Corsa per la vita

Un film di Charles S. Dutton. Con Christine Biancardi, Dominique DuVernay, Shanna Forrestall, Geraldine Glenn, Tiffany Haddish.
continua»
Formato Film TV, Titolo originale Racing for time. Drammatico, durata 87 min. - USA 2008.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Lawrence P. Beron
Lawrence P. Beron   Interpreta Race Starter
Christine Biancardi
Christine Biancardi   Interpreta Nuovo detenuto
Daurice Cummings
Daurice Cummings   Interpreta Spettatore
Yaya DaCosta
Yaya DaCosta (37 anni) 15 Novembre 1982 Interpreta Vanessa
Charles S. Dutton
Charles S. Dutton (69 anni) 30 Gennaio 1951 Interpreta Lt. Stack
Dominique DuVernay
Dominique DuVernay (31 anni) 20 Aprile 1989 Interpreta Nuovo detenuto
Cleveland è un agente in un istituto di correzione femminile, e può così vedere le occasioni perse di queste giovani e le tensioni razziali tra le detenute.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Correre può salvare dal degrado?
Andreina Sirena     * * - - -

Ispirato ad una storia vera, il film affronta la storia di alcune ragazze di varie etnie in un riformatorio che, per evitare un regime detentivo più duro, accettano la sfida di una guardia interna: allenarsi per formare una squadra di corsa su pista.
Durante i primi minuti lo spettatore di questo tv-movie ha il dubbio che il telecomando abbia dirottato verso un canale musicale rapper; note sincopate, ragazzina scollacciata in rosso lacca, uomo di colore con berretto trendy, movenze dance, ambientazione con colori piatti fosforescenti, scene velocizzate e altre al rallentatore. Poi sbuca una pistola e la fanciulla in rosso finisce 'dentro' con tanto di lacrime e stridor di denti.
I 'cattivi' all'inizio fanno quasi paura anche se i copioni del genere carcerario americano potrebbero essere 'letti' sinotticamente come i tre vangeli. In genere non mancano mai faide tra gruppi, la solita cella d'isolamento che o ti centuplica la ferocia o tillumina di buon senso, carcerieri spietati col profilo sputato del torturatore psicologico. E poi, deo gratias, un'anima pia che tenta d'incanalare francescanamente l'aggressività dei malcapitati verso qualcosa di costruttivo. Gli effetti prodotti, manco a dirlo, sono sempre miracolosi. Qui, a diversificare questa retorica rifritta, entrano in gioco tensioni e discriminazioni razziali tra le ragazze che a furia di vendicarsi rischiano il trasferimento verso un penitenziario ordinario.
Charles S. Dutton, regista e interprete, con trascorsi in carcere per omicidio, veste i panni del secondino buono che riesce a motivare le giovani detenute e ad azzerare i pregiudizi. Come? Prefiggendo loro uno scopo. La conversione passa attraverso un allenamento podistico sfiancante che chiederà un confronto diverso. A forza di giri, fiatone e mal di milza le fanciulle ritrovano presto equilibrio e autostima. È vero che le conversioni sono troppo repentine ma l'ostinatezza podistica convince e muove al tifo. Una versione- bignami de Le ali della libertà per teenagers con aspirazioni agonistiche.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Corsa per la vita adesso. »
Corsa per la vita | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Andreina Sirena
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità