Squola di Babele

Film 2014 | Documentario +13 89 min.

Titolo originaleLa cour de Babel
Anno2014
GenereDocumentario
ProduzioneFrancia
Durata89 minuti
Regia diJulie Bertuccelli
Uscitagiovedì 23 aprile 2015
TagDa vedere 2014
DistribuzioneKitchen Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Julie Bertuccelli. Un film Da vedere 2014 Titolo originale: La cour de Babel. Genere Documentario - Francia, 2014, durata 89 minuti. Uscita cinema giovedì 23 aprile 2015 distribuito da Kitchen Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Squola di Babele tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La regista segue gli sforzi di alcuni ragazzi stranieri per apprendere la nuova lingua durante il corso dell'anno scolastico. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Cesar,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un film capace di cogliere l'entusiasmo di una difficile avventura agli inizi.
Recensione di Marianna Cappi
domenica 17 novembre 2013
Recensione di Marianna Cappi
domenica 17 novembre 2013

Istituto Grange-aux-Belles di Parigi, classe di accoglienza. Un gruppo di ragazzi tra gli undici e i quindici anni si ritrova insieme per imparare il francese. Arrivano dalla Guinea, dalla Bielorussia, dall'Irlanda, Serbia, Venezuale, Senegal, Cina, Libia. Scappano dalla crisi, dai neo nazisti, dall'infibulazione, dalla povertà, dalla solitudine, dalla mancanza di un futuro. Al termine dell'anno, i loro progressi decideranno in quale classe della scuola "normale" verranno inseriti.
Ma è chiaro che la cosiddetta normalità difficilmente ricreerà questo clima di condivisione ed emozione, dove le problematiche dell'adolescenza si sommano ai bilanci in continua trasformazione di ciò che è stato perso e trovato e dove le tante differenze di origine, cultura e aspettative si annullano nella scoperta delle difficoltà uguali per tutti (lo scoglio della lingua, la separazione frequente da uno dei genitori, la vita in spazi inizialmente ristrettissimi, per alcuni anche la necessità di lavorare o di badare a se stessi).
Julie Bertuccelli, però, non racconta una storia triste, ma è capace di cogliere prima di tutto l'entusiasmo di quest'avventura agli inizi, le soddisfazioni più che le delusioni, le passioni più forti delle timidezze (bellissimi, in questo senso, i momenti in cui uno dei ragazzi suona il violoncello e una ragazzina canta). La coincidenza delle videoregistrazioni per un concorso di cinema per le scuole le porge su un piatto d'argento l'autopresentazione dei ragazzi, ma la regista non ne abusa, conscia che i momenti migliori sono quelli spontanei - la discussione vivace sulle religioni, i colloqui con i genitori, i "capricci" di chi si sente incompreso e fa un po' di teatro per farsi notare - anziché quelli in posa. L'emozione arriverà da sola, temuta e inarrestabile, nel momento del distacco, che prelude alla scuola "vera", ma rinnova inevitabilmente la memoria di abbandoni e separazioni recenti e sofferte.
Un film che dell'esperienza scolastica, spesso data per scontata o subìta passivamente, ricorda opportunità e privilegi, e che apre il dibattito sull'importanza delle classi (rigorosamente temporanee) di accoglienza, che possano fare da ponte per accompagnare per mano i giovani stranieri all'interno di gruppi di coetanei già chiusi ed omologati.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 13 dicembre 2013
gaiart

La cour de Babel di Julie Bertuccelli e La mia Classe di Daniele Gaglianone   di Gaia Serena Simionati     “Le uniche poesie che vale la pena scrivere sono quelle con dei versi che se si prendono e si tirano contro una finestra, il vetro si deve rompere.”   Daniil Charms                 &nb [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 dicembre 2013
gaiart

La cour de Babeldi Julie Bertuccelli e La mia Classe di Daniele Gaglianone   di Gaia Serena Simionati     “Le uniche poesie che vale la pena scrivere sono quelle con dei versi che se si prendono e si tirano contro una finestra, il vetro si deve rompere.”   Daniil Charms                 &nbs [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati