Charlie's Country

Film 2014 | Biografico 108 min.

Anno2014
GenereBiografico
ProduzioneAustralia
Durata108 minuti
Regia diRolf De Heer
AttoriPeter Djigirr, Luke Ford, Jennifer Budukpuduk Gaykamangu, David Gulpilil, Peter Minygululu Ritchie Singer.
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Rolf De Heer. Un film con Peter Djigirr, Luke Ford, Jennifer Budukpuduk Gaykamangu, David Gulpilil, Peter Minygululu. Cast completo Genere Biografico - Australia, 2014, durata 108 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Charlie's Country tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Charlie sta invecchiando. Quando le leggi del paese rendono la vita più difficile alla sua remota comunità, lui decide di andarsene. Al Box Office Usa Charlie's Country ha incassato 13,4 mila dollari .

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Il cinema di impegno civile di De Heer fa emergere senza filtro e con la forza della denuncia la condizione aborigena attuale.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 22 maggio 2014
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 22 maggio 2014

Charlie vive in una comunità aborigena nel nord dell'Australia. Il governo sta progressivamente cercando di reprimere le usanze tradizionali die nativi e Charlie si sente schiacciato tra due condizioni esistenziali. La sua nuova vita 'occidentale' gli consente di sopravvivere ma non gli lascia alcun margine di decisionalità. Quando gli vengono portati via il fucile, la nuova lancia e viene confiscata la jeep del suo migliore amico, Charlie decide di inoltrarsi nel bush per vivere come un tempo vivevano i suoi antenati.
Rolf De Heer ha maturato nel tempo un'autentica passione per la condizione degli aborigeni australiani (lo testimoniano The Tracker e 10 canoe) che si ripropone, se possibile con ancor maggiore determinazione, in questo suo film. Non siamo più nel passato né immersi in una situazione ipnotica ma sprofondati nel presente. Il cartello iniziale ci immerge subito nella situazione: stiamo entrando in una zona in cui è vietato il consumo di alcol. Charlie, interpretato ma sarebbe più corretto dire 'vissuto' dal sempre straordinario David Gulpilil (anche perché parte della storia si ispira alla sua vita) è un uomo privo di grandi pretese. Gli basterebbe sentirsi a casa nella terra in cui lui e i suoi avi sono nati. I bianchi fanno di tutto per fargli invece sperimentare il contrario, per farlo sentire uno straniero. La piaga dell'alcolismo, invece di essere contrastata con un processo di integrazione, viene solo e semplicemente liquidata con la repressione che oltretutto ottiene risultati parziali. Charlie tiene alla propria dignità più che ad ogni altra cosa. Può rischiare di perdersi, come anche a Gulpilil è accaduto finendo addirittura in carcere nel 2011, ma nel fondo dei suoi occhi si legge sempre il desiderio del riscatto. È quanto il cinema di impegno civile di De Heer fa emergere senza più alcun filtro ma con la forza della denuncia della disperante condizione aborigena attuale.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati