Febbre da fieno

Film 2011 | Commedia 100 min.

Regia di Laura Luchetti. Un film con Andrea Bosca, Diane Fleri, Giulia Michelini, Giuseppe Gandini, Camilla Filippi. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2011, durata 100 minuti. Uscita cinema venerdì 28 gennaio 2011 distribuito da Walt Disney. - MYmonetro 2,64 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Febbre da fieno tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Sullo sfondo di una Roma estiva baciata dalla brezza del Ponentino, si snoda la storia di Matteo e Camilla. In Italia al Box Office Febbre da fieno ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 130 mila euro e 63,5 mila euro nel primo weekend.

Febbre da fieno è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato nì!
2,64/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,44
PUBBLICO 3,10
CONSIGLIATO NÌ
Un film piccolo piccolo ma in fondo romantico, malinconico e idealista.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 28 gennaio 2011
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 28 gennaio 2011

Camilla si innamora di Matteo la prima volta che lo vede, in controluce, mentre si chiudono le porte dell'ambulanza che l'ha soccorsa dopo un incidente in motorino. Matteo, però, pensa ancora a Giovanna, l'ex fidanzata che si è scoperta gay. Insieme, Matteo e Camilla lavorano in un negozio di modernariato e abiti vintage, il Twinkled. Con loro ci sono Stefano, il proprietario, in crisi con la moglie e con i debiti da saldare, e Franki, che scrive lettere d'amore bellissime per un uomo impossibile, perché così se non risponde "fa meno male".
La voce narrante del film è affidata a Diane Fleri, l'interprete di Camilla, ma è Matteo il protagonista della storia, il testimone letterale (a partire da un certo punto) dell'energia che può mettere in moto il sentimento amoroso quando si fa strada, spinto dal Ponentino romano che riscrive le esistenze di chi vi si abbandona e di chi resiste, perdendo per sempre il giro in giostra.
Prodotto dalla regista, con l'aiuto dei De Angelis e della Disney Italia, Febbre da fieno è un film piccolo piccolo, senza grandi idee o dialoghi indimenticabili, ma in fondo romantico, malinconico e idealista, lontanissimo da Moccia (e basterebbe il confronto tra le colonne sonore a decretare tale distanza), meno lontano da una buona puntata di un buon prodotto televisivo.
Però la voglia di cinema c'è e si sente. Roma dall'alto, Roma dal basso, la sequenza nel museo Maxxi ancora vuoto, le panchine, le tante passeggiate che fanno Nouvelle Vague, e pongono Matteo nella condizione del flâneur ma anche di chi procede a oltranza incapace di fermarsi e vedere ciò che ha a fianco. Non si troveranno "buone cose di pessimo gusto", né squarci cittadini periferici, tutto è un po' troppo carino, studiato, colorato e c'è qualche ambiguità riguardo all'età dei personaggi, che talvolta appaiono più grandi e talvolta molto più piccoli di quello che sono, ma è poco disturbo, e si è comunque dentro un film che celebra l'oggetto e il costume d'annata riproponendone la modernità e esaltando il sentimento del ricordo, nel quadro di un riciclo di vita(lità), che è il motivo per cui la cesura drammatica che arriva a ¾ della durata, seppur azzardatissima, trova un senso e un tono accordati.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
FEBBRE DA FIENO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 14 febbraio 2011
Franco Asavasa

Febbre da Fieno, film d'esordio di Laura Luchetti (già autrice del visionario episodio Indian Dream in Feisbum) è un'opera che si può inserire in un genere che gli inglesi definirebbero "dramedy", termine che racchiude l'unione tra il sorriso e lacrima, tra il divertimento e un pensiero finale quando si esce dal cinema.

lunedì 11 luglio 2011
costantino mieli

Sorprendente Opera prima dal respiro fresco e stravagante che crea un mondo poco riconducibile ai film italiani. Personaggi rarefatti in bilico fra sogno e realtà che affrontano i sentimenti in maniera a volte buffa a volte commovente. Comicità mai volgare ma raffinata legata spesso alla situazione che alla semplicistica battuta. Bella la fotografia che osa "saturazioni" aliene al cinema nostrano, [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 febbraio 2011
Manfredi 4ever

Matteo, ragazzo che lavora in un negozio di modernariato, non riesce a dimenticare un amore che lo ha ferito. Il negozio in cui lavora necessita di aiuti per uscire dalla crisi dovuto alla disorganizzazione del proprietario. A ridare luce al negozio ci pensa Camilla, la quale tenta anche di conquistare Matteo però troppo preso dal ricordo della precedente storia ma la presenza di questa ragazza [...] Vai alla recensione »

martedì 1 febbraio 2011
Still ,Frame

Parte quasi come il solito film teen, semplice, (apparentemente) ammiccante, appunto giovanilistico, con una scivolata fra le nuvole e poi i tetti di Roma e una voce off quasi sussurrata che parla di amori e desideri. Ma chi pensa a Muccino, a Moccia o a Brizzi è fuori strada, e di parecchio. Si viene immediatamente immersi dentro atmosfere soffuse e soffici; un incidente e un colpo [...] Vai alla recensione »

sabato 19 ottobre 2013
urbanom

Ben fatto, commovente, divertente Febbre da Fieno e' un esordio che convince. Un film dalla forte personalita' che riesce a rimanere nella memoria dello spettatore per la sua sensibilita'e freschezza nel noioso e sempre uguale a se stesso panorama italiano. Bella la musica, la fotografia, bravi gli attori tutto guidato da una mano registica che si distingue dal resto del coro. Bravi !

venerdì 8 febbraio 2013
ultimoboyscout

Matteo gestisce un negozio di roba usata e cimeli anni '70 ed è ancora innamorato della sua ex che improvvisamente ricompare. Camilla, assunta nel negozio di Matteo, se ne innamora al primo sguardo. E' una commedia vintage con due più che promettenti attori che non ha una storia nuova ma è diretta con mano nuova da Laura Luchetti sulle note molto retrò di Wilma Goich. [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 gennaio 2011
cineballo

vado all'orfeo a vedere questo film: bellissima fotografia e poi...si sono dimenticati il copione! inizia con una voce fuori campo che non solo è monotona e quindi mal interpretata ma con una quantità di R moscie irritanti. Il giovane rigido protagonista è molto bello ma il ruolo che gli è stato dato è veramente stupido. dialoghi brutti e una roma più che internazionale fatta per i turisti.

venerdì 28 gennaio 2011
martalari

VISTO FEBBRE DA FIENO, UN FILM SEMPLICE, DOLCE E ROMANTICO .         Febbre da fieno..un film romantico,di scrittura semplice,delicato :  un ragazzo,due ragazze e tanta voglia d'amare. Molto buona la regia (opera prima)     Premiere   Dischi di vinile sul red carpet, fuori macchine d'epoca, dentro modelle-hostess [...] Vai alla recensione »

sabato 14 gennaio 2012
laaly

I film che trasmettono emozioni sono quelli che vale la pena di vedere

martedì 31 luglio 2012
pinam

VISTO SU SKY POCHI GIORNI FA, UNA SORPRESA. E' UN FILM FRESCO,GIRATO MOLTO BENE, CURATO NEI DETTAGLI MA SOPRATTUTTO UN FILM CHE EMOZIONA. QUALCOSA RESTA DOPO LA VISIONE DEL FILM, QUALCOSA CHE CI FA PENSARE. HA UN LOOK DIVERSO,BRILLANTE NUOVO ED UNA MANIERA DI RACCONTARE NON SCONTATA. E' CORAGGIOSO NEL SUO FINALE COSI INASPETTATO MA COSI TREMENDAMENTE VERO.

venerdì 3 giugno 2011
mario argenti

Febbre da Fieno. Forse a causa della Locandina,o forse a causa di una mia miopia (e non solo mia...) che fa pensare che film i cui protagonisti sono dei ventenni siano tutti dei teen movies mi sembrava un prodotto poco adatto ad un quarantenne come me..... A causa di una strana tentazione ho messo mano al portafoglio e l' ho comperato in edicola pochi giorni fa.

domenica 30 gennaio 2011
balorda

visto ieri sera a roma ...un film in pieno stile walt disney ...un piccolo  sogno romantico..molto carino e ben fatto!

giovedì 29 novembre 2012
chiaretta11

Piccolo film delizioso, da vedere per riflettere sulle difficoltà del diventare grandi.

martedì 15 maggio 2012
oilitta

Un film lontano da Moccia: excusatio non petita

martedì 24 aprile 2012
Romulos

Il mio commento non è particolarmente tenero per questo film. Per la verità parte benino, girato con cura, si guarda con piacere all'inizio, per sprofondare successivamente nella melanconia, nel rimpianto continuo del passato, di ciò che fù, di ciò che non c'è più. L'andamento nostalgico e l'epilogo decisamente drammatico, ti lasciano [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 giugno 2011
astromelia

insegnassero a sti attorini la dizione perfetta anzichè la cadenza da bar allo sport,monotoni e cantilenanti,eppoi io questi film senza mordente e un pò fantastici proprio non li capisco,vengo dalla visione post'ultima di una notte blu cobalto,ammappete che accoppiata,neanche in coppia riescono ad esaltarmi.....

sabato 29 gennaio 2011
aptate

...

sabato 31 marzo 2012
Dario85

Come distruggere una cosa bella? La risposta la conoscono perfettamente la Luchetti e compagnia bella divertendosi a creare una fiaba che si divertono poi a imbrattare di inutile dolore e per lo più senza nessun motivo. La lezione era già stata imparata non c'era nessun bisogno di incattivirsi se non quella, evidentemente, di scrollarsi di dosso qualche rifiuto amoroso di troppo. Vai alla recensione »

domenica 26 giugno 2011
IlparereDelPubblico

Filmetto da famigliole..scontato,monotono,per tutti,privo di significato..il cinema è pieno di film così e siamo un po' stufi..la sceneggiatura è banale non dice nulla senza pretese come si fa a fare un buon film senza una storia convincente?Per il resto il film non è male bella fotografia recitazione sufficiente ma nulla di nuovo il solito filmetto per staccare la spina [...] Vai alla recensione »

domenica 23 gennaio 2011
hermes

Il trailer e' orrendo. Aborro questi filmetti fatti usando costumi alternativi, colorati, fotografia fumettistica, scenografia che pare cartonato dove si vuol per forza sottolineare: "heyyyy io sto facendo un film alternativo...diverso dal sapore intrnazionale.."... Con questi attori che hanno delle facce talemente tristi prive di poesia e humor..incapaci di assumere espressioni che abbiano un guizzo, [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 gennaio 2011
santospago

Visto ieri sera in anteprima all'embassy .... ma, che dire ... un film noioso, senza una sceneggiatura e decisamente mal recitato

FOCUS
INCONTRI
mercoledì 23 dicembre 2009
Gabriele Niola

3 personaggi che vanno avanti guardandosi indietro È una giornata particolare sul set di Febbre da fieno, il cast è tutto riunito per girare alcune delle ultime scene prima che finisca la lavorazione su un set stranamente spoglio. Si tratta del negozio di articoli vintage intorno al quale ruota tutta la storia, per l'occasione semivuoto poichè le scene che si girano oggi sono quelle immediatamente seguenti una grande svendita che appunto ha svuotato il locale.

INCONTRI
martedì 22 dicembre 2009
Gabriele Niola

Un esordio british "Bello o brutto che venga io vorrei che questo film fosse riconoscibile come mio. Una pellicola che bella così o brutta così la potevo fare solo io. I registi intercambiabili mi mettono paura", si presenta così Laura Luchetti, nome poco noto del nostro cinema che non ha una formazione prettamente italiana, se la si dovesse definire forse sarebbe più importante indagare il suo trascorso anglosassone e la sua formazione in quel tipo di cultura, non a caso parlando di quello che Febbre da fieno può essere ricorre più volte l'aggettivo british.

Frasi
essere così vicini e non riuscire a vedersi.rivelarsi non è facile ora so che ne vale sempre la pena ,
anche all'ultimo momento,anche se non si ha più voce,anche da lontano da dove pensiamo non ci possa sentire più nessuno
Una frase di Camilla (Diane Fleri)
dal film Febbre da fieno - a cura di katy
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Anselma Dell'Olio
Liberal

“Febbre da fieno è l'opera prima di una giovane regista da festeggiare. Laura Luchetti ha scritto e diretto un insolito film di genere prodotto dalla Disney: non male per chiunque, specie se debuttante. La regista dice che voleva fare un film che, bello o brutto, si riconoscesse come suo.Temeva più d'ogni cosa essere omologata ad altri registi di film giovanili.

Cristina Borsatti
Film TV

“Matteo ha ventisei anni ed è ancora perdutamente innamorato della sua ex-fidanzata, Giovanna, che un anno prima lo aveva lasciato per una donna. Di Matteo però è innamorata Camilla che lo insegue, non ricambiata. Leggera e in punta di piedi, si muove così verso la sua prima regia Laura Luchetti, che si era già messa alla prova con uno degli otto episodi di Feisbum.

Francesco Alò
Il Messaggero

Una marziana a Roma. Laura Luchetti esordisce nel lungo con Febbre da fieno, opera inaspettata e inaspettabile in questo cinema italiano. In un buffo negozio di modernariato si incontrano la romantica Camilla (Fleri) e l’eterno innamorato deluso (di una gay) Matteo (Bosca). Sarà amore? Attorno a loro il proprietario del negozio Stefano, tenerone e irresponsabile, la commessa Franki, burbera e invaghita [...] Vai alla recensione »

Adamo Dagradi
Il Giornale di Vicenza

Vedere le sale invase da titoli italiani apre il cuore. Non importa se l'eccellenza è ancora un sogno. Possiamo anche sopportare la totale assenza di variazioni nell'offerta dei generi. Se deve essere commedia, commedia sia. Se si deve puntare sulla quantità va bene, purché l'Araba Fenice risorga dalle sue ceneri. E perché ciò accada c'è bisogno di incassi e di fidelizzare un pubblico sospettoso.

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Gracile, graziosa e tenera commedia sentimentale della semideb Laura Luchetti. Vanno male gli affari nel negozio di modernariato di Stefano, che pure assume una terza commessa, la dolce universitaria Camilla (Diane Fleri) da affiancare a Franki e Matteo (Andrea Bosca). Questi spasima ancora per Giovanna, che l'ha piantato per una tedesca, finché s'accorge che la nuova arrivata è molto carina.

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Incroci di giovani vite attorno a un vintage shop in fallimento nel cuore di una Roma da quadretto fiabesco. A dipingerlo è la deb italiana ma di evidente formazione londinese Laura Luchetti, che nel rimestar le commedie dei due Paesi, infila un colpo di scena finale che vale tutto il film. Bravi gli attori, specie Andrea Bosca già intenso in “Noi credevamo” di Martone e Giulia Michelini, ragazza di [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Piccolo cinema italiano non cresce. «Febbre da fieno» di Laura Luchetti esibisce, infatti, una buona padronanza del mezzo e un'indubbia grazia d'impaginazione, ma i cliché della vicenda giovanilistica sono davvero tali e tanti da rendere lo sfoggio alquanto pleonastico: a tutta una serie d'influenze che lo spettatore riconoscerà troppo facilmente non s'aggiungono idee nuove, spunti emotivi particolari [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Marco e Camilla lavorano in un negozio di modernariato. Lei è innamorata di lui, ma il ragazzo non riesce a dimenticare la "ex". "Febbre da fieno" è il primo lungometraggio di Laura Luchetti, una commedia sentimentale meno irritante delle pellicole giovanilistiche di Moccia, ma più stentata e stucchevole nello svolgimento. Tra una lacrimuccia e un dolce "secondo ruolo" di down, la voce-over di Camilla [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 27 gennaio 2011
Gianluca Falaschi

Febbre da Fieno è una commedia romantica, ed è anche un viaggio sentimentale tra le memorie degli oggetti. È ambientato in un second-hand shop, Twinkled, tra persone che vivono ricercando negli oggetti la loro seconda opportunità, spesso messi loro stessi [...]

VIDEO
lunedì 24 gennaio 2011
 

In anteprima su MYmovies una clip esclusiva di Febbre da fieno, la commedia agrodolce scritta e diretta da Laura Luchetti tra pochi giorni nelle sale. Sullo sfondo di una suggestiva e romantica Roma estiva, si snoda la storia di Matteo (Andrea Bosca) [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati