Belfast

Un film di Kenneth Branagh. Con Caitriona Balfe, Judi Dench, Jamie Dornan, Ciarán Hinds.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Gran Bretagna 2021. - Universal Pictures uscita giovedì 24 febbraio 2022. MYMONETRO Belfast * * * - - valutazione media: 3,16 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
loland10 martedì 17 maggio 2022
''droni e rallenty'' Valutazione 3 stelle su cinque
86%
No
14%

Belfast” (id. 2021) è il diciottesimo  lungometraggio del regista-produttore nord-irlandese Kennet Branagh
Ecco che arriva il punto di non-ritorno. L’attore-regista ha avuto una forza e un coraggio vivi ne girare e recitare (benissimo) pellicole da drammi shakespeariani. Intensi, belli, caricati. Poi….si è voluto dedicare al cinema ‘generalista’ un po’ troppo ‘pop’, con lui sempre in prima fila e (per quanto mi concerne) i conti non tornano. Regie molto ‘altisonanti’, ‘panoramiche’, ‘accattivanti’ e il cinema si perde in risvolti non sempre congeniali. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
sergiofi giovedì 9 dicembre 2021
belfast, un luogo che cattura il cuore Valutazione 4 stelle su cinque
52%
No
48%

Il senso di questo (splendido) ‘memoir’, girato in un bianco e nero di forte impatto visivo (merito della fotografia di Harris Zambarloukos), sta tutto nella dedica finale: a quelli che sono rimasti, a quelli che se ne sono andati, a quelli che si sono persi.

Kenneth Branagh mette in scena un inno alla città di Belfast, dove è vissuto fino a nove anni, e lo colloca nel 1969 all’epoca drammatica dei ‘troubles’. Decide di filtrare gli eventi attraverso il suo alter ego bambino. Ne scaturisce un racconto di formazione che prescinde dalla valutazione politica degli eventi storici. che funzionano solo da contorno, per focalizzarsi sulle vicende collaterali di una famiglia proletaria e tracciare un tenero omaggio a Belfast (dove Branagh è cresciuto). [+]

[+] lascia un commento a sergiofi »
d'accordo?
gabriella lunedì 14 marzo 2022
se loro non ti capiscono, allora non ti ascoltano Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

 Belfast è uno di quei film che fanno bene al cuore, agli occhi, che riconcilia con la bellezza, dopo due anni in cattività dovuta alle restrizioni della pandemia. E' un omaggio al cinema, certo, non è un'idea originale, è un mondo visto attraverso gli occhi e i ricordi di un bambino, la realtà in bianco e nero e i sogni a colori, nemmeno questo è originale, però piace per la sua semplicità, per la rappresentazione di una quotidianità faticosa, dovuta ai problemi economici della famiglia di Buddy e sopratutto agli scontri violenti tra cattolici e protestanti nell'Irlanda fine anni 60 ,tutto filtrato dalla limpidezza di uno sguardo infantile, attento ma anche confuso. [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
fabiofeli sabato 19 marzo 2022
se non fai il bravo, fai attenzione Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Le immagini a colori della capitale nordirlandese aprono il film e subito trascolorano nel bianco e nero di una stradina dove camminano persone o fanno capannello e giocano i bambini in attesa della cena. Buddy (Jude Hill) è uno di questi e lotta con un drago immaginario, quando la madre sulla porta del numero 96 (!) della stradina lo chiama. Tutto normalissimo in quel quartiere: persone di simili, ma con diversi credo religiosi (cattolici e protestanti), vivono mescolati nella città, in armonia per lo più, e con antipatie casuali. Buddy, di famiglia protestante, è innamorato di una bambina, una dolce compagna di scuola, cattolica e bravissima nei compiti in classe. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
luca scialo domenica 20 marzo 2022
gli orrori della guerra civile irlandese visti dagli occhi di un bambino Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Buddy è un bambino che vive col fratello maggiore, i genitori e i nonni in un quartiere di Belfast, dove sono concentrate molte famiglie protestanti. Siamo negli anni '60, periodo di contrasti tra le due fazioni religiose, fomentate dal Regno Unito che voleva prevaricare sull'Isola di smeraldo. Arrivando a creare una separazione tra Irlanda del Nord e Irlanda ancora esistente.
La madre si sforza di tenere i figli lontano dai rivoltosi, mentre il padre lavora a Londra e torna solo ogni 2 settimane. I nonni, invece, conservano quella ironia e quella saggezza che proteggono Buddy nelle difficoltà del quotidiano.
Un giorno però arriva una proposta che non avrebbe mai voluto sentire proporsi: emigrare a Londra insieme a tutta la famiglia e lasciare quella amata, quanto complicata, Belfast. [+]

[+] lascia un commento a luca scialo »
d'accordo?
antonio miredi sabato 26 marzo 2022
fotogrammi con gli occhi incantati di un bambino Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Belfast 1969. In un quartiere periferico della città dove tutti si conoscono, bambini e ragazzi giocano per strada.
Improvviso, l'urto di un gruppo violento irrompe nel quartiere, saccheggiando vetrine, finestre, facendo esplodere una auto in sosta, e
rompe l'idillio ricordandoci che siamo negli anni in cui esplode la guerra civile nell'Irlanda del Nord fra la comunità cattolica e quella protestante.
Il dramma sociale di questa violenza che porta morte e distruzione non viene però messo a fuoco. Il film preferisce rimanere nella tenerezza di una famiglia di operai vissuta soprattutto con gli occhi spesso incantati del piccolo Buddy, nonostante la precarietà economica, l'andirivieni fra l'isola e il continente per ragioni di lavoro, il rischio della violenza in cui tutti sono esposti. [+]

[+] lascia un commento a antonio miredi »
d'accordo?
eugenio giovedì 10 marzo 2022
il furbo amarcord di kenneth branagh Valutazione 3 stelle su cinque
42%
No
58%

Belfast, vincitore del premio del pubblico al festival di Toronto all'Heartland Film Festival di Indianapolis e a quello di Middleburgh in Virginia, è un puro esempio di cinema che dagli spunti biografici, diviene sineddoche di racconto sociale, di conflitto tra protestanti e cattolici nella celebre capitale nord-irlandese nota negli anni ’60 per accesi e aspri scontri religiosi.
E il cineasta, classe 1960, Kenneth Branagh, ben è capace di tradurre appunto un episodio prettamente di vita, come la sua infanzia e i primi sogni in un racconto di vita, di formazione, con gli occhi confusi di un divenire assai nebuloso tra sermoni e violenze di fazioni contestatrici e episodi di guerriglia urbana assai poco onorevoli. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
Belfast | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Toronto (1)
Satellite Awards (15)
SAG Awards (2)
Premio Oscar (8)
Producers Guild (1)
National Board (2)
Goya (1)
Golden Globes (8)
Roma Film Festival (1)
European Film Awards (3)
Directors Guild (1)
David di Donatello (2)
Critics Choice Award (1)
Critics Choice Award (12)
British Independent (11)
BAFTA (7)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Uscita nelle sale
giovedì 24 febbraio 2022
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità