Kundun

Acquista su Ibs.it   Dvd Kundun   Blu-Ray Kundun  
Un film di Martin Scorsese. Con Tenzin Thuthob Tsarong, Sonam Phuntsok, Tenzin Lodoe Biografico, Ratings: Kids+16, durata 133 min. - USA 1997. Acquista »
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Tenzin Gyatso, scoperto quattordicesimo Dalai Lama (Kundun appunto, in lingua tibetana) cresce e cerca di regnare come può. Quando arrivano i Cinesi n...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -

Tenzin Gyatso, scoperto quattordicesimo Dalai Lama (Kundun appunto, in lingua tibetana) cresce e cerca di regnare come può. Quando arrivano i Cinesi nel '49, dopo aver incontrato Mao Tse Tung (che annuncia a lui, divinità in terra, che la religione è veleno), lascia la sua terra e va esule nel mondo (e continua a farlo fino ai nostri giorni). Assistiamo alla vocazione del bambino, alle manifestazioni spirituali, magiche, miracolose del ragazzo, e alla sua tristezza umana e generale: "sono solo un ragazzo, che posso fare?". Purtroppo il film prosegue faticosamente, è rigoroso ma greve in molti tratti: e non avremmo mai pensato di usare quell'aggettivo riferito a Scorsese, considerato in questa sede il massimo autore contemporaneo insieme a Wenders. All'uscita di Sette anni in Tibet si era detto: discreto e troppo hollywoodiano, aspettiamo il Tibet vero di Scorsese. Ebbene si prova nostalgia per il film di Annaud. La dichiarata qualità documentaristica del film non lo salva. Speriamo si tratti di un vuoto momentaneo, e che Scorsese torni efficace e geniale come ci ha abituati. Può essere significativa la considerazione che questa stagione di film abbia visto l'involuzione (o vogliamo chiamarla crisi) di molti grandi autori: dallo stesso Wenders ( Crimini invisibili), a Tarantino ( Jackie Brown), a Stone ( U turn), anche a Spielberg ( Amistad) e Ferrara ( Blackout), a Moretti ( Aprile). Vien da chiedersene la ragione. Un'ipotesi potrebbe essere: colpa del mercato, del grande pubblico, che vuole Titanic, fantascienza e supereffetti. E gli autori ne sono (consciamente o meno) condizionati, cercano di adeguarsi non trovando alcune misure, o ribaltandole e comunque finendo per perdere le proprie.

Stampa in PDF

Premi e nomination Kundun MYmovies
Premi e nomination Kundun

premi
nomination
Premio Oscar
0
4
Golden Globes
0
1
dalai lama
"Ci hanno rubato il nostro silenzio…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Kundun

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 27 agosto 2014

Cover Dvd Kundun A partire da mercoledì 27 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Kundun di Martin Scorsese con Tenzin Thuthob Tsarong, Sonam Phuntsok, Tenzin Lodoe. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Kundun (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Kundun

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Politico o poetico? Naviga fra questi due aggettivi Kundun, la pellicola che Martin Scorsese ha dedicato alla figura del Dalai Lama. Un uomo in esilio da quasi quarant’anni, cacciato dalla sua terra, il Tibet, dalla prepotenza degli invasori “liberatori’” cinesi. Politico e poetico, ma soprattutto (ed è un bene) poetico. Perché Scorsese, per la maggior parte del film, insiste sulla vicenda umana del protagonista, mostrandoci il mondo e gli orrori della Storia attraverso i suoi occhi. Una lunga, stupefatta “soggettiva”, questo è il meglio di Kundun (é uno degli appellativi della massima autorità civile e religiosa tibetana: sta per “presenza”). »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

“Raccontami la mia storia”, dice un bambino alla madre. E lei, quasi si trattasse d’una favola o d’un mito antico, gli ripete una volta ancora come, nascendo, lui abbia per miracolo trasformato il mondo, portandovi felicità e vita. Il bambino ascolta incantato, gioiosamente certo di sé. è il centro del mondo, appunto, quello che Martin Scorsese mostra all’inizio di Kundum (Usa, 1997). Scopriremo presto che il bambino è il futuro quattordicesimo Dalai Lama. Ne seguiremo la crescita, l’educazione, i tentativi di contrastare l’invasione cinese, gli incontri con Mao Dze Dong, la fuga dal Tibet e l’esilio. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Si viene a sapere dal film che Kundun significa Buddha compassionevole e che Dalai Lama significa Oceano di saggezza: non s'arriva invece a capire perché Martin Scorsese abbia fatto quest'opera esotica tutta ritualità e cerimonie, realizzata in modo perfetto, con idee di regia strepitose, ma inerte, spesso tediosa, schizofrenica. Kundun è quasi due film. Un film didattico e agiografico, un'opera buona che si batte per il popolo del Tibet privato della propria autonomia, da quasi quarant'anni espropriato, occupato e culturalmente assorbito dalla Repubblica popolare cinese, attraverso la biografia dell'attuale quattordicesimo Dalai Lama che vive in esilio col suo governo in India, a Dharamsala. »

Kundun | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Premio Oscar (5)
Golden Globes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità