World Trade Center

Acquista su Ibs.it   Soundtrack World Trade Center  
Un film di Oliver Stone. Con Nicolas Cage, Michael Peña, Maggie Gyllenhaal, Maria Bello, Stephen Dorff.
continua»
Drammatico, durata 129 min. - USA 2006. uscita venerdì 13 ottobre 2006. MYMONETRO World Trade Center * * 1/2 - - valutazione media: 2,67 su 117 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,67/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer World Trade Center
Il film: World Trade Center
Uscita: venerdì 13 ottobre 2006
Anno produzione: 2006
Oliver Stone racconta la vera storia del salvataggio di due poliziotti della Port Authority rimasti intrappolati durante le operazioni di soccorso sotto le macerie del World Trade Center l'11 settembre 2001 e tra i pochi a essere sopravvissuti.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Lo sguardo di Stone, cittadino americano, sull'11 settembre. Efficacemente interpretato da Nicolas Cage e Michael Peña
Mattia Nicoletti     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Un ticchettio di un orologio segna il tempo. Tutto a New York si muove, lavora, sorride, vive. D'improvviso un suono sordo, muto. Inizia l'inferno.
JJ Mc Loughlin (Nicholas Cage), a capo di alcuni agenti di polizia portuale, entra nelle torri per salvare le migliaia di persone intrappolate nel World Trade Center. I minuti corrono inesorabili. Inaspettato, un fragore terrificante li scuote. Collassa la prima torre. Dopo alcuni minuti la seconda. Mc Loughlin e l'agente Jimeno rimangono intrappolati sotto le macerie, senza via di scampo. Questa è la vera storia del loro 11 settembre 2001.
"God bless America". Sì, "Dio benedica gli Stati Uniti". Questa è la visione di Oliver Stone di quel giorno terribile, indelebile nella mente di tutti gli Americani. L'11 settembre è stato, infatti l'unico "atto di guerra" perpetrato sul territorio statunitense. Il regista, basandosi sui racconti dei due agenti sopravvissuti, racconta la vicenda umana e universale di un popolo ferito (emblematica la ripresa aerea di Manhattan, con il fumo, come sangue, che esce dalle torri) e lo rappresenta nel buio delle macerie delle Twin Towers, quasi fosse nella giungla del Vietnam, che Stone ha vissuto in prima persona. Nicholas Cage non è molto distante da quei soldati che, per difendere il proprio paese, sono andati incontro a qualcosa di più grande di loro.
I momenti terribili nelle tenebre, lo sporco sui visi, le macerie, si contrappongono alla celestiale luminosità dei volti delle famiglie in attesa (Maria Bello, nel film moglie di Mc Loughlin, ha per la prima volta gli occhi azzurri) e dei ricordi che passano velocemente davanti agli occhi dei protagonisti, per dirci che per non andare all'inferno bisogna avere un angelo custode. Questo impianto parallelo, a volte manierato, riduce l'impatto emozionale, che rimane comunque molto forte per le interpretazioni efficaci di Nicholas Cage e Michael Peña.
World Trade Center è il manifesto di cosa ha rappresentato quel giorno per un popolo, quello americano, che conferisce grande importanza ai valori dell'amicizia, dell'amore, della famiglia. E Oliver Stone è, ancor prima di essere un regista, un cittadino degli Stati Uniti.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
WORLD TRADE CENTER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination World Trade Center MYmovies
World Trade Center recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* - - - -

11 settembre, la morte del cinema

lunedì 4 settembre 2006 di texans_881@yahoo.it

L'evento cinematografico tenta invano di surclassare l'evento (anche) medianico. L'ultimo film di Stone è un disastro dove il cinema dell'autore di Platoon (che vorrebbe tanto riportarci nel "suo" Vietnam) sembra seppellito come le macerie delle twin towers. Un film egoista, che parla al "popolo americano" (o newyorkese?) senza curarsi degli altri, aprendo una ferita aperta attraverso il ricorso alla retorica, ai valori familiari, a un linguaggio degno di un reazionario John Wayne ("Voi siete continua »

* * * - -

Soddisfacente

venerdì 2 febbraio 2007 di Beefheart

La cosa può sorprendere ma il film non spazia tanto nella spettacolarità dei crolli o nel derivante caos apocalittico, quanto nella vera storia dell'incredibile sopravvivenza di due soccorritori rimasti intrappolati nelle macerie e degli inesauribili sforzi compiuti dai colleghi per tirarli fuori. Inevitabilmente quasi tutto il film scorre claustrofobicamente al buio in una drammatica staticità, ma non degenera e non scade quasi mai in particolari forzature tragiche o patriottiche. Tenendo presente continua »

* * - - -

Una bomba inesplosa

giovedì 3 maggio 2007 di Mario Scafidi

Molto buone le premesse, relegate al ruolo di regine incatenate in cima alla torre. Il film parte benissimo, sembra squarciare lo schermo per avviluppare lo spettatore in un vortice simile a quello in cui l'eccellente Greengrass coinvolge e strazia nel capolavoro United 93. Tuttavia pian piano la pellicola di Stone acquista un suo particolare aspetto, si distacca dalle alte cime del "cinema dell'anima" per tuffarsi vittima nel mare della mediocrità che nulla ha in più rispetto al livello generale continua »

* * * - -

Politically correct

lunedì 26 febbraio 2007 di piernelweb

I primi venti minuti di World Trade Center sono di uno splendore cinematografico tale da giustificare, in ogni caso, la visione di questo controverso racconto dell'11 Settembre. L'alba a New York, il giorno dei tragici avvenimenti, è visivamente impeccabile: i colori del mattino fra i grattaceli di Manhattan, mentre la città ignara si sveglia, non sono mai stati così ben rappresentati al cinema. Chiusa questa doverosa parentesi che rende merito alle capacità tecniche di Stone, il film ovviamente continua »

will jimeno
ce la faremo sergente!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John (Nicolas Cage)
L'11 settembre ci ha insegnato quanto cattivo può essere l'uomo ma ci ha insegnato anche come l'uomo sacrifichi la propria vita per salvare quella degli altri (una cosa del genere ma il significato è questo)
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John Mcloughlin (Nicolas Cage)
È come se Dio avesse calato una cortina di fumo, per nascondere agli uomini ciò che ancora non sono pronti a vedere
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | World Trade Center

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 1 settembre 2006

Cover CD World Trade Center A partire da venerdì 1 settembre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film World Trade Center del regista. Oliver Stone Distribuita da Sony Classical, il cd è composto da musiche di genere New Age e Contemporanea.

di Silvia Kramar Il Giornale

Nel film King Kong, che oggi esce nelle sale americane, la vecchia New York anni Trenta è stata ricostruita alla perfezione. Times Square, coi suoi negozietti d'antiquariato, le rotaie dei tram e le insegne dei teatri, risplende gloriosa sotto la neve; l'Empire State Building, protagonista del finale mozzafiato, appare nella sua immensità futuristica circondato dall'alba rosata dell'ultimo giorno di vita del gorillone. Ma c'è un'altra New York che viene ricostruita, in questi giorni, a migliaia di chilometri di distanza, in un'area industriale semi abbandonata di Marina del Rey, in California. »

«World Trade Center»: un film di nobili intenti e di clamorosa bruttezza

di Alberto Crespi L'Unità

L 'incidente dell'altro ieri ha rischiato di restituire attualità a World Trade Center, il film di Oliver Stone che arriva oggi nei cinema italiani dopo essere passato fuori concorso a Venezia. Non era davvero il caso, tanto più che il film non tenta una riflessione politica sull'11 settembre, nè una speculazione «complottistica» in stile J.F.K. Quest'ultima, parliamoci chiaro, era la lettura che tutti si aspettavano da Stone, ma stavolta il regista americano si è messo una mano sul cuore e ha tentato il messaggio riconciliante e positivo. »

di Stefano Lusardi Ciak

Per raccontare l'immensa ferita ancora aperta dell'11 settembre, Oliver Stone ha deciso di rinunciare tanto al suo stile, magniloquente ed eccessivo, quanto all'agguerrita visione politica, che ha sempre caratterizzato il suo cinema. Al centro di World Trade Center, Stone pone infatti non la Storia ma l'individuo, che grazie alle virtù del coraggio, della solidarietà e della speranza può opporsi all'orrore. Con questo intento, il regista segue un gruppo di poliziotti che interviene sul luogo della tragedia per poi concentrarsi sul destino di due di loro, il sergente McLoughlin (Nicolas Cage) e l'agente Will Jimeno (Michael Pena), rimasti sepolti fra le macerie, alternando i loro dialoghi fra speranza e crescente disperazione, con l'attesa dei familiari (le mogli sono Maria Bello e Maggie Gyllenhaal) e le ricerche dei soccorritori. »

I nuovi eroi

di Marco Bertolino Nick

Oliver Stone appartiene a quell'esiguo numero di registi capaci ancora di suscitare sentimenti accesi e contrastanti nello spettatore: in sostanza, o lo si ama o lo si odia. Sarà forse una risposta a quella stessa, estrema passione con la quale il regista americano ha sempre affrontato le tematiche più scottanti, dalla guerra (Platoon, Nato il 4 luglio) alla politica (JFK, Nixon, Comandante), celebrando di volta in volta eroi (The Doors) e antieroi (Natural Born Killers) americani. Ecco: americano è la parola chiave per avvicinarsi al mondo del regista newyorkese. »

World Trade Center | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità