The Stag - Se sopravvivo mi sposo

Film 2013 | Commedia 94 min.

Regia di John Butler. Un film con Andrew Scott, Hugh O'Conor, Peter McDonald, Brian Gleeson, Andrew Bennett. Cast completo Titolo originale: The Stag. Genere Commedia - Irlanda, 2013, durata 94 minuti. Uscita cinema giovedì 28 agosto 2014 distribuito da Academy Two. - MYmonetro 2,25 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Stag - Se sopravvivo mi sposo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Come passano l'addio al celibato gli irlandesi? Mettendosi in marcia nei boschi per ritrovare una vita naturale, tra soli maschi. In Italia al Box Office The Stag - Se sopravvivo mi sposo ha incassato 21,3 mila euro .

The Stag - Se sopravvivo mi sposo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,25/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,00
CONSIGLIATO NÌ
Una commedia ricca di battute gustose e di situazioni esilaranti dal sottotesto profondamente polemico.
Recensione di Paola Casella
lunedì 28 luglio 2014
Recensione di Paola Casella
lunedì 28 luglio 2014

Fionnan sta per sposarsi e il suo testimone nonché migliore amico Davin decide di organizzare, come addio al celibato, un'escursione in montagna. Peccato che al gruppo, che oltre a Fionnan e Davin include il fratello di Fionnan, Kevin, il compagno di Kevin e l'amico Simon, si unisca il fratello della sposa, soprannominato The Machine: un individuo insopportabile che rischia di rovinare la gita a tutti.
Commedia interamente al maschile diretta dal regista irlandese John Butler, al suo debutto nel lungometraggio, e scritta da Butler insieme a Peter McDonald che interpreta il ruolo di The Machine, The Stag - Se sopravvivo mi sposo è stato campione di incassi in Irlanda, ed il perché è facilmente intuibile. Sulla falsariga delle commedia americane politically incorrect come Una notte da leoni, The Stag riesce a radicarsi profondamente nel vissuto irlandese, costruendo personaggi riconoscibili e situazioni che, pur nella loro assurdità, hanno un fondamento reale.
L'armonia all'interno del cast fa il resto: su tutti spiccano McDonald, un Depardieu anglosassone (una battuta del film rende esplicito omaggio a questa somiglianza), e la coppia di amici Andrew Scott (Davin) e Hugh O'Conor (Fionnan), la cui interazione lascia immaginare anni di frequentazione fra i due attori. La marcia in più di questa commedia ricca di battute gustose e di situazioni esilaranti è il sottotesto, che riesce ad essere profondamente polemico. Gli sceneggiatori seminano lungo tutto l'arco narrativo della storia indizi che conducono verso un esame della trasformazione del maschile che ha valore non solo antropologico ma anche specificatamente politico. Con leggerezza e apparente nonchalance, The Stag si trasforma gradualmente in una metafora di come l'Unione europea e la moneta unica abbiano "simbolicamente evirato" i Paesi (e gli individui) economicamente più deboli e più esposti.
Per una commedia da grande pubblico, è un risultato notevole essere riusciti a veicolare un messaggio così potente, attingendo alla cultura popolare e senza appesantire la narrazione. Illuminante (in chiave Merkel) la scena finale, che si chiude con le immortali parole del più celebre bardo celtico contemporaneo: "Siamo uniti, ma non siamo uguali (...) dobbiamo farci carico l'uno dell'altro".

Sei d'accordo con Paola Casella?
THE STAG - SE SOPRAVVIVO MI SPOSO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 2 settembre 2014
anabasi

Diciamo subito che di film sull'argomento ( festa/week end per salutare il celibato che se ne va) ce ne sono stati parecchi ; tutti leggeri ed un po' demenziali ( il che non guasta, ricordiamo per tutti il gustosissimo notte da leoni) ma questo davvero è troppo. Fa passare i giovani Irlandesi come dei fessacchiotti ( !) che si ritrovano a fare un addio al celibato ( inizialmente nemmeno voluto dal [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 agosto 2014
Tessera Arancione

Un film dichiaratamente povero, basato esclusivamente sulla pazzia dissacrante del protagonista The Machine che ne combina - davvero! - di ogni colore. Anche se la sua rude e volgare schiettezza fa di tanto in tanto verità su alcune sottaciute realtà dell'uomo europeo moderno (la paura dei debiti, la diversa mentalità fra le generazioni, la falsità nei rapporti [...] Vai alla recensione »

domenica 17 agosto 2014
Flyanto

Film in cui si racconta di un gruppo di amici irlandesi che si riuniscono per l' addio al celibato di uno di loro seguendo la tradizione del proprio paese che comporta lo trascorrere un intero weekend tra i boschi a contatto con la natura.  Nel corso di questo, scaturiranno i dissapori, le gelosie e le incomprensioni tra i vari compononenti del gruppo ma anche, alla fine,  il profondo [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 agosto 2014
brian77

Veramente un film modesto, a tratti sembra quasi girato in modo semiamatoriale. Non è il finto homevideo di tante commedie americane pow, è proprio girato in modo semplicista, e banali sono sia le trovate di sceneggiatura sia i movimenti degli attori dentro l'inquadratura. Non si capisce perché un tizio decida di andarsene a fare un addio al celibato in mezzo alle foreste sperdute insieme ad amici, [...] Vai alla recensione »

domenica 8 marzo 2015
Liuk

A volte le recensioni di My Movies mi stupiscono, questa è una di quelle volte. Sono sopravvissuto a The Stag meno di mezz'ora, una pellicola veramente pessima sotto tutti i punti di vista.

martedì 30 settembre 2014
pier delmonte

Commedia irlandese, niente matrimonio ma addio al celibato, pretesto per sviscerare i lati oscuri dei sei protagonisti, molto parlata, anche troppo, e quando non e’ parlata non e’ che la situazione migliora, insomma pochi spunti interessanti da questa visione. Ma forse un messaggio, e me ne assumo la parernita’!, arriva… ci vuole di tanto in tanto uno stronzo tra di noi che [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 settembre 2014
Jandra

Anche durante i film meno entusiasmanti rimango incollata alla poltrona, questa volta invece volevo scappare. Di questo film non mi è piaciuto nulla. E' vero che "paese che vai...umorismo che trovi" quindi ho disperatamente cercato di entrare nello spirito irlandese. L'operazione non mi è riuscita e il risultato è stato che oltre alla noia ho iniziato a provare un crescente irritazione.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Mediocre commedia irlandese, ennesima goliardata attorno all'addio al celibato, meno sboccata della media, ma altrettanto scema. L'imminente moglie Ruth impone allo scenografo teatrale Fionan di portare anche il suo incontrollabile fratello, detto «The Machine» nel weekend campagnolo con i quattro amici del cuore. Arduo dire se sia più irritante la parte umoristica(?) o il caramello nostalgico.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Una commedia irlandese. Una eccezione per i nostri schermi, riforniti di solito dal cinema irlandese con drammi cupi, polemici, politici, sempre e comunque firmati da autori celebrati e premiati come Ken Loach, Neil Jordan Jim Sheridan, Steve McQueen. Questo John Butler, il regista della commedia, invece, esordisce qui, premi ovviamente non ne ha avuti ma ha già una vasta fama di successi proprio grazie [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati