Qualunquemente

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Qualunquemente   Dvd Qualunquemente   Blu-Ray Qualunquemente  
   
   
   

surreale e cattivo Valutazione 3 stelle su cinque

di olgadik


Feedback: 9778 | altri commenti e recensioni di olgadik
venerdì 28 gennaio 2011

 
Per evitare equivoci: il personaggio Cetto fu creato dall’attore circa 8 anni fa e il film era in lavorazione da quasi due anni. Niente perciò intenti pubblicitari di parte relativi ai fatti recenti che toccano il Presidente del Consiglio (fa effetto usare la maiuscola che qualche volta “significa”), ma solo una di quelle preveggenze d’artista che conosce bene vizi e difetti di buona parte di noi italiani. Ed eccolo il film involontariamente neorealista ma coloratissimo, volgare, surreale, iperbolico e kitsch. Anche troppo, se vogliamo, perché il suo iperrealismo a volte soffoca la recitazione e il testo, offuscando un po’ il personaggio. Le battute però sono sottili ed amarissime, piccoli capolavori di concisione: “Come si chiama la figlia della nuova compagna?” “Non me lo ricordo… la madre si chiama Cosa”. “Questi vogliono fare tutto nella legalità!” “Ma è legale una cosa del genere?”. “Melo, togliti il casco, sennò i compagni pensano che sei poco virile…”. L’ultima battuta che ho citato è rivolta al figlio maggiore ed è un elemento della linea di rieducazione studiata da Cetto per il ragazzo che ha il torto di essere buono, sensibile e rispettoso degli altri. Come a dire che con modelli di un certo tipo non c’è futuro che possa cambiare. Anzi è bene che il giovanetto vada in galera per evitarla al genitore e per imparare a diventare uomo vero, cosa che accadrà regolarmente. La politica del personaggio di Antonio Albanese, tornato nella natia Calabria dopo quattro anni di latitanza nell’America del Sud, è fatta solo di interesse personale, nel disprezzo totale delle regole. I voti si comprano promettendo “pilu” per tutti, l’oppositore politico va fermato con metodi mafiosi, in chiesa si va per farsi vedere. Al riguardo, esilarante la scena in cui Cetto, abbigliato con un completo a righe che riproducono il suo nome, inveisce aspramente contro il sacerdote perché, dicendo la messa, disturba le sue telefonate al cellulare. A completare il caravanserraglio della casa sontuosamente orribile, dove si muove un’umanità fatta di amici servili, doppie mogli ignorate, figli inermi, tutti sgargianti in abiti che superano per eccentricità le assurde creazioni di certi stilisti, arriva anche il guru Sergio Rubini, che deve perfezionare le strategie della campagna elettorale del candidato sindaco La Qualunque. Quest’ultimo personaggio si caratterizza per cercare ispirazione e raccoglimento nelle teorie orientali, molto rivedute e corrette. Il mondo che il film dipinge è davvero disgustoso, ma, come si sa, la realtà supera la fantasia  e veder vincere le elezioni da quell’uomo che promette ponti di “pilu” sullo stretto e anche un tunnel “perché un buco mette allegria”, è un pugno nello stomaco, se si pensa a che paese corrotto e grottesco siamo diventati. Ancora una volta un paese cafone, parola che uso non certo nell’accezione ottocentesca né in quella che andava di moda nei salotti borghesi di una volta. Ridotte a bivacco di volgarissimi individui questa volta sono le istituzioni.

[+] lascia un commento a olgadik »
Sei d'accordo con la recensione di olgadik?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
barbara simoncini venerdì 28 gennaio 2011
poche parole
0%
No
0%

Assolutamente d'accordo! Solo su una cosa sono perplessa: i costumi rutilanti e assurdi sono intenzionali e finalizzati ad accrescere il senso di smarrimento dello spettatore, secondo me, per poi "sparargli" le battute più salaci; è una tecnica ben precisa dove prima esaspera un qualcosa che con l'ausilio del solo parlato non avrebbe tanta incisività. Molti pensano che sia un film divertente e leggero e lo è, lo è quanto può esserlo un peso massimo vestito da ballerina che ti mette Konck-out. Se così non avesse fatto penso lo avrebbero attaccato. In questo film non mi pare ci sia nulla di involontario, anzi....però quanti capiscono la cruda realtà di questo film?

[+] lascia un commento a barbara simoncini »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di olgadik:

Vedi tutti i commenti di olgadik »
Qualunquemente | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi

Pubblico (per gradimento)
  1° | paolocarburi
  2° | nacaski
  3° | k. s. stanislavskij
  4° | jkerr73
  5° | marialucia
  6° | alexlaby
  7° | cronix1981
  8° | g. romagna
  9° | mattia pascal
10° | frank slade
11° | marbus
12° | madeo87
13° | everlong
14° | misterix
15° | brian77
16° | renato volpone
17° | donpedrito
18° | leooooo
19° | olgadik
20° | fe_che
21° | il poeta marylory
22° | sawclaudio
23° | giu/da(g)
24° | tommaso battimiello
25° | ignazio vendola
26° | pecora rossa
27° | gianluca78
28° | dano25
29° | andrea1967
30° | andre89lost
31° | billo
32° | chiarialessandro
33° | giofredo'
34° | hollyver07
35° | iuriv
36° | aristoteles
37° | chetelodicoafare
38° | great steven
39° | movieman
40° | andaland
41° | marce84
42° | geppi
43° | omero sala
44° | franco cesario
45° | andyflash77
46° | gorod
47° | pakyjoker
48° | torres
49° | marezia
50° | vittorio
51° | taxidriver
52° | barbara simoncini
53° | benmovie
54° | natural
55° | vervain
56° | vale72
57° | vipera nera
58° | jayan
59° | enzo70
Rassegna stampa
Piera Detassis
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (7)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità