Standard Operating Procedure

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Standard Operating Procedure   Dvd Standard Operating Procedure   Blu-Ray Standard Operating Procedure  
Un film di Errol Morris. Documentario, durata 117 min. - USA 2007.
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Tutto il mondo nel 2004 vide le foto scattate da alcuni militari statunitensi (uomini e donne) nel carcere di Abu Ghraib. Documentavano le vessazioni e le umiliazioni (anche di carattere sessuale) a cui venivano sottoposti i prigionieri da parte dei difensori della libertà a stelle e strisce. Lo scandalo fu enorme e fece riflettere anche molti degli iniziali sostenitori dell'intervento in Iraq. Facile fu però rimuovere in tempi rapidi l'accaduto, da parte dell'Amministrazione Bush, come opera di alcune 'mele marce' contro le quali vennero presi severi provvedimenti.
A distanza di quasi 4 anni dai fatti (e dopo due anni di ricerche e di interviste) il documentarista Errol Morris ci propone l'incontro con i protagonisti di quegli avvenimenti che lascia parlare utilizzando inquadrature simili per ognuno di loro.
L'operazione può essere valutata da due punti di vista. L'esiguità del materiale documentario originale a disposizione (con l'eccezione di un breve e inedito filmato) non offriva materia sufficiente per un lungometraggio. Ecco allora che Morris interviene con una struttura linguistica che alterna ai reperti del tempo e alle interviste materiale di finzione che (supportato dalla colonna sonora di Danny Elfman) viene proposto come tale. Questo costringe lo spettatore a operare distinguo e a intervenire personalmente sulla materia proposta. Se l'impatto di Standard Operating Procedures risulta decisamente inferiore rispetto a The Road to Guantanamo di Michael Winterbottom il suo impianto è però estremamente interessante perchè obbliga chi guarda a chiedersi se quei militari, che ancora oggi si permettono di sorridere riferendo su quanto accaduto, possano essere superficialmente liquidati come 'anomali' o non siano invece il prodotto di una ben più grave e collettiva perdita dell'innocenza della società americana.

Stampa in PDF

Premi e nomination Standard Operating Procedure

premi
nomination
Critics Choice Award
0
1
Festival di Berlino
1
0
* * * * -

Cartoline dall'inferno

giovedì 11 settembre 2008 di fabrizio dividi

Fin dai suoi esordi, Errol Morris si distinse tra i documentaristi per il modo di raccontare storie a partire da semplici interviste a camera fissa; da Gates of Heaven del 1978 con le sconcertanti descrizioni dei primi cimiteri per animali, attraverso le incredibili biografie contemporanee del cosiddetto DR Death, specializzato nella costruzione di macchine di morte per le carceri, e di Robert Mc Namara, cinico stratega della seconda guerra mondiale, tutti diretti a cogliere aspetti poco noti della continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Standard Operating Procedure adesso. »
Shop

DVD | Standard Operating Procedure

Uscita in DVD

Disponibile on line da lunedì 26 dicembre 2011

Cover Dvd Standard Operating Procedure A partire da lunedì 26 dicembre 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Standard Operating Procedure di Errol Morris con . Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Digital 5.1. Su internet Standard Operating Procedure. La verità dell'orrore (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Standard Operating Procedure

SOUNDTRACK | Standard Operating Procedure

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 12 giugno 2008

Cover CD Standard Operating Procedure A partire da giovedì 12 giugno 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Standard Operating Procedure del regista. Errol Morris Distribuita da Varèse Sarabande.

Film on Abu Ghraib Puts Focus on Paid Interviews

di Michael Cieply The New York Times

Errol Morris, the Oscar-winning filmmaker whose latest documentary, “Standard Operating Procedure,” examines the Abu Ghraib prisoner abuse scandal, is being pressed about a procedure of his own: paying interview subjects. Mr. Morris said this week that some of the lower-ranking soldiers who were convicted of tormenting inmates at Abu Ghraib in Iraq were paid for their time, in which they recount events at the prison in detail and describe a wayward environment that led to the excesses. “I paid the ‘bad apples’ because they asked to be paid, and they would not have been interviewed otherwise,” he said in a statement. »

We, the People Behind the Abuse

di Manohla Dargis The New York Times

A blockbuster of a documentary, Errol Morris’s “Standard Operating Procedure” is an inquiry into the prisoner abuse scandal at Abu Ghraib. It is, predictably, a bleak, depressing movie, but if you stick around through the end credits, you may also be in for a few surprises. In addition to the usual complement of helpers — a research coordinator, a consultant on Iraq — the credits mention a costume designer, a wardrobe stylist, six hair and makeup people, an action consultant, an armorer, 5 set dressers, 7 animal handlers, 10 prop makers, 33 cast members and Danny Elfman, the longtime composer for Tim Burton. »

Of Crime and Perception at Abu Ghraib

di John Anderson The New York Times

“THEY say that seeing is believing,” said the filmmaker Errol Morris. “But the opposite is true. Believing is seeing.” It’s been a tenet of this celebrated director’s work, from “The Thin Blue Line” through the Oscar-winning “Fog of War,” that perception is, to put it mildly, malleable. So if audiences attend “Standard Operating Procedure” expecting a war documentary, or a crime exposé, they may have to take a second look. Which is precisely what Mr. Morris seeks to provide into the events now known, collectively, as Abu Ghraib. »

Documentarian Errol Morris finds the chill in our 'Standard Operating Procedure.'

di Kenneth Turan The Los Angeles Times

"Standard Operating Procedure" is not the first documentary on Iraq. It's not the first film on America's embrace of torture as a weapon of choice. It's not even the first picture to focus on the notorious Abu Ghraib prison. What it is is the first time Errol Morris has looked at these issues, and that makes the difference. Morris, one of the world's premier documentarians and an Oscar winner for "The Fog of War," has done something quite unusual. He's taken the prison everyone's heard of, the photographs everybody's seen and the torture that people are either ashamed of or in denial about and looked at it all with such a fierce specificity that to experience "Standard Operating Procedure" is to feel as if we haven't focused on those things at all. »

Standard Operating Procedure | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | fabrizio dividi
Critics Choice Award (1)
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledì 30 settembre
Gli spostati
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità