Apnea

Film 2005 | Drammatico, 93 min.

Regia di Roberto Dordit. Un film con Claudio Santamaria, Fabrizia Sacchi, Michela Noonan, Diego Ribon, Emilio De Marchi. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2005, durata 93 minuti. Uscita cinema venerdì 16 febbraio 2007 distribuito da Cinecittà Luce. - MYmonetro 3,40 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Apnea tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Film italiano che, partendo da una tragedia privata, racconta più in generale una parte d'Italia. In Italia al Box Office Apnea ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 54,6 mila euro e 14,7 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,40/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,10
PUBBLICO 3,11
CONSIGLIATO SÌ
Un ottimo film di genere firmato dall'esordiente italiano Roberto Dordit.
Recensione di Marianna Cappi
domenica 18 febbraio 2007
Recensione di Marianna Cappi
domenica 18 febbraio 2007

Paolo aspetta fuori dalla palestra che il suo compagno di scherma lo raggiunga, ma Franz non si presenterà mai all'incontro: è morto di infarto nella sua auto. Complice la borsa sportiva di Franz, che la moglie gli lascia in dono, Paolo scopre che il suo migliore amico gli nascondeva una vita segreta e che anche la sua morte non è priva di misteri. Smessa la tuta bianco candido da campione del più nobile degli sport, si addentra allora nel mondo sporco della conceria, emblema delle tante imprese del Nordest che sacrificano la correttezza dei mezzi all'unico fine del denaro. Conoscerà lo spregiudicato Giordano (Elio De Capitani), imprenditore e padre della bella Chiara e del piccolo Leo, affetto da infinta tristezza, e scoprirà che, sotto il cielo sempre grigio di quella zona d'Italia, si consumano sfruttamenti neri e morti bianche. Armato di un senso di giustizia che pare un carattere smarrito da tempo dalla selezione naturale, il silenzioso Paolo riuscirà infine a far rumore, pur pagandone il prezzo. Apnea, esordio al lungometraggio di fiction del documentarista Roberto Dordit, esce nelle sale italiane a due anni dalla realizzazione, grazie all'intervento dell'Istituto Luce e al sostegno di Nanni Moretti. Intelligentemente, il film non sceglie la strada dell'inchiesta o della denuncia tout-court, ma è abile nel costruire un mondo di personaggi verosimili che vorrebbero indurci a considerare "normalità" una mentalità alterata e omicida. Nonostante lo spettatore possa essere colto da un'iniziale difficoltà di comprensione, man mano che i fili narrativi presentati singolarmente s'intrecciano fra loro, si fa chiaro e coinvolgente il percorso giallo verso la soluzione del dramma. I codici del noir, la prova attoriale del protagonista Claudio Santamaria e degli altri interpreti (da Diego Ribon a Fabrizia Sacchi, da Michela Noonan a Giuseppe Battiston), sottraggono il film al pericolo della denuncia didascalica e ne fanno un buon esempio di cinema italiano di genere. Apnea decolla quando Paolo comincia a fare a meno delle corde che lo trattengono e tira di scherma con Chiara sfuggendo alle regole del gioco, in una bella sequenza che parla della libertà: quella che si prende naturalmente l'amore e quella che decide consapevolmente di prendersi lui, affondando in indagini sempre più pericolose. Al contempo investigatore e testimone, ripercorre i passi di Franz, mette in allerta coloro che nascondendo il male fatto l'hanno presto dimenticato, scuote chi si è lasciato comprare dai soldi: perché passi un morto ma due sono troppi. Eppure in Italia ogni giorno di morti sul lavoro ce ne sono almeno tre.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?

APNEA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 19 dicembre 2012
gianleo67

Giornalista sportivo, già campione di scherma, si mette ad indagare sulla strana morte del suo amico e compagno di allenamenti Franz, dovuta in apparenza ad un infarto. Emerge una torbida storia di lavoro nero e morti bianche legate al mondo delle concerie del ricco Nord Est, in cui Franz aveva investito dopo la fine della sua carriera sportiva.

mercoledì 7 marzo 2012
Budmud

Film che vuole essere di denuncia ma riesce solo a lasciare confuso lo spettatore: per esempio non si capisce cosa c'entri con la storia il figlio dell'industriale (Leo) semi autistico e veggente (?). In più in molti casi la recitazione lascia a desiderare. Mi preme segnalare a parte l'involontario 'autogol' nel chiamare due dei protagonisti Alex e Franz .

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gerhard Mumelter
Der Standard

Il primo lungometraggio di Roberto Dordit approda nelle sale dopo una lunga corsa a ostacoli. Pensato nel 2001, girato nel 2004, apprezzato in alcuni festival all'estero, il film esce soltanto ora, anche grazie al sostegno di Nanni Moretti. Le anomalie non finiscono qui. Che un film dichiarato "di interesse culturale nazionale" dal ministero dei beni culturali venga distribuito in sette copie tra Udine [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 febbraio 2007
Boris Sollazzo
Liberazione

L'Italia è una repubblica fondata sul lavoro. Nero, sottopagato, precario. Nessuno sembra accorgersene. I molti che applaudivano Moretti e il suo Caimano, dicevano: «finalmente una vera fotografia dell'Italia». Bene: se è così, l'unica spiegazione plausibile è che il precario fosse quello che faceva la foto, probabilmente gratis. Nella realtà, nella politica, nella vita il precario è un fantasma. Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Apnea, lungometraggio d'esordio del documentarista Roberto Dordit, ha uno spunto di partenza interessante e un'ipotesi narrativa coraggiosa: raccontare il mondo sommerso del lavoro nero, dell'immigrazione e delle morti bianche attraverso un ibrido tra noir e giallo introspettivo. Paolo (Claudio Santamaria) è un giornalista e schermidore che apprende la notizia della morte improvvisa del suo migliore [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 febbraio 2007
Roberta Bottari
Il Messaggero

Paolo (Claudio Santamaria) sta per annegare. Pochi secondi lo separano dalla fine, quando comincia a ricordare... Dopo un passato di schermitore, si era messo fare il cronista sportivo. Aveva una vita serena fino a che un amico, Franz, era morto d'infarto. Ex campione di scherma come lui, con gli anni, era diventato imprenditore, come tanti altri in quella ricca provincia del nord-est.

mercoledì 21 febbraio 2007
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un'opera prima italiana su un tema molto attuale, gli incidenti mortali sul lavoro in cui soprattutto vengono coinvolti quegli extracomunitari clandestini che lavorano in nero e in condizioni di vita più che miserabili. Ne è autore il veneziano Roberto Dordit - noto finora per dei documentari - che alla sua storia, fin dalla prima pagina, ha dato le cadenze del «noir».

Alberto Castellano
Il Mattino

Per fortuna ci sono ancora cineasti in Italia che raccontano la classe operaia, mettono a fuoco la realtà della fabbrica, denunciano la condizione del lavoro. E per fortuna ci sono anche autori che sperimentano forme e linguaggi diversi da quelli (neo)realistici tradizionalmente usati dal cinema d'impegno civile. L'esordiente Roberto Dordit, quarantenne veneziano, con «Apnea» esplora territori espressivi [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 febbraio 2007
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il primo film di Roberto Dordit si inserisce in un panorama italiano che silenziosamente e fattivamente si sta popolando di opere prime, seconde, terze di buona e talvolta (Kim Rossi Stuart per tutti gli esordienti, il nuovissimo Saverio Costanzo per le conferme dopo il promettente debutto) ottima fattura. E, per quel che conta - cioè attribuendo alla scelta dei temi la dovuta importanza ma sempre [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 febbraio 2007
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Nobile l'intento, nebuloso il risultato. Il giovane regista veneziano Roberto Dordit, che il debole Apnea ha anche scritto, lancia la sua accusa contro le morti bianche. In un imprecisato paese del Nordest, il cronista sportivo Paolo (Claudio Santamaria) non è convinto dell'infarto che ha ucciso l'amico Franz, imprenditore dopo un passato da spadista.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Patrocinato dalla Film Commission del Friuli Venezia Giulia, ambientato in una zona indefinita del Nord Est, realizzato in uno stile asciutto e pacato di nebbie e d'inverno, Apnea di Roberto Dordit è arrivato finalmente nei cinema, dopo molte difficoltà. Dolore privato (la morte improvvisa di un amico, la scoperta che non si trattava, come il protagonista credeva, di un uomo onesto) e dolore pubblico [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati