimi tempi abbiamo avuto la possibilità di vedere diversi film sull'altra faccia dell'america. Quella della povertà, della mancanza di opportunità, dei falliti, dell'assenza di una vera rete familiare, della malattia mentale, dello strapotere dello status quo, ma anche della solidarietà. Detroit, Tre manifesti ad Ebing, Missouri, Un sogno chiamato Florida, [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 aprile 2018
Marta73

Potrebbe essere un film semplice ma in realtà è semplicistico, potrebbe essere una lunga storia d'amore e liberazione ma è una storia lunga la cui uncica liberazione avviene dopo oltre due ore di film. 

venerdì 1 settembre 2017
ROBERT EROICA

#Venezia74. LEAN ON PETE e' il film chr disinnesca qualsiasi concetto sulla presunta "politica degli autori". L'inglese Andrew Haigh acclamato per i precedenti WEEKEND e 45 ANNI vola in America e si cimenta con la fuga di un sedicenne e di un cavallo, Pete da Portland al Wyoming dove vorrebbe raggiungere la zia, dopo la morte del padre. Patetismo, bei paesaggi, efficaci bellurie visive.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 7 aprile 2018
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Visti i precedenti, era difficile immaginare che il britannico Andrew Haigh decidesse di farsi americano. I casi di riuscito mimetismo, a parte il taiwanese Ang Lee che si fece americanissimo in "La tempesta di ghiaccio" e "I segreti di Brokeback Mountain" (già si era fatto inglese da canonica e da brughiera per "Ragione e sentimento" tratto da Jane Austen) sono rari.

venerdì 6 aprile 2018
Massimo Bertarelli
Il Giornale

È un po' zuccheroso questo melodramma americano, però funziona. Protagonsta il quindicenne Charley (l'eccellente Charlie Plummer), abbandonato dalla madre da bambino, che vive col padre in una roulotte a Pordand. Per guadagnare qualcosa diventa aiutante del burbero allenatore di cavalli Del e presto amico inseparabile del puledro Pete. Quanti guai prima di trovare la serenità.

venerdì 6 aprile 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Non è "il ragazzo che sussurrava ai cavalli". La simpatia dell'adolescente Charlie (Plummer, Premio Mastroianni a Venezia) per il quadrupede corridore incerto Lean on Pete, è una proiezione della sua solitudine e una ribellione all'indifferenza. Abbandonato dalla madre, cresciuto come può da un padre proletario, da occasionale supporter di un cinico allevatore scommettitore (Buscemi) Charlie diventa [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 aprile 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Regista di due film tutt'altro che banali sulla classe media del suo Paese (Weekend e 45 anni), il britannico Andrew Haigh cambia radicalmente regime narrativo con una storia on-the-road ambientata in America. L'adolescente Charley, che vive solo col padre, trova lavoro in una scuderia. Quando il genitore è aggredito dal marito di una delle sue amanti, il ragazzo si mette in viaggio con un cavallo, [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 aprile 2018
Cristina Piccino
Il Manifesto

Lean on Pete, dal nome di uno dei protagonisti, un cavallo, in Italia arriva come Charley Thompson che è il nome dell'altro protagonista, un quindicenne in fuga entrambi, animale e ragazzo, accomunati da una vita nel segno della cattiva sorte, azzoppato il primo, orfano e poverissimo il secondo. Il nuovo film di Andrew Haigh (45 anni, Weekend), vincitore alla scorsa Mostra di Venezia del premio Mastroianni [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 aprile 2018
Fulvia Caprara
La Stampa

Un ragazzo abbandonato e un cavallo destinata al mattatoio viaggiano insieme in un'America dolente dove tanti, pressati dalla necessità di sopravvivere, hanno dimenticato il valore dell'onestà e dell'amicizia. Tratta dal romanzo di Willy Vlautin La ballata di Charley Thompson (Mondadori) il film di Andrew Haigh vive di grandi spazi e di figure disperate.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 28 marzo 2018
 

Charley è un adolescente che vive col padre e non ha mai conosciuto la madre. Un giorno vicino casa scopre un maneggio e conosce Del Montgomery, proprietario e allenatore di cavalli. Charley ne diventa l'aiutante e si affezione a un cavallo, Lean [...]

GUARDA L'INIZIO
giovedì 29 marzo 2018
 

Charlie è un adolescente che non ha mai conosciuto sua madre e che vive con il padre. Poco distante dalla loro nuova abitazione scopre la presenza di un maneggio ed entra in contatto con Del Montgomery, un non più giovane proprietario e allenatore di [...]

TRAILER
venerdì 2 marzo 2018
 

Tratto dal romanzo "La ballata di Charley Thompson" di Willy Vlautin (edito in Italia da Mondadori), il film narra le vicende del giovane Charley, abbandonato dalla madre e cresciuto da un padre disattento e sempre nei guai.

MOSTRA DI VENEZIA
sabato 9 settembre 2017
 

La 74esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia si conclude con la vittoria di The Shape of Water di Guillermo Del Toro, un'opera dalla portata estetica e morale esemplare che rinnova le affinità tra l'uomo e il mondo marino.

winner
premio marcello mastroianni
Festival di Venezia
2017
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati