World Trade Center

Acquista su Ibs.it   Soundtrack World Trade Center  
Un film di Oliver Stone. Con Nicolas Cage, Michael Peña, Maggie Gyllenhaal, Maria Bello, Stephen Dorff.
continua»
Drammatico, durata 129 min. - USA 2006. uscita venerdì 13 ottobre 2006. MYMONETRO World Trade Center * * 1/2 - - valutazione media: 2,67 su 117 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mario scafidi giovedì 3 maggio 2007
una bomba inesplosa Valutazione 2 stelle su cinque
69%
No
31%

Molto buone le premesse, relegate al ruolo di regine incatenate in cima alla torre. Il film parte benissimo, sembra squarciare lo schermo per avviluppare lo spettatore in un vortice simile a quello in cui l'eccellente Greengrass coinvolge e strazia nel capolavoro United 93. Tuttavia pian piano la pellicola di Stone acquista un suo particolare aspetto, si distacca dalle alte cime del "cinema dell'anima" per tuffarsi vittima nel mare della mediocrità che nulla ha in più rispetto al livello generale degli altri film da cassetta (da dischetto, dovremmo dire). World Trade Center è un colpo andato a cilecca, un ordigno innescato ed inesploso...uno starnuto abortito. Un film dal grande potenziale (altissimo, a dire il vero), ma che perde per strada le buone intenzioni dei primi minuti. [+]

[+] d'accordo. (di valvestino)
[+] lascia un commento a mario scafidi »
d'accordo?
beefheart venerdì 2 febbraio 2007
soddisfacente Valutazione 3 stelle su cinque
63%
No
37%

La cosa può sorprendere ma il film non spazia tanto nella spettacolarità dei crolli o nel derivante caos apocalittico, quanto nella vera storia dell'incredibile sopravvivenza di due soccorritori rimasti intrappolati nelle macerie e degli inesauribili sforzi compiuti dai colleghi per tirarli fuori. Inevitabilmente quasi tutto il film scorre claustrofobicamente al buio in una drammatica staticità, ma non degenera e non scade quasi mai in particolari forzature tragiche o patriottiche. Tenendo presente che Stone è stato il primo ad azzardare un film interamente suo sulla catastrofe dell'11 Settembre (prima di lui si erano cimentati 11 registi con altrettanti cortometraggi raccolti nel film "11 September 2001") e che l'ha fatto scegliendo una visuale defilata focalizzando l'attenzione su di un particolare anzichè su panoramiche più spettacolari, o politicizzate, credo che il risultato si possa definire soddisfacente.

[+] lascia un commento a beefheart »
d'accordo?
piernelweb lunedì 26 febbraio 2007
politically correct Valutazione 3 stelle su cinque
63%
No
38%

I primi venti minuti di World Trade Center sono di uno splendore cinematografico tale da giustificare, in ogni caso, la visione di questo controverso racconto dell'11 Settembre. L'alba a New York, il giorno dei tragici avvenimenti, è visivamente impeccabile: i colori del mattino fra i grattaceli di Manhattan, mentre la città ignara si sveglia, non sono mai stati così ben rappresentati al cinema. Chiusa questa doverosa parentesi che rende merito alle capacità tecniche di Stone, il film ovviamente entra nel vivo quando il crollo delle twin towers sepellisce circa 2700 persone e con loro il sogno americano. Stone decide di raccontarci la tragedia attraverso la storia (vera) di due soccoritori che sopravvivono ma restano intrappolati tra le macerie. [+]

[+] lascia un commento a piernelweb »
d'accordo?
luigi chierico giovedì 21 gennaio 2016
sconvolgente Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il giorno 11 di settembre del 2011 in una parte del mondo è l’ora di pranzo;si accende la televisione perché è l’unico momento della giornata in cui la famiglia è riunita e si può vedere uno show o un film.Sembra infatti che stiano trasmettendo proprio un film di fantascienza, spettacolare, incredibile, quando una voce americana,tradotta concitatamente,dice che un Boeing 767 si è abbattuto su una delle due Torre Gemelle a New York.La tv continua a mostrare il grattacielo perforato,in fumo,quando si vede arrivare un altro aereo diretto contro l’altra Torre che l’attraversa.Lo speaker tace.Chi è dinanzi al televisore smette di mangiare,od ogni altra attività stia facendo.Si e’ammutoliti in tutto il mondo a quell’ora in cui si è in piedi,in America sono circa le 10 del mattino,sono già tutti al lavoro per produrre non per distruggere,per sé e gli altri,non contro il prossimo. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
davide chiappetta sabato 31 marzo 2012
il viaggio dell'eroe campbelliano Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Stone o lo si ama o lo si odia. Non cerca la filologia o l'esattezza storica degli avvenimenti, lui è un visionario e spinge sempre forte sul pedale della violenza dello choch e a volte del cattivo gusto, ma è l'unico regista che mette un energia furiosa impossibile da trovare in altri registi,  basta anche ricordarsi che ha scritto 'Fuga di mezzanotte' 'Scarface' e 'Conan il Barbaro' per non parlare del suo 'Assassini nati' film che portano i cosiddetti attributi anche se a molta critica non è piaciuta qualcuno di questi film menzionati, (critici che vogliono sempre trovare significati in posti dove non esistono), Stone secondo mè un mammuth gigantesco che riesce, quando vuole, a pedalare in una bicicletta da bambini, lui ama il cinema e si vede in tutti i film che fa, i suoi film sprigionano energia colori musica e a volte anche con gigionerie ed esagerazioni di recitazione, ma che danno quel quid in piu ai suoi film. [+]

[+] lascia un commento a davide chiappetta »
d'accordo?
enzo70 sabato 30 gennaio 2016
god bless the america Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Oliver Stone torna a dirigere un film di guerra, questa volta non ci sono le giungle del Vietnam di Platoon, perché la guerra è a New York, dopo Pearl Harbour gli Stati Uniti vengono nuovamente colpiti al cuore, l’obiettivo è il simbolo dell’America e dei suoi sogni, le torri gemelle. 11 settembre 2001, JJ Mc Loughin, Nicolas Cage è un poliziotto, padre di quattro figli, in difficoltà nel rapporto matrimoniale, vive la sua normale giornata di americano normale. Ma un rumore improvviso scuote il dipartimento di polizia portuale, le torri gemelle, New York, gli States ed il mondo intero. Bin Laden ha sferrato il suo attacco. Stone racconta la storia da un lato diverso, utilizza poco le solite immagini che hanno fatto la storia ed entra nelle viscere delle twin towers, perché Mc Loughin e l’agente Jimeno sono rimasti intrappolati sotto le macerie ed il film è ambientato tra il groviglio di tubi e calcinacci e le ansie dei parenti dei due poliziotti. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
paolo ciarpaglini giovedì 22 marzo 2007
world trade center. Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Come ho già scitto nella precedente recensione, a Stone va riconosciuto il merito di avere affrontato un''avventura' tortuosa, piena di insidie. Di ordine morale, politico, etico, e soprattutto umano. Stone evita sapientemente e giustamente quindi di dare un nome, a ciò che accadde quel giorno. Vi è una scelta precisa, quella di raccontare in tempo reale gli avvenimenti di quel mattino, attraverso gli occhi ed i ricordi di due poliziotti, realmente sopravvissuti. Sarebbe stata un'offesa ingiustificabile scadere, in sontuosi effetti speciali o roba del genere per narrare, una tragedia di tale portata. Si resta però sbalorditi davanti a tanta prosciugazione dell'accaduto, una sorta di dieta cinematografica che troppo toglie a mio avviso al film. [+]

[+] lascia un commento a paolo ciarpaglini »
d'accordo?
jsaequh venerdì 9 febbraio 2007
per ricordare sempre cosa e' stato l'11/9 Valutazione 3 stelle su cinque
45%
No
55%

Un giorno come un altro, questo poteva essere martedi 11 settembre 2001 per l'America come per il resto del mondo. Un caldo giorno estivo che invece destino ha voluto passasse per sempre alla storia. Perche se c'e qualcosa che caratterizza il nostro secolo e' proprio quell evento, e' ovviamente i risultati che ha provocato. E questo film ci racconta la storia, vera di due polizioti sopravvissuti a quel giorno. Ma ci racconta anche le ore d'ansia trascorse dalle rispettive famiglie e il dolore che quel giorno porto con se. Film sicuramente toccante, anche se a tratti diventa il solito film filo-americano, ma nonostante cio' e' un buonissimo prodotto che ci ricorda come ha vissuto l'america quel giorno attraverso le emozioni, le paure, le speranze dei due protagonisti principali dal crollo delle twin-towers fino al loro recupero dalle macerie. [+]

[+] lascia un commento a jsaequh »
d'accordo?
paolo ciarpaglini mercoledì 7 febbraio 2007
11 settembre 2001!! Valutazione 3 stelle su cinque
43%
No
57%

Osservando le recensioni del pubblico, possiamo chiaramente notare come il film in questione, divida, quasi omogeneamente, le opinioni favorevoli da quelle non. 'Intelligente' il commento del sig. texans, che in ultima analisi accusa gli americani di non sapersi raccontare, senza tirare in ballo il patriottismo 'marinaresco'. Non sò quanti anni hai 'ragazzo', ma come qualcuno, ha già detto prima di me, è in gran parte grazie a 'loro', se oggi a casa nostra parliamo ancora l'italiano, e non il tedesco! Non azzannare gratuitamente chì in passato, ha lottato, muorendo per la tua causa. Gli americani sono un popolo a se stante, spesso criticabili per la loro bellicosità se vogliamo, ma occupano anche un ruolo estremamente difficile nel contesto degli equilibri mondiali. [+]

[+] lascia un commento a paolo ciarpaglini »
d'accordo?
texans_881@yahoo.it lunedì 4 settembre 2006
11 settembre, la morte del cinema Valutazione 1 stelle su cinque
49%
No
51%

L'evento cinematografico tenta invano di surclassare l'evento (anche) medianico. L'ultimo film di Stone è un disastro dove il cinema dell'autore di Platoon (che vorrebbe tanto riportarci nel "suo" Vietnam) sembra seppellito come le macerie delle twin towers. Un film egoista, che parla al "popolo americano" (o newyorkese?) senza curarsi degli altri, aprendo una ferita aperta attraverso il ricorso alla retorica, ai valori familiari, a un linguaggio degno di un reazionario John Wayne ("Voi siete la nostra missione", "il dolore è nostro amico" cit. dal peggior Ridley Scott di sempre, non a caso). Non è necessaria una cronaca ideologica (ma qualcosa sul comportamento di Bush avrebbe potuto anche dirla) ma nemmeno una brutta fiction infarcita di retorica e luoghi comuni, di coppie in crisi. [+]

[+] quando si risponde al richiamo delle sirene ... (di andrea66)
[+] bhè, questo è ciò che penso (di giangi)
[+] world trade center (di anton)
[+] per parlare attaccare la bocca al cervello,grazie (di black mamba)
[+] bravo texans_ecc... (di frd)
[+] bravissimo texans (di zorro)
[+] quello di texas, un commento a sproposito... (di simo)
[+] vergogna (di marco panattoni)
[+] per voi è tutto chiaro ? (di cv)
[+] che tristezza leggere cose simili !!! (di renato corriero)
[+] (continua) (di renato corriero)
[+] bush ha rovinato ogni giudizio sugli usa (di giorgio)
[+] 9/11 (di a. mick b.)
[+] lascia un commento a texans_881@yahoo.it »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
World Trade Center | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità