L'estate di Giacomo

Acquista su Ibs.it   Dvd L'estate di Giacomo   Blu-Ray L'estate di Giacomo  
Un film di Alessandro Comodin. Con Giacomo Zulian, Stefania Comodin, Barbara Colombo Drammatico, durata 78 min. - Italia, Francia, Belgio 2011. - Tucker Film uscita venerdì 20 luglio 2012. MYMONETRO L'estate di Giacomo * * 1/2 - - valutazione media: 2,95 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
2,95/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * 1/2 - -
Presentato in anteprima mondiale al Festival di Locarno 2011 (dove si è aggiudicato il Pardo d'Oro Cineasti del presente) e selezionato in oltre venti festival internazionali, il film è un delicato racconto firmato da Alessandro Comodin (classe 1982).
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Tra documentario e cinema, il racconto intimo di un'adolescenza speciale
Emanuele Sacchi     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Sulle rive del Tagliamento Giacomo e Stefania corrono e si perdono, si inseguono e si conoscono in un'estate speciale, per Giacomo più che per chiunque altro. È l'estate in cui tornerà a sentire.
Con la lezione della nouvelle vague ben impressa nella mente, Alessandro Comodin gira qualcosa che pare quasi riduttivo definire documentario. Lo spunto iniziale è quello di seguire il privato di Giacomo in un momento di duplice svolta della sua vita: il passaggio dall'adolescenza all'età adulta - che è di Giacomo come di tutti gli esseri umani - che si mescola con un trauma di crescita che invece è tutto suo, l'intervento che gli permetterà nuovamente di ascoltare e parlare, di cui il film segue pre e post. Senza annunciare che di pre e post si tratta, ma mantenendo sullo sfondo l'operazione e le sue conseguenze, per privilegiare un racconto d'estate, come rohmerianamente inteso. L'estate di Giacomo non è un documentario sulla diversità, ma soprattutto niente che assomigli - né per contenuti né per stile - alla produzione media italica su pellicola. Potrebbe appartenere a certo cinema francese o belga quella levità della macchina da presa, discreta e insieme curiosa nell'inseguire le improbabili avventure dei ragazzi o i loro momenti di timida intimità. Con sprazzi di audacia nello spingersi nel privato di Giacomo, fermandosi sempre un attimo prima che la pulsione scopica si trasformi in qualcosa di morboso o compiaciuto. Nato come documentario sul ritorno all'udito e alla parola di Giacomo, il film diventa altro in fieri, nello stile del Doinel di Truffaut o dei racconti stagionali di Eric Rohmer, come se fare cinema potesse ancora significare accompagnare (e non solo seguire) la vita, cogliere attimi che nella loro apparente semplicità nascondono una tempesta di emozioni. Immortalare il momento in cui qualcosa sta cambiando e agevolare la trasformazione, come un catalizzatore emozionale. Un'anima divisa in due quella de L'estate di Giacomo, tra documentario puro e semplice e illustrazione di una stagione della giovinezza che, nonostante la peculiarità della situazione di Giacomo, presenta caratteristiche assolute, di universalità, come uno snapshot di un istante (più o meno dilatato) a cui tutte le nostre vite sono legate.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
L'ESTATE DI GIACOMO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
* * * - -

Giacomo e la tenerezza di chi ama

lunedì 6 agosto 2012 di renato volpone

Si sente proprio il calore dell'estate in questo film: i  rumori, i suoni, i colori e ti entra dentro sorprendendoti come se fossi lì, con Giacomo e Stefi, su quella spiaggia isolata del Tagliamento. Ne percepisci i respiri, gli sguardi, i desideri, le resistenze. Ne senti la diversità di ragazzo e ragazza, di sordomuto e senza handicap, e ti chiedi che cosa avresti fatto  al posto loro. I ricordi dell'adolescenza affiorano, ma anche l'imbarazzo di parlare con continua »

* * * * -

Un film sulla paura di vivere

lunedì 3 settembre 2012 di Deborah Carraro

Un film che non ti aspetti. Un film che dice tantissimo attraverso i suoi silenzi e i tempi dilatati di un'estate che perde l'innocenza dell'infanzia e diventa adolescenza e quindi contraddizione. Ho letto da qualche parte che il regista voleva documentare i cambiamenti nella vita in un giovane sordo dopo l'intervento che lo porterà a sentire. Se è veramente così, questo film è l'ennesima prova che il talento di un regista non si trova nel suo continua »

* * * * -

Oltre lo sguardo come focus della comunicazione

domenica 18 novembre 2012 di FRANCESCO DI BENEDETTO 1982

Mai vista l'adolescenza trattata al cinema così. Un'opera che fa riflettere molto su come il motivo dello sguardo (e dello scambio di sguardi fra gli astanti, tema che ingloba quello, anche esibizionistico, della nostra immagine che restituiamo all'esterno in quanto astanti presi nella rete degli sguardi degli altri, nello spazio pubblico) polarizzi la rappresentazione dell'adolescenza nel cinema corrente (anche nel caso del cinema d'autore; penso allo splendido Stella continua »

* * * - -

Docufiction sulla (dis)abilità...dei sentimenti

sabato 6 settembre 2014 di gianleo67

Giacomo,diciottenne sordomuto, e la sua amica Stefania trascorrono, nella epidermica vicinanza di un'intesa fatta di sguardi e rade parole, i giorni rarefatti di un'Estate nella campagna friulana, tra le gite al lago e le serate in balera, imparando a conoscersi e riconoscersi nelle reciproche titubanze e i rispettivi silenzi. Piccola co-produzione indipendente italo-franco-belga, il film del giovane Alessandro Comodin è una interessante e singolare docu-fiction in presa diretta continua »

Stefania
"Non sei felice perché non sai apprezzare le cose semplici, le piccole cose…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | L'estate di Giacomo

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 10 settembre 2013

Cover Dvd L'estate di Giacomo A partire da martedì 10 settembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'estate di Giacomo di Alessandro Comodin con Giacomo Zulian, Stefania Comodin, Barbara Colombo. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet estate di Giacomo (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film L'estate di Giacomo

APPROFONDIMENTI | Alessandro Comodin recupera un modo spesso dimenticato di intendere il cinema.

Lo spirito della nouvelle vague

lunedì 30 luglio 2012 - Emanuele Sacchi

Lo spirito della nouvelle vague Per molto tempo si è temuto di non vederlo in sala, lo stesso Alessandro Comodin era scettico al riguardo. E invece, seppur in bassa stagione, L'estate di Giacomo ha trovato la chance che merita, in seguito a una serie di consensi raccolti in festival prestigiosi, come Locarno o il Festival dei Popoli di Firenze. Un film coraggioso, in qualche modo unico. Non è un documentario sulla diversità, non assomiglia sostanzialmente in nulla - né per contenuti né per stile - a quel che in Italia si produce su pellicola.

   

NEWS | Ieri la premiazione a Io sono Li come miglior opera prima.

Stasera L'estate di Giacomo

lunedì 23 luglio 2012 - a cura della redazione

Amidei 2012, stasera L'estate di Giacomo Grande attesa oggi per il giovane regista friulano Alessandro Comodin che presenterà, alle ore 21:00, il suo pluripremiato film L'estate di Giacomo (in streaming fino a domenica 5 agosto su MYMOVIESLIVE!). Nel contesto del Parco Coronini Cronberg di Gorizia, il racconto di un'adolescenza speciale, simbolo di un eccezionale passaggio alla maturità, sarà al centro della serata del Premio Sergio Amidei 2012. Ma non solo. Oggi sarà presentato anche il volume "Antonioni e la musica" di Carlo Di Carlo (storico collaboratore di Michelangelo Antonioni) e Roberto Calabretto: gli autori incontreranno il pubblico, in occasione del cinquantenario del film L'eclisse e nel centenario della nascita del regista.

   

NEWS | Il racconto intimo di un'adolescenza speciale. Dal 20 luglio al cinema e in streaming.

L'estate di Giacomo su MYMOVIESLIVE!

venerdì 13 luglio 2012 - a cura della redazione

L'estate di Giacomo su MYMOVIESLIVE! Presentato in anteprima mondiale al Festival di Locarno 2011 (dove si è aggiudicato il Pardo d’Oro "Cineasti del presente") e selezionato in oltre 20 festival internazionali arriva finalmente nelle sale italiane L’estate di Giacomo, il delicato e poetico film di Alessandro Comodin. La trama: sulle rive del Tagliamento Giacomo e Stefania corrono e si perdono, si inseguono e si conoscono in un'estate speciale, per Giacomo più che per chiunque altro. È l'estate in cui tornerà a sentire. Distribuito da Tucker Film, il film uscirà nelle sale venerdì 20 luglio e, contemporaneamente, sarà mostrato in streaming su MYMOVIESLIVE!, ogni sera alle 21:30 dal 20 luglio fino a domenica 5 agosto.

   

GALLERY | Le foto del film diretto da Alessandro Comodin.

Il futuro tra presente e passato

giovedì 19 luglio 2012 - a cura della redazione

L'estate di Giacomo, il futuro tra presente e passato È estate nella campagna friulana. Giacomo, diciotto anni, è un ragazzo sordo. Lo è fin da bambino. Con lui c'è Stefania, due anni più piccola di lui e amica d'infanzia. Un giorno, i due decidono di recarsi al fiume per un picnic. Ma smarriscono la strada e si ritrovano in un posto paradisiaco, soli e liberi. Lì, dopo aver assaporato emozioni mai provate prima, capiscono di non aver vissuto altro che il ricordo dolceamaro di un tempo perduto. L'estate di Giacomo è una storia d'amore e d’iniziazione alla vita adulta, con i ricordi che diventano motore di conquiste e nuove scoperte.

   

Un luminoso teen-movie che stravolge con gioia le regole del documentario e della fiction

di Romain Blodeau Les Inrockuptibles

Un piccolo motivo popolare e nostalgico ma da dove viene fuori una forma sconosciuta di eccelso. E’ un piccolo segreto che da qualche mese passava da un festival a un altro. Quelli che l’avevano scoperto parlavano di un radioso primo film italiano, un oggetto ibrido sulla frontiera porosa che separa la fiction dal documentario (dove il cinema transalpino sembra reinventarsi dai tempi de La bocca del lupo o Le quattro volte) e la cui bellezza agiva come un veleno tossico e euforizzante. Le voci erano fondate: L’estate di Giacomo è, fin dall’introduzione, un raro splendore la cui virtuosità discreta eleva il suo autore, il giovane Alessandro Comodin, trenta anni appena, al rango delle scoperte contemporanee più preziose. »

Avvincente e tenero, il film di Alessandro Comodin è di una limpidezza radiosa

di Isabelle Regnier Le Monde

Voi che avete pregato perché arrivi l’estate, che avete maledetto il cielo, immaginato delle coreografie per far smettere il freddo e per finire avete lasciato cadere le braccia infilandovi in una boutique di ombrelli, questo film è una boccata di felicità che non speravate più. Il film è corto, un’ora e diciotto minuti – ed è forse ciò che vi contrarierà di più. Perché questa durata, è estate allo stato bruto. Una pura sensazione di sole, potente, secco, intenso, con i piedi deliziosamente rinfrescati nell’acqua dolce del fiume, di conversazioni slegate, senza conseguenza, silenzi riposanti, piccole sieste nella natura, balli tranquilli al suono di una musica da balera. »

Una docu-fiction delicata e languida come un pomeriggio dorato

di Boyd van Hoeij Variety

Delicato e languido come un pomeriggio dorato, L’estate di Giacomo del regista esordiente Alessandro Comodin è una docu-fiction che l’irriducibile spettatore d’essai troverà adorabile mentre sarà accolto in maniera più moderata dalla maggior parte del grande pubblico. Seguendo Giacomo, l’adolescente sordo del titolo, e una sua amica mentre camminano attraverso una foresta screziata di sole, si bagnano in un fiume fresco e vanno a una festa popolare mentre scende il tramonto, il film principalmente si nutre dei luoghi e dei suoni, con l’unico sviluppo narrativo – e la possibilità di significati più profondi – nascosto dietro un improvviso, tardivo colpo di scena. »

L'estate di Giacomo quando il cinema incanta

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Adamo ed Eva corrono felici sulle rive del Tagliamento. Giocano come due adolescenti che non conoscono ancora i gesti dell’amore ma ne avvertono il peso e la dolcezza. Nuotano, canticchiano, si rincorrono, dicono tutto ciò che gli passa per la testa, specie Adamo, senza censure o falsi pudori perché sono l’innocenza in persona. E lo dicono con una voce che non avevamo mai sentito ma ci entra subito sotto la pelle. Come se fosse la nostra. Come se quei due adolescenti impacciati e insieme pieni di grazia, che in realtà si chiamano Giacomo e Stefi, fossimo noi stessi. »

L'estate di Giacomo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 20 luglio 2012
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità