Severance - Tagli al personale

Film 2006 | Commedia, 90 min.

Titolo originaleSeverance
Anno2006
GenereCommedia,
ProduzioneGran Bretagna, Germania
Durata90 minuti
Regia diChristopher Smith
AttoriDanny Dyer, Laura Harris, Tim McInnerny, Toby Stephens, Claudie Blakley, Andy Nyman Babou Ceesay, David Gilliam.
Uscitavenerdì 21 settembre 2007
DistribuzioneMedusa
MYmonetro 2,57 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Christopher Smith. Un film con Danny Dyer, Laura Harris, Tim McInnerny, Toby Stephens, Claudie Blakley, Andy Nyman. Cast completo Titolo originale: Severance. Genere Commedia, - Gran Bretagna, Germania, 2006, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 21 settembre 2007 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,57 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Severance - Tagli al personale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Sette colleghi di lavoro si ritrovano a fare i conti con una serie di assassini mentre il loro fine settimana aziendale viene sabotato da un nemico mortale. In Italia al Box Office Severance - Tagli al personale ha incassato 310 mila euro .

Severance - Tagli al personale è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,57/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 2,36
PUBBLICO 3,02
CONSIGLIATO NÌ
Horror comico che non difetta di una vena polemica sul versante politico.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 27 agosto 2007
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 27 agosto 2007

Due belle ragazze stanno fuggendo in una foresta inseguite da un uomo. Le due finiscono in una buca ma anche l'inseguitore si trova intrappolato da un laccio che lo fa penzolare in aria. Una figura armata si avvicina pericolosamente.
Inizia così Severance, proseguendo subito con la più o meno allegra comitiva dei rappresentanti della Palisade (una multinazionale produttrice di armi sempre più temibili da utilizzare nella lotta al terrorismo). Il gruppo, che sta compiendo un'opera di promozione in Ungheria, sta raggiungendo la villa in cui il capo ha organizzato un weekend a mezza via tra la vacanza e il lavoro. Arriveranno invece nella casa sbagliata con conseguenze solo in parte prevedibili.
A Christopher Smith si può rimproverare il basso budget e una certa aria di deja vu nella tipologia delle punizioni inflitte ai suoi protagonisti ma di certo non difetta di una vena polemica sul versante politico. Ai promotori della guerra sempre e ovunque (ottimo e durevole pretesto di questi tempi: il terrorismo) viene applicata una sorta di contrappasso. Nelle premessa (forse un po' troppo lunga) ci viene fornita la storia della Palisade raccontata con lo stile del muto prima e con quella del cinema bellico di serie B subito dopo. Che si trattasse di manicomi di inizio secolo scorso o di tentativi di 'controllare' militari feroci, le armi a disposizione erano di marca (Palisade).
Ecco allora che l'horror emerge progressivamente (con spruzzi di sangue misti a humour very british) grazie proprio agli strumenti di offesa che per la prima volta i nostri 'pacifici' soggetti (ivi compresa una rigida ma solo teorica paladina dell'integrazione razziale) sperimentano personalmente. L'horror può essere riletto anche sotto ottiche diverse da quelle della pura e semplice creazione di tensione con squartamenti inclusi. Severance, pur non essendo un capolavoro, percorre questa strada con discreta efficacia.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Da Budapest, per favorire lo spirito di gruppo, multinazionale che fabbrica armi organizza un weekend in campagna per dipendenti scelti. Il gruppetto sbaglia strada e finisce in un luogo allucinante, teatro di inenarrabili orrori. Il fine settimana si trasforma in un trucido, sanguinoso incubo dal quale solo il più intelligente riuscirà a sopravvivere. L'horror di macelleria è un genere di per sé detestabile (e come mai questi film sono sempre ambientati in paesi dell'Est?), qui c'è anche la pretesa di iniettargli un po' di umorismo e un po' di satira sulla globalizzazione, con personaggi stereotipati, colpi di splatter , sadismo a fiumi, spavento più scontato.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
SEVERANCE - TAGLI AL PERSONALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+

-
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€3,75
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 1 settembre 2012
andyflash77

I dipendenti addetti alle vendite ed al marketing della Palisade, azienda produttrice di armi, vengono premiati con un fine settimana in un cottage in centro Europa. Arrivati sul luogo si trovano in una catapecchia nei boschi. E come se non bastasse pare esserci un pazzo assassino che gli dà la caccia, usando trappole e mine antiuomo. Leviamoci subito il pensiero: "Creep", precedente [...] Vai alla recensione »

lunedì 31 luglio 2017
vighi

Idea geniale. Horror non comico come leggo bensì sarcastico. E' diverso! Perfetto humor nero(molto nero!) british.Oserei dire perfin godibile!

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un film horror. Però inglese. Sangue e sadismi in abbondanza, perciò, ma anche una spruzzatina di sarcasmo. Per spaventare pur, in qualche momento, divertendo. Si comincia con una multinazionale dedita alla fabbricazione di armi di ogni tipo, ad uso di ogni guerra lontana o vicina. Il suo massimo dirigente, un fatuo donnaiolo, però severissimo, ha organizzato in Ungheria una gita aziendale per alcuni [...] Vai alla recensione »

Massimo Lastrucci
Ciak

Se in Hostel a fare da Paese babau è la Slovacchia, in questo, al contrario divertente Severance la zona dell'orrore viene ricreata in un bosco dell'Ungheria. È lì che si trovano a passare sette dipendenti tipo di una multinazionale in gita premio. Senonché, fatto decisamente ironico e polemico, viste le conseguenze, la ditta in questione è una cinica e schifosa produttrice d'armi, la Palisade Defence. [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

In Italia Severance ha avuto nel titolo un'aggiunta, quella di tagli al personale. In realtà la storia del film sembrava puntare in altra direzione. Ecco infatti che ci ritroviamo in una sorta di gita sociale viaggio premio per i dipendenti di un'azienda che vende «sicurezza». Insomma tutto l'armamentario che sembra riempire i sogni degli italiani delle statistiche e delle ricerche di mercato.

Valerio Caprara
Il Mattino

Sulla scia della truculenta serie Hostel, il regista Christopher Smith ribadisce la metaforica centralità dell'Est europeo come neoscenario horror. In Severance una gita aziendale in un bosco ungherese sconfina in una battaglia tra i sette ignavi colleghi e i subumani clienti decisi a massacrarli. Non c'è troppo da meravigliarsi, perché la ditta Palisade Defence è non a caso una vile e spregiudicata [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Sarebbe meglio se Severance («Brusca interruzione») di Christopher Smith, anziché rifare Deliverance (in Italia, Un tranquillo week end di paura), fosse un film sulle aberrazioni aziendali. Invece la gita sociale in Ungheria prende una piega di terrore, evocando altri film, anche recenti, anche inglesi, del filone «costano poco». Nella prima mezz'ora, si apprende che la multinazionale delle armi, per [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Sette dipendenti di una multinazionale produttrice di armi, la Palisade Defense, sbarcano in Europa per godersi il weekend; che servirà anche a rinsaldare lo spirito di squadra tramite una battuta di "paintball", il gioco di simulazione guerresca dove i proiettili sono palle di vernice. Giunti ai limiti di un bosco imprecisato, i turisti per caso vi s'inoltrano, riluttanti.

Francesco Alò
Il Messaggero

Un occhio a Hostel, un occhio alla serie tv The Office (oppure pensate a Fantozzi), un braccio al Kubrick di Dottor Stranamore, una gamba agli slasher anni '80 alla Venerdì 13 e la testa al presente storico con lo stato di guerra permanente in cui viviamo. Severance - Tagli al personale di Cristopher Smith: lo smembramento è servito. Nell'eccellente pellicola scritta e diretta dal sempre più bravo [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Addio viaggi premio, con ragazze scosciate e sbornia libera. Ora i consulenti aziendali strapagati suggeriscono escursioni per rafforzare lo spirito di gruppo (che è come dire: una fine settimana da scout, smarriti nei boschi, fa lavorar meglio una volta tornati alle rispettive scrivanie). Gli impiegati in questione sono sette, lavorano per la Palisade Defence, multinazionale che produce armi e mine, [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

Prima o poi bisognerà riflettere come si deve su questa nuova onda horror (ma non solo) ambientata e girata nell'Europa dell'Est di oggi, col suo passato di violenza ingombrante, con una contemporaneità che non è in grado di sistemarsi, con storie e Storia a pezzi di difficile organizzazione. il lavoro di squadra che Severance mette in scena, e che finisce per sfaldarsi in rivoli di sangue, è specchio [...] Vai alla recensione »

Violetta Bellocchio
Rolling Stone

Sette impiegati di un magnate delle armi vanno in "ritiro motivazionale" nei boschi della Romania. E diventano preda di un killer sempre due passi avanti a loro. Raccontandolo così, ci limitiamo al lato serioso dell'operazione. Ma allora tanto valeva chiamarlo Sangue versato per colpa del liberismo. Non è una strategia onesta. Perché non vuole davvero alleggerire lo spettatore dal suo carico di nerd-itudine [...] Vai alla recensione »

NEWS
RUBRICHE
mercoledì 9 gennaio 2008
Paola De Rosa

La famiglia più irriverente d'America Il 2008 home video non potrebbe inaugurarsi più alla grande di così. La famiglia più irriverente e sfigata d'America, capitanata dal pigro, ingordo e teledipendente Homer, passa dal piccolo al grande schermo in I [...]

RUBRICHE
giovedì 20 settembre 2007
Piervittorio Vitori

Una risata li seppellirà Chi di spada ferisce, di spada perisce. Il vecchio adagio andrebbe aggiornato alla moderna tecnologia bellica, ma non c'è dubbio che si adatti bene alla vicenda di cui sono protagonisti i rappresentanti della Palisade, importante [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati