Il commissario Rex

Film 1994 | Poliziesco

Una serie con Tobias Moretti, Karlo Mrakovics, Wolf Bachnofner, Fritz Muliar, Gerhard Zemann. Cast completo Titolo originale: Kommissar Rex; A Cop's Best Friend. Genere Poliziesco - Austria, Germania, 1994,

Condividi

Aggiungi Il commissario Rex tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 15 maggio 2012

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES
CRITICA
PUBBLICO 3,22
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer

Sul podio della popolarità televisiva a “quattro zampe” Rex sale di diritto insieme a Lassie e Rin Tin Tin. La nascita del telefilm rasenta la leggenda: tutto ha inizio quando gli sceneggiatori e ideatori austriaci Peter Hajek e Peter Moser decisero di ambientare un poliziesco a Vienna come reazione alla violenza dilagante che affliggeva molte capitali europee; dopo aver deciso che il protagonista sarebbe stato un giovane e affascinante detective dai modi spicci, rimaneva da scegliere chi affiancargli; dopo aver pensato a una partner femminile o a un collega più anziano, i due si dissero che il primo che avesse varcato la soglia dell’ufficio sarebbe stato preso in considerazione; il caso volle che a entrare nella stanza fosse il pastore tedesco dei vicini... Nell’episodiopilota, Capolinea Vienna, Rex è un cane poliziotto al quale viene ucciso il padroneaddestratore; Richard Moser (Tobias Moretti) è invece un detective che ha sacrificato tutto per la professione, non ultimo il matrimonio. Gli autori uniscono i loro destini di solitudine: Rex si sta lasciando morire di inedia; Moser è in preda a una crisi esistenziale. E così il primo diventa l’inseparabile compagno di avventure del secondo: come un maggiordomo gli porta la colazione, il giornale, il telefonino; si improvvisa babysitter e giocatore di scacchi; con il suo fiuto sgomina bande di dinamitardi, spacciatori, truffatori. Il collega “peloso” conquista subito la simpatia dei colleghi e dei collaboratori dell’investigatore: Ernst Stockinger detto “Stocki” (Karlo Mrakovics), affetto da una vera e propria fobia per i cani, si affeziona ben presto a Rex pur non perdonandogli mai certi dispetti, come quello di rubargli il panino con la salsiccia. Stocki rappresenta l’antitesi di Moser: fuori dalla sede della polizia ha una felice vita coniugale e conduce un’esistenza tranquilla; il poliziotto protagonista, dopo gli struggimenti per essere stato lasciato dalla moglie, si è “sposato” con Rex, il quale non disdegna scenate di gelosia, come quando il bipede amico invita una bella veterinaria a casa. Tra gli altri personaggi del telefilm: Peter Hollerer (Wolf Bachnofner), secondo assistente del detective, dall’aria svagata ma di una lucidità unica sul lavoro; Max Koch (Fritz Muliar), la guida paterna di Moser, colui che lo ha spronato a entrare in polizia; il dottor Leo Graf (Gerhard Zemann), il medico legale al quale si rivolge l’investigatore in casi disperati. Il vero nome di Rex è in realtà Reginald Von Ravenhost, nato a Ingolstadt (Germania) il primo giugno del ’91; il suo peso forma è di 38 chilogrammi, raggiunti in base a una dieta composta dai suoi piatti preferiti (petto di pollo, cuore lesso, hot dogs e formaggio, soprattutto il Gouda); Reginald possiede anche talento musicale e ha inciso un disco dal titolo Weihnachten mit Rex (Natale con Rex), in cui canta, ululando e abbaiando, “Jingle Bells”. In realtà, sul set, i Rex sono due: uno per i primi piani e uno per le scene d’azione. Il merito della bravura del protagonista “di primo pelo” è da riconoscere alla sua addestratrice, l’americana Teresa Ann Miller, che insieme al padre Karl gestisce la Animal Action, una delle più famose scuole di “animali da palcoscenico”; la Miller è stata insignita di numerosi Patsy – l’Oscar per i quadrupedi – per Beethoven, Poliziotto a quattro zampe e Balla coi lupi; la filosofia della maestra di Rex, che sul set lo ha soprannominato “Beejay”, è quella di allenare gli animali facendoli divertire. Gli spostamenti del cane fino al set avvengono su furgoni diversi, in modo da distrarre eventuali malintezionati. La perfetta simbiosi del cane con Moretti è dovuta al fatto che quest’ultimo è un convinto animalista che possiede egli stesso un pastore tedesco di nome Pico, che per poco non ha ottenuto la parte da coprotagonista (troppo poco ubbidiente sul set). Insignito del Telegatto ’98, venduto in cento paesi nel mondo, il telefilm propone in ogni puntata due racconti paralleli: la detectivestory e l’amicizia tra Rex e Moser. Quest’ultimo, come Derrick, ha una vita sentimentale disastrosa: dopo un breve flirt con una poliziotta che non poteva che chiamarsi Sissi s’innamora della veterinaria suddetta, che però si deve trasferire in America. Una sfortuna che culmina con il suo assassinio, salutato dai telespettatori come un lutto familiare. Il posto del protagonista è stato preso da Gedeon Burkhard nei panni del detective Alexander Brandther: la puntata del suo esordio è stata vista in Germania da nove milioni di spettatori, segno che invertendo gli attori intorno a Rex il successo del pubblico non cambia. Nello stesso episodio, intitolato E tutto ricomincia, fa la sua comparsa Maddalena Crippa nelle vesti di Lucia Amato, un magistrato italiano che indaga su un giro di mafia a Vienna. Intervistata da “Repubblica” sulle doti di Rex, l’attrice italiana, tra le guest-stars della serie alla stessa stregua di Helmut Berger e Senta Berger, ha confermato quello che pensano molti telespettatori: “un cane bellissimo, preparato, professionale. Perfetto”. Dopo la morte del primo interprete di Rex nell’estate del 1998, al fianco di Brandther è comparso un altro attore a quattro zampe: si chiama Rhett Butler – come il protagonista di Via col vento – e all’epoca dell’esordio aveva due anni e mezzo e pesava 30 chili. Successivamente entrano in scena gli ispettori Marc Hoffman (Alexander Pschill) e Niki Herzog (Elke Winkens), destinati a frequentarsi anche intimamente: tanto per capirci, nella puntata del loro ingresso finiscono a letto in una scena più degna di Rexxx.Tutte le puntate sono scritte da Hajek e Moser a mano, rigorosamente con la penna stilografica; i due ideatorisceneggiatori sono soliti spremersi le meningi tra le 13 e le 17, nel loro ufficio posto in una villa d’inizio ’900 immersa in un grande parco. Per ogni episodio sono necessarie 2 settimane e mezzo di riprese. La colonna sonora del telefilm è composta da Gerd Schuller. La popolarità di Rex ha dato vita anche a un clone, al limite del plagio, in Russia: nella serie Return of Muchstar sono protagonisti un pastore tedesco e il suo amico poliziotto...

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati