Mia madre fa l'attrice

Film 2015 | Documentario +13 78 min.

Anno2015
GenereDocumentario
ProduzioneItalia
Durata78 minuti
Regia diMario Balsamo
Uscitagiovedì 25 agosto 2016
DistribuzioneBim Distribuzione
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,75 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mario Balsamo. Un film Genere Documentario - Italia, 2015, durata 78 minuti. Uscita cinema giovedì 25 agosto 2016 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,75 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

Mario Balsamo, per amore e per dispetto, dedica alla madre un film-ritratto che è allo stesso tempo lo specchio del loro rapporto e la rievocazione di una vecchia pellicola da lei interpretata.

Mia madre fa l'attrice è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 3,50
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Mario Balsamo si serve della cinefilia come strumento per affrontare i temi intimi di una vita familiare.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 23 novembre 2015
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 23 novembre 2015

La madre di Mario, regista, in gioventù era un'attrice: recitò in piccoli ruoli e la sua parte più importante fu in La barriera della legge di Piero Costa, con Rossano Brazzi come protagonista. Dopo anni di tentativi, Mario decide finalmente di donarle il regalo più grande: ritrovare la pellicola del film, vederla insieme a lei e rimettere il nome di Silvana Stefanini nei titoli di testa.
Dopo Noi non siamo come James Bond, Mario Balsamo torna a giocare con la cinefilia, utilizzandola come coadiuvante per poter raccontare qualcosa di molto personale. Là si trattava della malattia e della vulnerabilità, mentre in Mia madre fa l'attrice vengono raccontati la memoria, la bellezza che sfiorisce e il dialogo tra generazioni differenti, incarnati da una madre e da un figlio alle prese con un rapporto complicato.
Prima di girare Mia madre fa l'attrice Mario e la madre Silvana non si parlano quasi più, né sono in grado di abbracciarsi. Al di là della sottolineatura insistita della sceneggiatura su questo punto, è qualcosa che si percepisce dal linguaggio dei corpi e dalla forza invisibile che li separa anziché unirli. Mia madre fa l'attrice diviene così una sorta di terapia per madre e figlio, in cui la prima può curare la tendenza all'anaffettività del secondo, mentre Mario dona a Silvana la possibilità di rivivere la propria giovinezza, anche solo per dei fugaci istanti.
Balsamo adotta un registro comico con sprazzi di surreale: i filtri carichi di colori saturi e l'evidenziazione della natura fittizia di alcune scene caratterizzano il tono dell'opera, che gioca con lo spettatore su quando prendersi sul serio e su quando invece non farlo. A lasciare perplessi sono alcune incoerenze di registro, che portano a scelte estetiche spesso ordinarie: gli sprazzi di Sunset Boulevard a cui pare voler anelare la sequenza nel surreale parco popolato da cactus a Latina, in fondo, cosa vogliono comunicare se non la natura posticcia del cinema e il suo valore di testimonianza? Le occasioni per scavare nelle ambiguità della situazione creatasi non vengono sfruttate, in favore di svolgimenti prevedibili e non destabilizzanti.
Restano alcuni passaggi memorabili, come il provino per Carlo Verdone, in cui Silvana dà effettivamente prova di un talento naturale per la recitazione, e la gag sul rapporto tra Silvana, le nuove tecnologie e l'information overload; mentre solleva qualche dubbio l'esilarante scena, al limite dell'exploitation, in cui la comicità è determinata dalla scarsa mobilità della madre, costretta a salire e scendere ripetutamente le scale con evidente difficoltà. Mia madre fa l'attrice vorrebbe vestire i panni del cult, ma resta un curioso e fugace divertissement.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

La 85enne Silvana Stefanini, madre del regista, è stata attrice fino ai 25 anni, mai protagonista, ma con un curriculum di comparsa parlante. Balsamo ricostruisce con ironia, affetto e surrealismo gli anni di gloria della madre attraverso il linguaggio del documentario. Sulle tracce del ruolo più importante di Silvana nel film La barriera della legge (1954, di Piero Costa con Rossano Brazzi), dove aveva ben 4 scene, Balsamo dialoga con la madre in un gioco di realtà e finzione, in un'atmosfera di battibecchi madre/figlio e di storia del cinema. Divertente cameo di Carlo Verdone. Indimenticabile la reazione dell'elegante Silvana alla proiezione del film nel quale uno dei produttori, da lei rifiutato sentimentalmente, le aveva ridotto la parte in fase di montaggio.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MIA MADRE FA L'ATTRICE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 27 agosto 2016
MrTrip

Un opera coraggiosa e piacevole. Scorrevole, divertente ma soprattutto a proporzione d'uomo. Abbituato a una meleza produzione italiana questo film spicca sul panorma del cinema nostrano. 

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabiana Sargentini
Close-up

Mia madre fa l'attrice è un film dichiarazione: d'amore per la propria madre (sentimento sgangherato, confuso, intorcinato), d'intenti (del regista: "crescerò, si, crescerò"), di fallibilità (umana, del figlio maschio Mario Balsamo, dei ruoli familiari, quello genitoriale e quello filiale). La spudoratezza - necessaria, veritiera, messa in scena - dell'intera ora e venti di film acchiappa lo spettatore [...] Vai alla recensione »

Roberto Oggiano
Cineuropa

Già vincitore del Premio della Giuria nell'edizione 2012, Mario Balsamo ritorna al Torino Film Festival con Mia madre fa l'attrice, un documentario, prodotto fra gli altri da Rai Cinema, che si propone di affrontare le relazioni che si instaurano fra diversi soggetti madre/figlio, regista/cinema, creatore/creazione. Lontano dai toni drammatici usati da Nanni Moretti con Mia Madre [+], Balsamo sceglie [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Un'opera autobiografica narrata sul tratto sottile tra finzione e realtà che racconta del rapporto tra il regista e sua madre - l'85 enne Silvana Stefanini - attrice cinematografica in gioventù. Con ironia, grazia e intelligenza, l'analisi intima e privata di Balsamo si apre all'eterna questione del rapporto madre-figlio maschio, in particolare in un Belpaese che non ha mai nascosto la propria indole [...] Vai alla recensione »

Ilaria Scognamiglio
Cinemamente

Com'è tipico vedere da anni al Torino Film Festival, anche quest'anno in concorso alcuni film che uniscono fiction e documentario. È questo il caso di Mia madre fa l'attrice di Mario Balsamo, che già tre anni fa vinse il Premio della Giuria con Noi non siamo come James Bond. Questa volta il regista si cimenta in un esperimento molto interessante, una sorta di viaggio nella vita di sua madre.

Luca Canale Brucculeri
Cinematographe

Mia madre fa l'attrice, secondo lungometraggio di Mario Balsamo presentato all'interno del Torino Film Festival nel giro di pochi anni non è sicuramente una pellicola ricca di tecnica: come era facile da intuire, sul versante registico tutto il film rimane di stampo documentaristico, fatta eccezione per una sequenza onirica e con colori stra saturi che si ripete e sottolinea il viaggio che, con la [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
domenica 8 maggio 2016
 

Che cosa fanno, un figlio cinquantaduenne e una madre ottantacinquenne, vittime di un rapporto irrisolto e conflittuale e con una passione in comune (il cinema)? Un film documentario. Specialmente se lui è un regista, lei un'attrice (da giovane), ed entrambi [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati