Le mani sulla città

Film 1963 | Drammatico +16 110 min.

Anno1963
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata110 minuti
Regia diFrancesco Rosi
AttoriRod Steiger, Guido Alberti, Marcello Cannavale, Alberto Canocchia, Salvo Randone Dante di Pinto, Pasquale Cennamo.
Uscitalunedì 9 febbraio 2015
TagDa vedere 1963
DistribuzioneCineteca di Bologna
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,95 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Francesco Rosi. Un film Da vedere 1963 con Rod Steiger, Guido Alberti, Marcello Cannavale, Alberto Canocchia, Salvo Randone. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1963, durata 110 minuti. Uscita cinema lunedì 9 febbraio 2015 distribuito da Cineteca di Bologna. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,95 su 20 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Le mani sulla città tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il costruttore edile Eduardo Nottola vede compromesso il suo prestigio a causa del crollo di un suo palazzo nella Napoli degli anni Sessanta. Il film è stato premiato al Festival di Venezia.

Consigliato assolutamente sì!
3,95/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,57
PUBBLICO 3,97
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un film sullo scempio edilizio che rimane attuale.
Giancarlo Zappoli
Giancarlo Zappoli

Napoli, primi Anni Sessanta. Crolla un palazzo a causa di un cantiere limitrofo di proprietà di un certo Nottola, speculatore edilizio appoggiato dalla maggioranza che guida l'amministrazione della città. Viene aperta una commissione d'inchiesta dalla quale emerge che le pratiche per la concessione sono state corrette dal punto di vista formale. Nottola è però diventato 'scomodo' e non è possibile garantirgli il posto da assessore che egli pretende in seguito alle ormai imminenti elezioni.
Ci sono film, anche di valore, che con il passare degli anni perdono la presa che ebbero al momento della loro uscita e restano lì a farsi ammirare come un prezioso utensile del passato di cui riconosciamo la perfezione ma che può solo restare chiuso in una teca. Altri invece (e il film di Rosi è fra questi) che invece conservano una loro inattaccabile attualità. Verrebbe da dire: purtroppo. Purtroppo perché quei problemi, quel malcostume, quel modo di intendere l'amministrazione della cosa pubblica perdurano. È sicuramente anche questo uno dei motivi della tenuta di Le mani sulla città ma quello che lo distacca dalla cronaca politica è lo stile narrativo.
Rosi non fa un 'film di denuncia', va oltre. Sceglie un taglio da "cinema verité" quando riprende le sedute del Consiglio comunale offrendoci dei totali di un'aula in cui ci si prepara a una lotta di tutti contro tutti. Da questo magma fa emergere delle figure che sono rappresentative di posizioni e di interessi diversi che finiscono con il ruotare attorno a Nottola (interpretato da un Rod Steiger che domina l'inquadratura). Sarebbe facile definire 'profetico' un film in cui si agitano 'mani pulite' o in cui il conflitto di interessi diviene tanto palese quanto socialmente metabolizzato. Le mani sulla città è qualcosa di più e di diverso. È un film che va alle radici di uno dei cancri che hanno corroso e continuano a corrodere la nostra società e ne mette spietatamente in luce le metastasi. Divenendo un paradigma (anche se non del tutto compreso, al di là delle polemiche sul suo contenuto, al momento dell'uscita). Tanto che anche il cinema successivo gli ha reso omaggio in più occasioni. Due esempi per tutti. La voga da fermo di Nanni Moretti, protagonista de La seconda volta di Mimmo Calopresti, che richiama l'entrata in scena di Maglione e il politico non vedente in Baarìa che, dinanzi a un plastico di un nuovo complesso edilizio, mette, letteralmente, 'le mani sulla città'.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?

Il costruttore edile Eduardo Nottola vede compromesso il suo prestigio a causa del crollo di un suo palazzo nella Napoli degli anni Sessanta. Ma riesce a cavarsela, passando dal partito di destra per cui è consigliere comunale a un partito di centro. Grazie all'appoggio di amici e a intrallazzi politici, diventa addirittura assessore all'edilizia.


LE MANI SULLA CITTÀ disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 24 gennaio 2015
vanessa zarastro

In occasione della recente scomparsa di Francesco Rosi, l’ultimo grande maestro del neorealismo, Il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre, ha organizzato una proiezione del suo film Mani sulla città del 1963. Erano molti anni che non lo rivedevo e ne sono rimasta entusiasta: un autentico capolavoro. Il film vinse il Leone d'oro al Festival di Venezia nello [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 agosto 2013
Filippo Catani

Napoli primi anni 60. Il crollo di un palazzo porta all'apertura di una serie di indagini per accertare se progetto e cantiere fossero a norma. Il problema è che il tutto è proprietà di un potente costruttore che ha l'appoggio della maggioranza del consiglio comunale. Sono passati 50 anni dalla realizzazione di questo splendido film premiato a Venezia e purtroppo i temi [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 giugno 2011
Luca Scialo

In una Napoli d'inizio anni '60, a metà tra catapecchie decadenti e palazzoni che avanzano senza controllo, il consiglio comunale di Napoli dibatte e indaga sul crollo di una palazzina, che ha causato una vittima e un ferito grave. Responsabile dell'incidente è il figlio del costruttore e consigliere comunale Edoardo Nottola, il quale, senza scrupoli, vuole che i compagni [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 ottobre 2015
Barolo

Film grande, soprattutto per l'epoca in cui uscì.Antesignano del cinema di denunzia, Rosi fu il primo a parlare di collusione tra malavita,politica e affari.Ne venne fuori  un film ambizioso ,coraggioso,forse un pò datato,ma sincero e istruttivo.Film come Gomorra e similari devono molto a quest'opera, che raccontava le malversazioni della città di Napoli,negli [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 febbraio 2015
HudsonExperience

Le mani sulla città suscita una profonda indignazione. Fa digrignare i denti e schiumare rabbia perchè mostra, in maniera chiara e lineare, come funziona(va) il nostro sistema politico e certe manovre ad esso legate. Le concessioni di appalti edilizi, le irregolarità dei piani regolatori, i disastri colposi, i tentativi di insabbiare le responsabilità con il classico "scaric [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 novembre 2011
TUCO BPJMR

impietoso racconto del mal costuma italiano, mai così attuale

lunedì 23 luglio 2012
Fulvio P.

questo film descrive molto chiaramente e con una visione a mio parere estesa tutte le dinamiche che tengono in piedi l'equilibrio di un potere oligarchico e il disastro ecologico, e la sofferenza che questo comporta nella società, in questo caso nella città di Napoli. Come oggi, è nascosto dietro una facciata di democrazia di cui l'unico prezzo da pagare per i potenti, [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 ottobre 2010
nickolson

si

Frasi
"Quello è l'oro oggi. E chi te lo dà? Il commercio? L'industria? L'avvenire industriale del Mezzogiorno, sì! Investili i tuoi soldi in una fabbrica: sindacati, rivendicazioni, scioperi, cassa malattia. Ti fanno venire l'infarto cu sti' cose!"
Una frase di Edoardo Nottola (Rod Steiger)
dal film Le mani sulla città - a cura di Angelo Bellino
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un costruttore napoletano riesce ad attuare non pochi progetti di speculazione edilizia grazie all’appoggio di un partito di destra cui è iscritto e in cui ha anche un largo seguito. Il giorno, però, in cui la sua attività troppo scoperta e imprudente, provoca inchieste e reazioni negative anche presso l’opinione pubblica, il partito gli chiede di lasciare almeno la vita politica; egli non solo non [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
mercoledì 4 febbraio 2015
 

Salvatore Giuliano: l'Italia tra guerra e dopoguerra, gli incroci tra poteri legali e illegali, la truce e melmosa nascita d'una nazione. Le mani sulla città: la Napoli degli anni di ricostruzione come scacchiera del potere corrotto.

NEWS
venerdì 12 luglio 2013
 

La tradizionale Serata di pre-apertura della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, che si svolge nel centro storico della città, si conferma quest'anno in veste rinnovata.

winner
leone d'oro di san marco
Festival di Venezia
1963
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati