Another Earth

Film 2010 | Drammatico +13 92 min.

Regia di Mike Cahill [II]. Un film Da vedere 2010 con William Mapother, Brit Marling, Jordan Baker, Flint Beverage, Robin Taylor. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2010, durata 92 minuti. Uscita cinema venerdì 18 maggio 2012 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,17 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Another Earth tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un'orribile tragedia altera irrevocabilmente le vite di due stranieri, proprio all'inizio di una sfortunata storia d'amore. Al Box Office Usa Another Earth ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 1,1 milioni di dollari e 78,4 mila dollari nel primo weekend.

Another Earth è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 3,36
PUBBLICO 3,67
CONSIGLIATO SÌ
Un'opera prima indipendente che riserva sorprese e due ottimi protagonisti.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Rhoda Williams è una studentessa dalle ottime capacità tanto che è stata ammessa al MIT (Massachusetts Institute of Technology). Il suo interesse per l'astrofisica è intenso tanto che una sera provoca un drammatico incidente stradale. La causa immediata è data dal fatto che è stato scoperto un pianeta che è speculare alla Terra e che lo stesso sta iniziando a fare la sua comparsa nel cielo. Rhoda, alla guida della sua auto si distrae guardando in alto e uccide il figlio e la moglie incinta di John Burroughs, un noto compositore. La ragazza viene arrestata e quando uscirà dal carcere il suo scopo principale sarà quello di espiare ulteriormente la sua colpa aiutando Burroughs. Intanto l'altra Terra si fa sempre più grande e visibile.
Vincitore del premio speciale della giuria e del premio Sloan al Sundance Film Festival del 2011 Another Earth è un'opera prima scritta, diretta, prodotta, fotografata e montata da Mike Cahill. Ha quindi tutte le caratteristiche del film indipendente da cui ci si può attendere delle sorprese. Che infatti ci sono. Anche se l'idea di base ha qualche remoto debito nei confronti di Solaris di Tarkovskij e l'immagine del pianeta che si staglia nel cielo rimanda (involontariamente perché questo film è anteriore) a quella dell'altrimenti minaccioso Melancholia di Lars Von Trier, il suo sviluppo si rivela interessante. L'altra Terra che compare sempre più incombente nel cielo è un esatto doppio del pianeta su cui viviamo non solo sul piano morfologico ma anche su quello della popolazione. Per ognuno degli umani vi è presente un doppio. Le possibilità di sviluppo di un plot iniziale di questo tipo sono innumerevoli e Cahill prova a sfruttarle concentrando la sua storia su un doppio livello. Da un lato il rapporto tra Rhoda e Burroughs che si sviluppa sul non detto (la ragazza diviene la sua addetta alle pulizie ma non gli rivela di essere la colpevole dell'incidente) e dall'altro la richiesta che Rhoda presenta per essere ammessa al primo volo diretto verso il pianeta. La riflessione su un percorso di espiazione che si intreccia con la tensione verso un confronto con un altro sé viene sostenuta per buona parte del film grazie anche all'ottima prestazione dei due protagonisti. Peccato però che un finale pacificatorio vanifichi quanto costruito in precedenza consegnando il film a una banalità che le premesse sembravano voler evitare.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
ANOTHER EARTH
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 19 febbraio 2012
nfl 26

Di ritorno dai festeggiamenti per la laurea appena raggiunta, Rhoda causa un terribile incidente nel quale muoiono una madre ed il suo bambino. Quattro anni sono la pena che Rhoda deve scontare in carcere. Al termine di questi quattro anni, Rhoda, viene accolta a braccia aperte dai familiari, ma la ragazza non è si sente comunque a casa sua; c'è qualcosa che lei sente il bisogno irrefrenab [...] Vai alla recensione »

sabato 15 settembre 2012
Ashtray_Bliss

Another Earth e' un film intenso e di forte impatto emotivo. E' una metafora, una allegoria di un percorso personale verso la espiazione e la redenzione dei propri peccati, delle proprie colpe. E' un viaggio alla ricerca di se stessi, del vero 'io' quello piu' interno e nascosto. Ed e' anche una ricerca della felicita', forse vano, di quei frammenti di felicita' [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 maggio 2012
Salvatore Marfella

Bellissimo esordio, cinema indipendente a 18 carati. Più che a Tarkovskij e al suo "SOLARIS", è un riuscito incontro tra Kieslowki (a kivello narrativo, in particolare quello della Trilogia), a volte citato esplicitamente, e il "Dogma" di Lars von Trier a livello tecnico (inquadrature "sporche", utlizzo della macchina a mano e dello zoom, molte scene girate con luce naturale).

venerdì 18 maggio 2012
donni romani

 Dopo essersi fatto apprezzare al Sundance Festival dove ha vinto il prestigioso  Premio Speciale della Giuria  "Another Earth" approda finamente anche in Italia. E' un film di fantascienza e allo stesso tempo un film strettamente legato alla nostra  realtà. Dopo Von Trier e il suo Melancholia un'altra pellicola affronta il tema di un pianeta che [...] Vai alla recensione »

sabato 21 luglio 2012
Filippo Catani

Una giovane studentessa sta festeggiando la sua ammissione al prestigioso M.I.T. Tornado in macchina dalla festa, la giovane si distrae per osservare la comparsa di un pianeta che si rivelerà essere in tutto e per tutto una copia identica del nostro. Purtroppo la ragazza travolgerà la macchina in cui si trovano un brillante compositore, la moglie incinta e il figlio.

giovedì 11 aprile 2013
giugy3000

Tre aggettivi mi vengono a primo acchito per descrivere questa pellicola: interessante,particolare ed introspettivo. Un drammatico-fantascientifico-filosofico: un genere che in assoluto sento particolarmente mio e che capita a fagiolo ad una che come me è sempre alla ricerca come un cane da tartufi per trame diverse e fruibili più psicologicamente possibile.

martedì 2 ottobre 2012
giugy3000

Tre aggettivi mi vengono a primo acchito per descrivere questa pellicola: interessante,particolare ed introspettivo. Una giovane liceale interessata all'astrofisica nel giorno in cui alla radio proclamano la scoperta di un pianeta affine morfologicamente alla Terra (tanto da esser soprannominato Terra2) investe la moglie e il bambino di un professore concertista.

sabato 31 agosto 2013
Grey Urania

Un'altra terra e musica melodica sono i protagonisti del trailer:non lo sono in realtà in questo che,al di lá delle giuste aspettative,non é un film di fantascienza. Per lo meno non nel suo "animo". Lo definirei un film drammatico,esistenzialista,a tratti filosofico,ricco di messaggi importanti e mai toccati tutti insieme e in modo talmente organico:l'ego,l'altro,il riscatto,l'espiazione,l'affetto,l'odio,la [...] Vai alla recensione »

sabato 22 settembre 2012
FrancisDeckhaunt

Cosa succederebbe se ci fosse data una seconda occasione? Se potessimo ricominciare da capo? E se questo riuscissimo a farlo non in un altro paese, ma addirittura su un altro pianeta? Another Earth affronta questi argomenti mettendo in scena una storia drammatica su uno sfondo fantascientifico (è stato scoperto un pianeta in tutto e per tutto uguale alla terra, chiamato Terra 2).

domenica 29 settembre 2013
rita branca

  Another Earth, film (2011)  di Mike Cahill, con William Mapother, Brit Marling, Jordan Baker, Robin Lord Taylor, Flint Beverage, Kumar Pallana, Richard Berendzen, Diana Ciesla, Rupert Reid, Arl Gold   Film drammatico con forte connotazione fantascientifica,  caratterizzato sia da bella fotografia e colonna sonora   che da convincente recitazione da parte dei protagonis [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 ottobre 2012
1962thor

Riuscitissima opera prima di Mapother che pur mettendo in scena un film che poteva rifarsi a molte altre idee precedenti, riesce a mantenersi originale nella sua regia attraverso musiche, ambientazioni e camera a spalla e soprattutto attraverso la bella prova  di Brit Marling che buca lo schermo ad ogni primo piano. La storia racconta di un tragico incidente che stronca la vita di  una [...] Vai alla recensione »

martedì 3 febbraio 2015
Lionardo

Cosa bisogna fare per poter incontrare di nuovo se stessi dopo un grande errore commesso per l'effetto che ha creato, certo, ma piccolo o nullo nell'intenzione e nella volontà? Il film parla di questo, del tentativo di integrare nuovamente l'odio e l'amore, il bianco con il nero, la terra 1 con la terra 2, Dhora 1 e Dhora 2. Gli elementi che pensiamo in opposizione in realtà non lo sono affatto siamo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 febbraio 2013
pensierocivile

Questo genere di fantascienza continua a sfornare pellicole molto interessanti, certo i calcoli bisogna farli col bilancino perché se qualcosa manca si deve recuperare da un' altra parte, ma i risultati alla fine, spesso, premiano il coraggio. Sempre ragionando col famoso bilancino, ANOTHER EARTH, in rispetto dei cardini del genere, si priva del clamore degli effetti visivi, così [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
Antonio Tramontano

Interessante opera che si afferma con forza nel panorama decadente dell’offerta cinematografica contemporanea, “Another Earth” è un film sull’analisi della solitudine, che può nascere da atti irresponsabili o scaturire da un destino fatale ed imperscrutabile. Su questa potente chiave interpretativa, si innesta l’originale elemento fantascientifico relativo [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 novembre 2015
Renato C.

Con la scusa di un fatto puramente fantascientifico il film analizza la psicologia umana! Un musicista,fermo in macchina con la moglie ed il figlio viene investito da una macchina guidata da una ragazza che si era lasciata distrarre dalla presenza di un nuovo pianeta, visibile ad occhio nudo che verrà chiamato "Terra 2". Il musicista sopravvive, ma la moglie ed il figlio muoiono! La ragazza farà 4 [...] Vai alla recensione »

domenica 1 dicembre 2013
gianleo67

Mentre il mondo è scovolto dalla misteriosa comparsa nel cielo di un pianeta gemello della Terra,la vita di una giovane liceale con un luminoso futuro ed alle soglie del suo ingresso al MIT, viene stravolta da un incidente automobilistico in cui, a causa della sua ubriachezza e disattenzione, stermina un'intera famiglia. Uscita dal carcere dopo quattro anni tenta di riscattarsi accettando [...] Vai alla recensione »

domenica 17 febbraio 2013
Fede81

Si ha l'impressione di un compito a casa eseguito perfettamente, sceneggiatura senza buchi, sobria direzione degli attori, la macchina da presa posizionata sempre in modo originale (un po' alla Von Trier), fotografia minimalista. Insomma un film nato per essere premiato in un festival di cinema indipendente, a cui in buona fede non si può dare meno di tre stellette.

sabato 2 giugno 2012
renato volpone

Un pianeta, prima come un puntino blu, poi sempre più vicino. Un pianeta come il nostro, con le stesse città e le stesse persone. È il rifugio ideale per Rhoda, una ragazza che per distrazione uccide una famiglia in un incidente d'auto. Ma il marito sopravvive e lei vuole chiedergli il perdono. Gli cederà il posto per raggiungere il pianeta e ritrovare i suoi affetti, [...] Vai alla recensione »

domenica 7 agosto 2011
CrazyOrange

Quest'oggi, sul grande schermo del Festival del film di Locarno, ho avuto la possibilità di vedere un vero capolavoro  del cinema contemporaneo. Another Earth è un film in parte fantascientifico, ma anche retorico,  filosofico, sociologico, poetico, drammatico. Una pellicola che ti tiene col fiato sospeso fino ai titoli di coda, facendoti infine riflettere profondamente [...] Vai alla recensione »

sabato 1 settembre 2012
Nuno's

Ottimo film che riesce a commuovere anche i più freddi. Il regista è riuscito a farci immedesimare in Rhoda che, perseguitata dai sensi di colpa per l'incidente in auto, cerca di ottenere un minimo di sollievo e continuare a vivere frequentando e servendo l'unico sopravvissuto dell'incidente che, una volta scoperta la realtà, emanerà veleno da tutti i pori e [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 maggio 2012
epidemic

non pensare a melancholia di Lars Von Trier è quasi impossibile. Cielo azzurro con pianeta annesso. Posto il fattore scatenante del pianetto gemello quelo che stupisce è l'elaborazione della storia. Trattare la fantascienza senza entrarvi è assolutamente lodevole, affrontare l'elemento Terra 2 come fattore di riscatto e farne uscire interessanti disquisizioni sociologiche è decisamente d'impatto.

domenica 30 settembre 2012
Kyotrix

Mi e' piaciuto e con l'inserimento dell'ipotetico pianeta speculare anche abbastanza originale. Ma non aspettatevi nulla di fantascienza. Carino anche il finale, che lascia allo spettatore il suo significato. Film lento e non per tutti.

mercoledì 11 settembre 2013
aldolg

 Utopico, affascinante, prossimo al capolavoro, film a basso costo che lascia un ricordo, ottimi interpreti e musiche all'altezza, proprio un bel lavoro. Tematica : UNIVERSI PARALLELI

lunedì 5 novembre 2012
I LOVE CINEMA

Il film di Cahill senza dubbio non si presenta come un "filmetto", scarno di contenuti. L'intenzione infatti dell'autore di intraprendere un viaggio nell'essere umano tramite i sentimenti più forti che è in grado di provare come il dolore per la perdita di qualcuno a noi caro, o il senso di colpa, è perfettamente riuscito e ti incolla allo schermo per tutta la durata del film.

sabato 27 ottobre 2012
fugata

Il film è interessante, intenso, originale, coinvolgente. Lei è stupenda.

domenica 8 gennaio 2012
Momoiro

Film carino anche se un pò "lento" nei tempi. Certamente flashante il finale e il concetto di specularità che poi è l'anima del criterio di svolgimento del film.

domenica 16 marzo 2014
Lelius

Film sul destino delle cose, dal finale dirimente e chiarificatore, non facile quasi ermetico, la trama la conoscete tutti, ma il finale è da interpretare, quando Rhoda vede se stessa, capisce che sull'altra terra non vi è stato alcun incidente e lei probabilmente quale brillante astrofisica è partita comunque non come derelitta umana dal senso di colpa devastante, ma per quel che meritava, non cedendo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 marzo 2013
vjarkiv

Film in cui la fantascienza non ha valore in se come genere, ma serve a mediare i rapporti interpersonali che riguardano la sfera emotiva dei personaggi. Un altro pianeta che è l'esatto doppio della Terra, compreso la componente umana. Film quindi sulla "dualità" sia fisica che psicologica, finalizzata alla ricerca di una "seconda possibilità".

lunedì 17 settembre 2012
g_andrini

Credo di aver capito in buona parte la trama, anche se qualche punto è un po' oscuro. Comunque, la visione è piacevole, e l'andamento rende il film attraente fino alla fine.

domenica 19 agosto 2012
astromelia

peccato che il finale lasci un pò di amaro....si presta a qualche considerazione personale per lo spettatore che rimane interdetto...non si capirebbe che fine ha fatto il professore partito per terra2 a meno che il tutto non sia proprio fantascienza e che il pianete esista solo nell'immaginazione,nel qual caso bisogna rivedere il film sotto altra angolazione,va bene riflettere ma capirne [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 maggio 2012
Fuso di cinema

Un opera del genere merita davvero attenzione!

domenica 16 dicembre 2012
Dave69

Interessante opera prima di Mike Cahill, regista, sceneggiatore, direttore della fotografia e montatore di questo film indipendente, premiato al Sundance Film Festival del 2011. Intensa e dolorosa riflessione sul senso di colpa, con due ottimi protagonisti. ^_^

venerdì 5 agosto 2011
CrazyOrange

Quest'oggi, sul grande schermo del Festival del film di Locarno, ho avuto la possibilità di vedere un vero capolavoro  del cinema contemporaneo. Another Earth è un film in parte fantascientifico, ma anche retorico,  filosofico, sociologico, poetico, drammatico. Una pellicola che ti tiene col fiato sospeso fino ai titoli di coda, facendoti infine riflettere profondamente [...] Vai alla recensione »

martedì 2 ottobre 2012
paride86

Film ambizioso e, allo stesso tempo, molto banale nel messaggio che manda. La storia racconta di una giovane ragazza che si rende colpevole di un grave incidente ed è tormentata dal suo senso di colpa. Nonostante ciò, lei non gli rivela la sua identità e finisce addirittura a letto con lui, dandogli così un'altra pugnalata bella e buona.

domenica 16 settembre 2012
Liuk

Film che vuole per forza insegnare una morale tra simbolismi e parallelismi. La seconda Terra vuole dire qualcosa, è come uno specchio ma non del tutto. Gli interrogativi si sprecano. Riuscirà lo spettatore a carpire il segreto del film o la trama è fine a se stessa? Boh, se lo capite avvisatemi. A me è rimasto un film discreto se pur lento ma niente più.

sabato 28 luglio 2012
giovaci

Ma che capolavoro! Io non capisco come possiate definirlo tale. L'ho visto insieme alla mia ragazza e abbiamo avuto la stessa opinione. Film inconcludente dal finale enigmatico (lascia a molte interpretazioni), ma di sicuro trasmette angoscia e tristezza. Capisco che la protagonista voleva espiare una colpa gravissima ma non si può fare tutto il film su questo senso di colpa.

Frasi
"Alcuni giorni pensa sia per lui, in altri teme sia per se stessa... che sia l'unico modo per sopravvivere a ciò che aveva fatto?"
Una frase di Rhoda Williams (Brit Marling)
dal film Another Earth - a cura di jessica
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

Ecco un altro film indipendente che, come Moon di Duncan Jones e Melancholia di Lars Von Trier, si cimenta con la possibilità che esista un altro pianeta con il quale la terra si dovrà confrontare, e ne fa lo spunto per una riflessione a metà fra il metafisico e lo psicanalitico. Come Moon, Another earth affronta il tema del doppio, perché ipotizza l’esistenza di un’altra terra in cui esistano altri [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Un altro Sé su un pianeta Terra copia speculare dell’originale che campeggia limpido nel cielo, ma a differenza della Melancholia di von Trier, è immobile e innocuo. Rhoda (la magnifica star in ascesa Brit Marling, qui anche sceneggiatrice e coproduttrice) concorre a vincere il biglietto di sola andata, perché quello è l’unico luogo in cui potrà espiare un senso di colpa inestinguibile.

Emanuele Rauco
La Rivista del Cinematografo

Another earth è il film d’esordio del trentenne Mike Cahill, che ne è regista, sceneggiatore, direttore della fotografia e montatore: un vero e proprio autore completo, di cui non è difficile cogliere lo stile personale attraverso immagini e sequenze. Al di là della trama, esile e lineare, e del genere che parrebbe essere fantascientifico, è proprio il suo stile a trasformare la vicenda in un ritratto [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Distraendosi alla guida, Rhoda causa un incidente che stermina la famiglia del compositore John. Uscita di galera, la donna non riesce a superare il trauma. Instaura un rapporto di solidarietà proprio con l’ignaro vedovo ma invano perché il senso di colpa è troppo forte. E se si trasferisse su un pianeta, scoperto il giorno della disgrazia, che è l’esatto duplicato della Terra? Il tema della seconda [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Rolling Stone

Una famiglia sterminata per caso. Un senso di colpa imperdonabile. E il desiderio di ncominciare da un altro Sè. Meglo se residente sul Pianeta Terra bis, dal primo visibile, a esso identico e speculare, e dove vivono esatte copie di ciascuno di noi. Con inspiegabile ritardo, arriva da noi uno dei migliori titoli indie del 2011, pluripremiato al Sundance, esordio di un laureato in economia, Cahill. [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

I1 consiglio è di non confonderlo con Melancholia. Benché le affinità non manchino: come nel film di Lars von Trier, anche qui la protagonista si espone nuda alla luce di un pianeta sconosciuto; anche lei è depressa, almeno quanto la sua omologa Kirsten Dunst. Però le sue ragioni non sono endogene, ma molto concrete. Di ritorno da una festa, la studentessa di astrofisica Rhoda Williams provoca un incidente [...] Vai alla recensione »

Anthony Lane
The New Yorker

Rodha (Brit Marling), promettente studentessa dell’Mit, ha causato la morte di alcune persone in un incidente stradale e cerca di farsi perdonare. Così va a lavorare per il sopravvissuto dell’incidente (William Mapother), senza dirgli chi è e cosa ha fatto. La storia non è particolarmente credibile, ma nel serio, ambizioso e a tratti ridicolo film di Mike Cahill, è il mondo stesso a non essere quello [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati