E Johnny prese il fucile

Un film di Dalton Trumbo. Con Donald Sutherland, Jason Robards, Timothy Bottoms, Marsha A. Hunt, Kathy Fields, Donald Barry.
continua»
Titolo originale Johnny Got his Gun. Drammatico, durata 111 min. - USA 1971. MYMONETRO E Johnny prese il fucile * * * * - valutazione media: 4,08 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato assolutamente sì!
4,08/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Donald Sutherland
Donald Sutherland (82 anni) 17 Luglio 1935 Interpreta Christ
Jason Robards
Jason Robards 26 Luglio 1922 Interpreta Il padre di Joe
Timothy Bottoms
Timothy Bottoms (66 anni) 30 Agosto 1951 Interpreta Joe Bonham
Marsha Hunt
Marsha Hunt (100 anni) 17 Ottobre 1917 Interpreta La madre di Jce
Kathy Fields
Kathy Fields   1947 Interpreta La ragazza
Donald Barry
Donald Barry   Interpreta Jody Simmons
Sul fronte francese, durante la guerra 1915-18, un ragazzo americano viene ferito orrendamente: perdute braccia e gambe, è ridotto ad un troncone.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Requisitoria contro la guerra adattata per lo schermo dallo stesso scrittore del romanzo, lo sceneggiatore Donald Trumbo
    * * * * -
Showtime:
domenica 27 maggio 2018 alle ore 2,00 in TV su SKYCINEMACLASSICS
Scopri gli altri film in televisione »
Locandina E Johnny prese il fucile

Sul fronte francese, durante la guerra 1915-18, un ragazzo americano viene ferito orrendamente: perdute braccia e gambe, è ridotto ad un troncone sul quale i medici di un ospedale osservano i risultati di esperimenti che servono a mantenerlo in vita. Ma Johnny ha un'anima, una coscienza, e chiede che lo lascino morire o che il suo caso venga reso pubblico. Non lo accontentano: Johnny continua a rimanere nascosto, tragica conseguenza dell'assurdità della guerra. L'autore del romanzo dal quale è stato tratto il film consultò Luis Buñuel prima di stendere la sceneggiatura: diverse scene, che raccontano in chiave surrealista i sogni di Johnny, sono state suggerite dal celebre regista. Trumbo è uno dei massimi sceneggiatori americani, uomo coraggioso, attento ai problemi più scottanti. Fu uno dei personaggi del cinema più perseguitati nell'era di McCarthy, gli anni della famosa "paura rossa" e della caccia alle streghe.

Stampa in PDF

Premi e nomination E Johnny prese il fucile

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Feroce e indimenticabile metafora sulla guerra

mercoledì 9 ottobre 2013 di M.Raffaele92

 Forse la più spietata ed efficace critica contro la guerra mai vista sullo schermo. Dopo aver combattuto in Vietnam, la personalità fisica e morale di Joe viene cancellata: ci troviamo nella condizione di non riuscire neppure a constatare se egli si sia in effetti salvato o se sia sopravvissuto. In un certo senso, è diventato una non-persona, un cilindro pensante incapace di qualsiasi azione (prime tra le quali la comunicazione e la vista), bloccato per sempre sul lettino continua »

Il tronco d'uomo Timothy Bottoms, macellato in guerra e bloccato per sempre in un letto d'ospedale, si sforza di dimenticare la propria condizione: E
In una situazione come questa bisogna pensare per riuscire a non pensare.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Pensieri e desideri del tronco d'uomo Timothy Bottoms, macellato dai generali prima in guerra e poi in ospedale
Che cosa voglio? Voglio uscire da qui, voglio sentire l'aria fresca sulla mia pelle, voglio sentire la gente attorno a me! No, no, no... Costerebbe troppo occuparsi di me portandomi fuori di qui: non lo faranno mai... O forse un modo c'è per me di avere cura di me stesso... Ma sì, certo: c'è un modo... Esponetemi alla curiosità della gente che pagherà per vedermi! Verranno in massa... Mettetemi in una bara di seta, con una finestra, e portatemi fuori dove la gente spende denaro e si diverte... Portatemi sulle spiagge, nei paesi, a tutte le feste di beneficenza... La ragazza con la testa a spillo, l'uomo-cane che strisciava sullo stomaco come un rettile, l'hanno già visti: quelli sono dei veri aborti di natura, quelli sono nati così, è Dio che li ha fatti in quel modo; ma questa cosa qui, sulla sua bara di seta, l'hanno fatta gli uomini, ed è costata un sacco di soldi, di progetti... Fate pubblicità sul fatto che sono l'unico pezzo di carne al mondo che può parlare con la parte posteriore del cranio! E se non bastasse, parlate di me come dell'ultimo uomo sulla terra che è entrato nell'esercito... Perché l'esercito fa diventare uomini... Su, ragazzi, tutti attorno alla vostra bandiera: perché la bandiera ha bisogno di soldati, e l'esercito fa diventare uomini...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il soldato Timothy Bottoms, mandato alla morte e poi tenuto forzatamente in vita dai suoi superiori
Bene. Adesso so: non mi lasceranno mai uscire. Mi terranno segregato qui finché un giorno, quando sarò vecchio da buttar via, me la svignerò in silenzio morendo. Non è facile, però: sto urlando, e gridando, e schiamazzando dentro di me, come un animale in trappola, e nessuno mi bada... Se avessi le braccia potrei ammazzarmi, se avessi le gambe potrei scappare, se avessi la voce potrei parlare e tenermi compagnia da solo in qualche modo... potrei anche urlare per chiedere aiuto... anche se nessuno mi aiuterebbe... Nemmeno Dio: perché Dio non c'è, non può esserci in un posto come questo... Eppure devo fare qualche cosa, perché io non so proprio come posso andare avanti tanto tempo... SOS... Aiuto!... SOS... Aiuto!!... SOS... Aiuto!!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Irene Bignardi

Dalton Trumbo era uno di quei signori di Hollywood che ebbero la vita rovinata da un gruppo di ex amici e colleghi i quali, piuttosto che resistere, tacere e rischiare, decisero che era meglio assecondare la follia anticomunista di McCarthy e name names, fare i nomi. Fare i nomi di quelli che anni prima avevano simpatizzato, anche solo per poco, anche marginalmente, con lo sparuto partito comunista americano - o che erano amici di amici, o che erano sospettati di esserlo. Ci furono quelli che si rifiutarono di collaborare (Arthur Miller, Martin Ritt, Zero Mostel), quelli che collaborarono e che mai si pentirono (Elia Kazan, Budd Schulberg), quelli che andarono in esilio e riuscirono a trovare un modo di lavorare Uules Dassin), quelli che uscirono devastati dallo scontro con la Huac, la commissione preposta a questa vergognosa inchiesta. »

E Johnny prese il fucile | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | m.raffaele92
  2° | elgatoloco
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità