Advertisement
Oliver Stone, grande maestro di cinema e di Storia

Il Vietnam, la politica, la polemica e l'impegno sociale. Il regista tre volte premio Oscar si racconta ora in autobiografia appassionata e onesta, per certi versi anche intima.
di Pino Farinotti

mercoledì 23 settembre 2020 - News

Oliver Stone è uno dei maggiori cineasti del movimento internazionale. È notorio. Sono molte le definizioni che lo riguardano: regista, produttore, sceneggiatore. Ma non bastano a definire il suo impegno. Un altro termine può essere dissidente. E un altro, più che legittimo è “storico”. Nel panorama del cinema non c’è un altro come lui. Sono molti i titoli che fanno parte della memoria e del corpo del cinema. Ai quali va aggiunta una serie infinita di riconoscimenti. Rilevo solo i tre Oscar: Fuga di mezzanotte (migliore sceneggiatura originale), Platoon e Nato il 4 luglio (migliore regia). Gli ultimi due titoli significano “Vietnam”. Uno dei tanti temi della storia d’America che Stone ha esplorato e analizzato in profondità con la precisione di una tac.

Politica e polemica sono le cifre della sua azione, che presenta registri che si potenziano reciprocamente: un contenuto ardente, polemico appunto, raccontato attraverso una regia dal ritmo travolgente, e da un montaggio che si avvale di momenti di documento reale, che raggiungono un’ intensità che appartiene a Stone quasi in esclusiva. L’autore ha raccontato molti momenti si storia nella sua chiave liberal, magari ultra-liberal, persino sovversiva, che lo ha reso sgradito a molte amministrazioni USA. Il Vietnam, già citato, al quale ha preso parte, prevale. “Una sporca guerra persa, una ferita mai rimarginata”.

Stone non ha fatto sconti al suo Paese, è stato critico e abrasivo, quasi cattivo. Ha raccontato le grandi vicende. L’eterno, mai risolto omicidio di Kennedy (J.F.K). Ha riletto la politica e i complessi di Nixon (Gli intrighi del potere). Ha descritto “Wall Street” (1987) in chiave spietata, quasi presagendo il crollo drammatico della Lehman Brothers del 2008. Ha dato voce, con passione, a Fidel Castro (Il comandante) nel 2003 attirandosi le ire del presidente Bush (figlio). Al quale ha risposto, rincarando la dose, dedicandogli W., distruggendone l’immagine. Un altro dispetto all’istituzione USA lo riservò quando dedicò una lunga intervista a Vladimir Putin.

Tutto questo viene raccontato da Oliver Stone nella sua autobiografia "Cercando la luce" (La nave di Teseo, 535 pag, 22 €) . E molto di più viene raccontato, in chiave intima. Come spiega, con lo stesso stile dei suoi film, lo stesso autore, nel risvolto: 

«La storia che state per leggere parla della voglia spasmodica di realizzare un sogno a tutti i costi, anche senza soldi. Parla dell’arte di arrangiarsi, tirando la cinghia, improvvisando, sgomitando, inventandosi espedienti pur di realizzare un film e portarlo nella sale senza sapere da dove arriveranno i soldi per il prossimo giorno di paga – o il prossimo monsone, o il prossimo morso di scorpione. Parla della volontà di non darsi mai per vinto. Parla di bugie spudorate, lacrime e sudore, sopravvivenza. Parte da una magica infanzia newyorkese e. passando per il Vietnam e gli strascichi che quella guerra ha lasciato in me, arriva ai miei quarant’anni e a Platoon. Parla di crescita. Parla di fallimenti e sconforto. Di successi giovani e arroganza. Parla di droga e dei tempi che abbiamo attraversato dal punto di vista politico e sociale. Parla di fantasia, di un sogno di bambino e del fare di tutto per realizzarlo. E ovviamente è costellata di inganni, tradimenti, di farabutti ed eroi, di persone che ti rinfrancano con la loro presenza e di persone che ti distruggono, se solo glielo permetti».

Dunque un racconto appassionato e onesto, di un maestro di cinema e di storia. Con tutti quegli scenari americani, Hollywood compresa, che sono gli scenari del mondo.


OLIVER STONE: VAI ALLA BIOGRAFIA
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati