L'Uomo Tigre, il campione

Film 1969 | Animazione +13 23 min.

Titolo originaleTiger Mask
Anno1969
GenereAnimazione
ProduzioneGiappone
Durata23 minuti
Regia diTakeshi Tamiya
AttoriKatsuji Mori, Kei Tomiyama, Hidekatsu Shibata, Masako Nozawa, Michiko Nomura Nana Yamaguchi, Ryouichi Tanaka, Ichirô Nagai, Kazuya Tatekabe, Keiichi Noda, Keiko Yamamoto, Kenji Nakagawa, Kiyoshi Kobayashi, Kousei Tomita, Masao Nakasone, Shingo Kanemoto, Taimei Suzuki, Yonehiko Kitagawa.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Takeshi Tamiya. Un film con Katsuji Mori, Kei Tomiyama, Hidekatsu Shibata, Masako Nozawa, Michiko Nomura. Cast completo Titolo originale: Tiger Mask. Genere Animazione - Giappone, 1969, durata 23 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi L'Uomo Tigre, il campione tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Quando il desiderio di riscatto di un orfano si trasforma in una vera e propria lotta contro il Male.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
La spettacolare lotta fra Bene e Male in un tragico anime.
Recensione di Fabio Secchi Frau
Recensione di Fabio Secchi Frau

Torna con la sua vera identità celata sotto la maschera di una tigre e con un'agghiacciante rabbia che gli scorre nelle vene. È questa la storia di Naoto, un tempo bambino cresciuto in orfanotrofio - al quale rimane profondamente legato - e che andò via da quel luogo, per lui culla d'affetti, affermando di "diventare forte come una tigre" e desideroso di riscattarsi da una vita fatta di mancanze e tribolazioni. Ma diventato un campione del wrestling con il nome di battaglia "Uomo Tigre", addestrato da una spietata organizzazione clandestina denominata "La Tana delle Tigri", Naoto ha una presa di coscienza nello scoprire che ogni combattimento della sua associazione sportiva è, tristemente per lui, disonesto e scorretto (si fa infatti largo uso di catene, cinghie, pale e bastoni). Da questo incipit, prende il via una serie di combattimenti contro bizzarri avversari inviati dai suoi ex leader che vogliono vedere Naoto morto. Ma, ovviamente, l'Uomo Tigre metterà tutti KO e con il ricavato degli incontri si trasformerà in un anonimo benefattore per l'orfanotrofio dove è cresciuto, oggi gestito dalla sua coetanea e amica Ruriko. Ma fino a che punto la lotta contro il male potrà avvenire con mezzi leciti e legittimi?
Prima fra le due serie televisive incentrate su questo eroe del wrestling, prodotta fra il 1969 e il 1971, in 105 episodi di 23 minuti l'una, l'anime dell'Uomo Tigre si avvale del regista giapponese Takeshi Tamiya, autore di culto in patria per il fantascientifico Il Grande Mazinga (1974), che qui preferisce scandagliare la paranoia e l'orrore che albergano nella scorrettezza umana. Il tutto con l'apporto dato dal manga di Ikki Kajiwara e dalla sceneggiatura di Masaki Tsuji, penna dietro cui si sono dipanati altri cartoni come La maga Chappy, Bia, la sfida della magia, Capitan Futuro, Lalabel fino a Il Dr. Slump e Arale. Un anime mitico per l'Italia, ispirato ai combattimenti della AJPW (All Japan Pro Wrestling), la Federazione del wrestling made in Sol Levante (infatti alcuni dei lottatori mascherati sono realmente esistiti), che in Italia venne distribuito dalla ITB, Italian Tv Broadcasting, con il doppiaggio della Play Word Film, in cui si segnala, dal 52° episodio in poi, un cambio delle voci dei tre protagonisti principali, fra cui Liù Bosisio (Ruriko), attrice e futura voce di Marge Simpson (I Simpsons), nonché prima moglie di Fantozzi nell'omonimo film, sostituita da Gabriella Andreini.
Inquietante, ma molto apprezzato dai bambini italiani degli anni Settanta-Ottanta, è uno dei serial a cartoni animati rimasti più impressi nelle loro menti, soprattutto per la sigla, ottimamente cantata dal mitico gruppo de I Cavalieri del Re. La trama appare a grandi linee credibile e abbastanza semplice, anche se ogni tanto la sceneggiatura si manifesta con qualche assurdità o buco narrativo e diventa un po' ripetitiva. Essendo 105 puntate, si rischia, in effetti, la noia e il disinteresse, che sembrano però disattivarsi nel momento di lotta. C'è da dire che i match non rispecchiano i tipici incontri di wrestling statunitensi che siamo abituati a vedere, per regole, stile, mosse, ma soprattutto per estrema drammaticità e violenza. È infatti un cartone molto più adatto a un pubblico adulto che ai bambini. Personaggi molto ben delineati, i tratti del disegno sono decisi, spigolosi, grezzi, ma comunque degni di lode se si considera l'epoca della realizzazione dell'opera. L'animazione, fortemente pop, deforma visi e corpi, nel momento del dolore, rendendoli grotteschi e perfino le maschere, che pure dovrebbero essere immobili, si distorcono fino all'inverosimile. Le tonalità di colore usate sono sostanzialmente scure, ma si vuole sottolineare la tragicità e i momenti di fulcro di ogni episodio tingendo interamente di giallo, verde o blu il pubblico e il ring. Evidente la cura dei dettagli. L'Uomo Tigre funziona quando suggerisce le ossessioni del protagonista nel momento stesso in cui questi sale sul ring: la passione per il wrestling, la paura di soccombere, il conflitto con il Male. Si sottolinea anche l'estremo fanatismo di coloro che ruotano intorno all'universo della lotta libera, in particolar modo nei tratti "indemoniati" che distinguono gli avversari del nostro eroe (che mai si fermerà). Si fa inoltre largo uso di un linguaggio ricco di nomi particolarissimi (a volte un po' imbarazzanti) per le mosse segrete. La lotta, il desiderio di distruzione che alberga nei nemici, il rapporto fra uomo e maschera, tralasciando la violenza, fanno dell'Uomo Tigre un esempio di buon cuore e altruismo. Chiunque abbia assistito ad almeno uno dei suoi combattimenti, avrebbe voluto indossare la sua maschera, mettersi a petto nudo e cominciare a lottare al suo fianco.

Sei d'accordo con Fabio Secchi Frau?
Martina Grusovin

Sei d'accordo con Martina Grusovin?
Lista degli episodi.
Recensione di a cura della redazione

01. Il Demone Giallo
02. La Fuga di Kenta
03. Il Ritorno di Naoto
04. La Legge di Tana delle Tigri
05. Uomo Tigre Sfida Mister X
06. Pitone Nero
07. Incontro Leale
08. La Trappola
09. L'Uomo Gorilla
10. Il Colpo del Ponte
11. Lega Mondiale Professionisti
12. Una Buona Ragione per Vincere
13. Stella di Teschio
14. Il Ricatto di Mister X
15. Il Televisore Rotto
16. La Prima Sconfitta
17. Una Tigre Non Fugge Mai
18. Il Confronto
19. Due Ore Prima del Match
20. L'Ombra di Tana delle Tigri
21. La Vendetta di Fang il Rosso
22. Una Speranza per Domani
23. L'Uomo Tigre Rischia la Vita
24. I Lottatori Mascherati
25. Maschera d'Oro
26. Grande Zebra
27. Attento, Uomo Tigre!
28. La Tana delle Tigri
29. La Sfida
30. Un Grande Lottatore
31. L'Allenamento
32. Mossa Vincente
33. Il Grande Incontro
34. Ragazzi nella Tana delle Tigri
35. La Strada del Campione
36. Campionati di Lotta
37. L'Uomo delle Nevi
38. I Campionati
39. La Vittoria
40. Tigre Immortale
41. Maschera di Morte
42. Lo Spirito di un Guerriero
43. Un Lottatore Malvagio
44. Il Rimorso
45. La Nuova Maschera
46. Il Piccolo Lottatore
47. Re Giungla
48. Tigre Contro Kamikaze
49. Il ritorno dell'Uomo Tigre
50. Ricordo di Hiroshima
51. Difendiamo il Titolo
52. Il Campionato Mondiale
53. I Fratelli Miracolo
54. Benvenuta Micro
55. Città Inquinate
56. Popo Africa: Il Principe dell'Oscurità
57. Avversario Imbattibile
58. L'Incontro
59. Uno Sfidante Coraggioso
60. Il Dottor Granky
61. La Giusta Strada
62. L'incubo Nero
63. Joe l'americano
64. È Natale
65. Il Vero Campione
66. La Paura di Tana delle Tigri
67. L'Altra Faccia di Uomo Tigre
68. Demone Giallo
69. La Sfida di Junker
70. Uno Strano Incontro
71. Re Giaguaro
72. La Forza di Daigo Daimon
73. L'Ultima Risorsa
74. Il Terzo Traditore
75. La Grande Fuga
76. Una Terribile Sfida
77. Il Grande Match
78. Un Duello all'Ultimo Sangue
79. Il Capo della Tana
80. Due Grandi Rivali
81. Un Nuovo Lottatore
82. Combattimento Disperato
83. La Nuova Famiglia di Micro
84. Il Garofano Bianco
85. Caccia Mortale
86. Diavolo Pazzo
87. Caccia a Uomo Tigre
88. La Nuvola di Fuoco
89. La Felicità di Yoshibo
90. Il Texano
91. La Tela del Ragno
92. Mistero Nero 93. Un Consiglio Prezioso
94. L'Onore dell'Uomo Tigre
95. Il Piranha
96. Chi è Uomo Tigre?
97. Un Lottatore Eccezionale
98. Terrore di Combattere
99. Lupo Solitario
100. La Famiglia di Yoshibo
101. La Sconfitta di Ken
102. Il Trionfo della Verità
103. Un Mortale Tranello
104. Il Fatidico Incontro
105. La Disfatta di Tana delle Tigri

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 28 agosto 2014
brando fioravanti

L'uomo tigre uno dei più grandi paladini del bene. Eroico coraggioso,ma anche lui con le sue debolezze umane. Avvincente e con musiche che vanno ben oltre il genere.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati