Blueberry

Acquista su Ibs.it   Dvd Blueberry  
Un film di Jan Kounen. Con Vincent Cassel, Juliette Lewis, Michael Madsen, Temuera Morrison, Vahina Giocante.
continua»
Western, durata 115 min. - Francia, Messico, USA 2004. uscita venerdì 15 luglio 2005. MYMONETRO Blueberry * 1/2 - - - valutazione media: 1,89 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
1,89/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
Vincent Cassel
Vincent Cassel (47 anni) 23 Novembre 1966 Interpreta Mike S. Blueberry
Juliette Lewis
Juliette Lewis (41 anni) 21 Giugno 1973 Interpreta Maria Sullivan
Michael Madsen
Michael Madsen (55 anni) 25 Settembre 1958 Interpreta Wallace Sebastian Blount
Temuera Morrison
Temuera Morrison (53 anni) 26 Dicembre 1960 Interpreta Runi
Vahina Giocante
Vahina Giocante (33 anni) 30 Giugno 1981 Interpreta Madeleine
Djimon Hounsou
Djimon Hounsou (50 anni) 24 Aprile 1964 Interpreta Woodhead
   
   
   
Liberamente ispirato a Blueberry, il famoso personaggio a fumetti, il film di Jan Kounen rappresenta l'incontro tra l'epicità classica dei film western e un'ambientazione sovrannaturale. Il viaggio iniziatico di un uomo alla ricerca delle proprie radici.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un tributo al western all'insegna dell'avventura
Giovanni Idili     * * - - -

Liberamente tratto dall'omonimo fumetto del celebre Gir/Moebius. Mike Blueberry è un ragazzo turbolento della Louisiana che viene spedito nel Far West, presso uno zio, per essere raddrizzato. Dopo un confuso quanto tragico evento verrà salvato dagli indiani, che lo accoglieranno come uno di loro. Diventato uomo e sceriffo, Mike, trait d'union tra diverse culture, dovrà fronteggiare i fantasmi del proprio passato: avrà così l'occasione di trovare se stesso affrontando le proprie paure.
In una stagione in cui impazza tra i mercenari del marketing la febbre del "paragonabile solo a" e del "più -aggettivo random- di", meglio chiarire subito: Blueberry sta a C'era una Volta il West come Natural City sta a Blade Runner, e sta a Mulholland Drive come Saw sta a Il Silenzio degli Innocenti. Solo dopo aver acquisito l'amara consapevolezza che qualcuno ai piani alti menta sapendo di mentire, o capisca oggettivamente molto poco di cinema, possiamo passare a parlare del titolo. Fumoso più che polveroso, pur essendo ambientato nel west Blueberry non è un western, e, zeppo di omaggi formali, può essere considerato al massimo un goffo tributo ad un genere che ha fatto la storia del cinema. Per fortuna non è tutto qui. Sotto la spinta di un ritmo non irresistibile, lunghi flashback scandiranno un intreccio non lineare in senso assoluto, ma a trame abbastanza larghe da renderlo per nulla criptico. Vendetta, estasi mistica, ricerca di se stessi, sono i temi che si intersecheranno fino a fondersi in un interessante finale alla mescalina, con un cast costantemente disorientato al punto giusto. Il tentativo di reinventare la psichedelia è certo pretenzioso, a tratti fastidioso, ma potrebbe regalare qualche folle suggerimento di infinito o qualche incomprensibile sussurro adimensionale: il che, al giorno d'oggi, rischia di valere il prezzo di un biglietto.

Premi e nomination Blueberry MYmovies
il MORANDINI
Incassi Blueberry
Primo Weekend Italia: € 64.000
Incasso Totale* Italia: € 206.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 31 luglio 2005
Sei d'accordo con la recensione di Giovanni Idili?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Non così male

sabato 3 marzo 2012 di chaoki21

Tutto sommato non male come film da vedere in TV, non un capolavoro, ma la trama, anche se piuttosto improbabile senza essere "mozzafiato" riesce a mantenersi interessante per tutta la lunga durata. Molto aiutano i suggestivi paesaggi gestiti da una fotografia sicuramente non pessima. Anche gli effetti speciali psichedelici, considerata l'epoca, il genere ed il budget non sono poi malaccio, cosa che però ha spinto i creatori ad abusarne nella scena finale. continua »

Wallace
"Gli animali sono bestie ma gli uomini sono mostri!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

di Oscar Cosulich Il Mattino

Blueberry, eroe di un fumetto western le cui fattezze sono modellate su quelle di Jean Paul Belmondo, nasce nel 1963, creato dallo sceneggiatore Jean-Michel Charlier, appena tornato da un viaggio nell'ovest statunitense, e dal disegnatore Jean Giraud, che qui firma le tavole come Gir, mentre quando realizza i suoi celeberrimi albi di fantascienza usa lo pseudonimo Moebius. Realizzato con sublime tecnica visiva e un gusto per le inquadrature più raffinate, il fumetto è quanto di più cinematografico sia mai stato disegnato, eppure nessuno aveva mai tentato di trasporlo sul grande schermo. »

di Mauro Gervasini Film TV

Vagamente ispirato al Blueberry fumetto, quella perla inventata da Moebius, il film conferma quello che dopo Dobermann già sospettavamo. Il regista Jan Kounen fa solo danni. Non solo si serve di un bellissimo personaggio - che peraltro, nell’interpretazione di Vincent Cassel, se solo fosse stata più misurata, poteva davvero rivivere” - per parlare di tutt’altro (sciamanesimo, viaggi lisergici) ma oltretutto lo fa con una tracotanza estetica che lascia storditi. Blueberry è un delirio, ma non in senso buono. »

di Claudia Mangano Il Mucchio

A metà strada tra Un uomo chiamato cavallo e i celebri diari dell’antropologo e etnologo peruviano Carlos Castaneda, Blueberry segna il ritorno dietro la macchina da presa di Jan Kounen, il regista francese di Dobermann. E ancora una volta è Vincent Cassel il protagonista di questo film fantasy-western liberamente ispirato all’omonimo fumetto di Jean Giraud, meglio noto con lo pseudonimo di Moebius. Rispetto all’originale su carta il film si concede uno sguardo più approfondito alla cultura sciamanica degli indiani attraverso il viaggio iniziatico di Mike Blueberry. »

di Alessandra Levantesi La Stampa

Ai tempi del muto, molto prima che Sergio Leone creasse lo «spaghetti western», i francesi reinventavano già le praterie americane nei vasti spazi aperti della Camargue. Un prodotto ibrido come «Blueberry» può vantare, insomma, ascendenti remoti, fermo restando che la vicenda si ispira a una famosa serie a fumetti di Jean Giraud/Moebius, che il pistolero Vincent Cassel è uno dei divi più popolari dell'Esagono e che la produzione parigina ha fatto le cose in grande portando la troupe nel New Mexico e in Spagna. »

Blueberry | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 15 luglio 2005
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità