Favolacce

Un film di Fabio D'Innocenzo, Damiano D'Innocenzo. Con Elio Germano, Tommaso Di Cola, Giulietta Rebeggiani, Gabriel Montesi, Justin Korovkin.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Italia 2020. - Vision Distribution uscita lunedì 15 giugno 2020. MYMONETRO Favolacce * * * 1/2 - valutazione media: 3,92 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mauridal martedì 2 giugno 2020
i terribili fratelli Valutazione 3 stelle su cinque
79%
No
21%

 Un film scritto e diretto da due fratelli,  situazione che   ha illustri precedenti e direi una storia lunga nella cinematografia. A partire dai Lumiere, passando per i Coen , per i fratelli Taviani, ancora per i Vanzina, , per finire con i Manetti Bros appunto. I due fratelli D Innocenzo , sono una conferma quindi di come una   identità  di singoli fratelli  possa esprimersi   nell’arte della cinematografia , che  però coinvolge e si rivolge  non tanto ai singoli individui ma   alla comune identità collettiva di più persone estranee ,sconosciute tra loro ma accomunate contemporaneamente dalla visione di un film. [+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
stefano capasso lunedì 25 maggio 2020
il mondo degli adolescenti Valutazione 3 stelle su cinque
76%
No
24%

Nella torrida estate della periferia romana una piccola comunità di vicini si incontra per trascorrere insieme momenti di svago. Li accomuna il fatto di avere dei figli adolescenti che frequentano la stessa scuola. Dietro un apparente clima di cordialità si nascondono le tensioni dei singoli individui e dei gruppi famigliari che finiscono per avere i ragazzi come capro espiatorio.
I fratelli d’Innocenzo mettono in scena una fiaba macabra che racconto il disagio esistenziale degli adulti e degli adolescenti. La recitazione estraniata, a volte grottesca, la stessa messa in scena che ricalca queste tendenze, sembra voler porre il racconto dalla parte dei ragazzi. D’altra parte è proprio dal diario di uno di loro che nasce la storia, condotto dalla voce fuori campo di chi ha ritrovato quel diario. [+]

[+] lascia un commento a stefano capasso »
d'accordo?
fabiofeli giovedì 25 giugno 2020
la malattia di vivere si cura morendo Valutazione 4 stelle su cinque
87%
No
13%

Qualcuno trova un diario dove fatti di ogni giorno si affastellano insieme dipingendo un poco memorabile posto come può essere Spinaceto; lo sfoglia pigramente con l’intento di proseguire nel riempire le pagine che si interrompono.  Ma i fatti che vengono narrati sono meritevoli di essere ricordati? Non si direbbe: cosa c’è di particolare in una festa di compleanno filmata in un video?  Oppure nella lettura delle pagelle di due bambini monotonamente costellate di 10, nonostante lo scarso genio dei genitori. Neanche una piscina gonfiabile che diventa il luogo degli scherzi e dei giochi d’acqua di tutti, senza bisogno di recarsi in spiaggia qualche chilometro più in là, può essere qualcosa di speciale, addirittura una specie di status symbol, se si esclude che in certi periodi, grazie alla vicinanza promiscua, ci si possono scambiare i pidocchi. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
emanuele27087 mercoledì 1 luglio 2020
un disegno praticamente perfetto Valutazione 5 stelle su cinque
92%
No
8%

La pellicola compie una netta linea tra i genitori disillusi, incompiuti e violenti - basti pensare alla scena dei feroci commenti sessuali alla festa dei bambini - e un gruppo di ragazzini sperduti, quasi mai accompagnati da genitori, lasciati in balia di stimoli e pulsioni sessuali e violente senza una guida. L'impossibilità di incanalare queste sensazioni porta a scene davvero riuscite, come quella del sesso nel campo (piuttosto coraggiosa devo dire). La loro crisi esistenziale è suggerita sin da inizio film, cosa che rende funzionale il finale estremo; meraviglioso nell'utilizzo del fuori campo e del sonoro. [+]

[+] lascia un commento a emanuele27087 »
d'accordo?
luciano sibio venerdì 15 maggio 2020
naturalismo e cinema Valutazione 2 stelle su cinque
38%
No
62%

Cos'è il realismo nell'arte ? è quel filone artistico per cui si spiega la realtà utilizando la realtà stessa come linguaggio veicolante.Diciamo che il neorealismo italiano nel cinema risponde proprio a questo canone stilistico.
Ecco questo film,ancor più di M. Garrone e del vecchio e glorioso neorealismo italiano,questa ricerca l'ha approfondita in maniera evidente.
La mancanza di una trama e di valori nella vita visto dal mondo dei bambini come vittime predesignate di quest'assenza è il motivo del film e rigidamente raccontato con una dilatazione di tempi e una frammentazione di dialoghi che tendono a rispettare la realtà stessa che si vuole descrvere cosi com'è. [+]

[+] messaggio? impegno? (di marione)
[+] lascia un commento a luciano sibio »
d'accordo?
Favolacce | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (11)
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Uscita nelle sale
lunedì 15 giugno 2020
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 36 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Campania
  4 | Emilia Romagna
  5 | Lazio
  2 | Liguria
10 | Lombardia
  2 | Piemonte
  2 | Puglia
  4 | Sicilia
  4 | Toscana
  1 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità