Dio esiste e vive a Bruxelles

Acquista su Ibs.it   Dvd Dio esiste e vive a Bruxelles   Blu-Ray Dio esiste e vive a Bruxelles  
   
   
   
marica romolini mercoledì 4 novembre 2015
il coraggio della felicità Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

Film dissacrante è stato detto. Tutt'altro. Quello di Jaco Van Dormael propone una coraggiosa idea di sacro. E lo fa con la forza del pioniere esperto, costruendo attraverso la narrazione cinematografica un pensiero fuori dagli schemi e però (o proprio per questo) robusto.

The Brand New Testament è davvero un Nuovo Testamento, rivolto a coloro che sono pronti a un clamoroso atto di fede: abbandonare le sedicenti certezze dei preconcetti per rischiare di essere felici sul serio (n. [+]

[+] una lettura perfetta (di mciril)
[+] bello... (di writer58)
[+] voto la tua recensione ma mi chiedo... (di maynardi araldi)
[+] la dolcezza della tua risposta (di maynardi araldi)
[+] errore (di maynardi araldi)
[+] lascia un commento a marica romolini »
d'accordo?
writer58 domenica 6 dicembre 2015
senza il computer, non è nessuno... Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

"Dio si annoiava, per questo creò Bruxelles". Questo film mi ha stimolato la voglia di recensire. La frase quotata mi ha fatto ridere fragorosamente, ha creato una sorta di empatia, di identificazione emotiva con la pellicola. L'opera di Van Dormael inizia come una commedia corrosiva e dissacrante e si sviluppa come un apologo poetico sul senso e la qualità della vita. Dio vive in un trilocale di Bruxelles, crea il cosmo con alcuni click da un computer che tiene nel suo studio, una immensa stanza piena di fascicoli personali dalle pareti interminabili. Beve birra e fuma come un turco, maltratta la moglie (una Dea svagata e impaurita interessata alle pulizie domestiche e al baseball) e la figlia (una ragazzina di dieci anni capace di modesti miracoli che parla di nascosto con il fratello, allontanatosi da casa circa 2000 anni fa). [+]

[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
10206607333802909@facebook mercoledì 2 dicembre 2015
la ribellione dal pensiero comune Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

L'attesa dopo Mr nobody (2009) è stata lunga, ma il tempo vola ed ecco che oggi è uscito: "Dio esiste e vive a Bruxelles". Ancora una volta i protagonisti del suo film non conoscono, non sanno, ignorano e ce lo dimostrano. Ce lo dimostrano dandoci la loro visione della realtà, talvolta così strampalata e assurda ai nostri occhi, da regalarci un sorriso e giustificando il genere del film: commedia. Il film è un tornado di emozioni e di pensieri. Qual'è la colonna potante del film? Ne ha tante, come l'ultima volta. Una chiave di lettura può essere l'autocondizionamento che ogniuno di noi opera su se stesso. L'autocondizionamento è quella cosa che ci invita a controllare due volte il contenuto del frigorifero. [+]

[+] lascia un commento a 10206607333802909@facebook »
d'accordo?
maria cristina nascosi sandri domenica 13 dicembre 2015
e se dio fosse stato femmina? Valutazione 4 stelle su cinque
92%
No
8%

DIO ESISTE E VIVE a BRUXELLES-Rec.di Maria Cristina NASCOSI SANDRI Grande accoglienza da parte del pubblico italiano per Dio esiste e vive a Bruxelles, la nuova commedia di Jaco Van Dormael (Toto le héros-Un eroe di fine millennio, Mr.Nobody), ora finalmente in sala.Presentato in anteprima nazionale, dopo Cannes, al Biografilm Fest di Bologna,a giugno scorso,è uscito ufficialmente il 26 novembre per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection e, al suo primo w.end,il film ha già conquistato oltre 30mila spettatori. E se Dio fosse stato femmina? Il Dio del film di Van Dormael,un sempre più bravo e character Poelvoorde,è un Dio sans papier uzbeco che ha usurpato il titolo a Dea:in principio, allora, era la Donna, ma poi il maschio prevalse e fu il. [+]

[+] lascia un commento a maria cristina nascosi sandri »
d'accordo?
vanessa zarastro domenica 29 novembre 2015
dio è donna? Valutazione 4 stelle su cinque
89%
No
11%

Il film Le Tout Nouveau Testament (titolo originale) del belga Jaco van Dormael ha in sé tutti gli elementi per ottenere il successo che nel 2001 ebbe Il favoloso mondo di Amélie.
Dio esiste e vive a Bruxelles è una fiaba dei nostri tempi che parla della gente, delle persone, delle solitudini, dei loro desideri e dei loro difetti. Ciò che il film opera attraverso il percorso narrativo è una sezione a 45° sulla società urbana attraversando ogni strato sociale, dal barbone Victor (Marco Lorenzini) alla super ricca Martine (Catherine Deneuve).
La storia presenta un Dio umano, burbero e sadico che vive a Bruxelles (bravissimo Benoit Poelvoorde) che vive eternamente in vestaglia in una casa di una cucina-tinello e due camere, in un grande studio tappezzato di cassetti-classificatori, chiuso a chiave, senza finestre né entrata né uscita. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
maumauroma martedì 1 dicembre 2015
dio esiste e vive a bruxelles Valutazione 3 stelle su cinque
69%
No
31%

Bel film,laico e dissacrante,ma mai blasfemo anzi intriso di una pagana e pacata religiosita'. Il Dio che convive in un maldestro omaccione di Bruxelles violento e malmostoso, controlla il mondo attraverso un computer,distribuendo a piacimento con un semplice clic calamita',catastrofi,malattie,morte. Vive nel suo modesto appartamento sottomettendo ai propri voleri moglie e figlioletta,memore della brutta esperienza passata circa 2000 anni fa con il figlio maggiore,riuscito a sfuggire alle sue manie,scendendo su questo mondo per redimere tutti noi con risultati non del tutto confortanti. Ma Ea,la figlioletta,sveglia e indipendente,dopo aver all'insaputa del Padre inviato un sms a tutti ,rivelando la data della propria morte,riesce con un originale stratagemma ad arrivare sulla terra per scrivere un nuovo vangelo,attraverso le esperienze esistenziali di 6 esseri umani presi a caso. [+]

[+] lascia un commento a maumauroma »
d'accordo?
aristoteles giovedì 2 giugno 2016
il vero paradiso è questo??? Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Innegabilmente è uno dei prodotti più originali dell'ultimo decennio.
Ed in fondo la figura di questo Dio un po crudele si sposa con la certezza che siamo destinati a morire.
Funziona molto meno tutta la faccenda del nuovo "Nuovo Testamento" anche se i nuovi apostoli sono abbastanza frizzanti e particolari.
Anche la prole,JS ed EA fa la stessa fine,divertenti ma senza  spessore.
C'è qualche somiglianza con il film"Il Favoloso Mondo di Amelie" ma solo per come vengono raccontate le vite altrui.
Comunque,tralasciando commenti religiosi e non volendo soffermarsi sul l'irriverenza di fondo che fa sicuramente inorridire ed irritare i credenti,credo che il regista voglia invitarci a godere la vita il più possibile e ad usufruire del nostro tempo, non infinito,con rinnovata enfasi. [+]

[+] lascia un commento a aristoteles »
d'accordo?
francesca meneghetti lunedì 21 dicembre 2015
il fantasma del libero pensiero Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Uno dei problemi più ardui della filosofia e, soprattutto, della teologia, è dato dall'esistenza del Male, che colpisce alla cieca, spesso risparmiando i “malvagi”. Chi crede nel caso, e quindi all'assurdo che domina l'esistenza, se ne fa, forse, una ragione più facilmente. Maggiori difficoltà ha chi crede in un Ente superiore e alla sua Provvidenza. Come può, infatti, un Dio buono consentire il Male? E come può reggere, di fronte alla realtà una professione di ottimismo? Ne sapeva qualcosa Voltaire, testimone del terremoto di Lisbona del 1756, che nel suo romanzo “Candido” demoliva il credo ottimista. Un'operazione analoga, con altro linguaggio, è stata effettuata nel cinema da “Le mele di Adamo”, film provocatorio e persino politicamente scorretto (quando ci porta a simpatizzare per un neonazista più che per un pastore protestante). [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
no_data domenica 13 dicembre 2015
ironia, assurdo e grottesco: sentinelle in piedi. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film “Dio esiste e vive a Bruxelles” sembra nascondere una domanda: e se non esistesse? o fosse fermato, sabotato, sostituito,? Film visionario e a tratti grottesco, la sua forza dissacrante è leggera e ironica ma riesce a costruire un mondo in cui la follia che pervade la nostra esistenza si carica di creatività e diviene capace di dare un nuovo senso, profano e instabile, alla vita. Una follia poetica che non aspira a diventare a sua volta sacra, ma che allude ironica alle possibilità che non ci diamo perché nemmeno le consideriamo tali, come ci suggerisce il dialogo fra un uomo e un uccello nel parco, che conduce ad un lirico inno alla libertà per immagini e musica. Ma la volontà di rompere con un immaginario monotono e prigioniero di se stesso, coerentemente con quella che sembra essere una premessa di fondo, non si esprime solo con questo genere di enfasi: l’ampollosità si sgonfia infatti intelligentemente con declinazioni grottesche o fiabesche dello stesso bisogno. [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
norby sabato 2 gennaio 2016
due ore perse inutilmente Valutazione 1 stelle su cinque
55%
No
45%

Operzione vergognosa. Naturalmente loro vi diranno che si tratta di un pensiero innovativo su dio. Un dio che vive come tutti noi. Anzi molto peggio. Isolato all'ultimo piano di un grattacielo dalle finestre sporche. Cattivo, iracondo, crudele, tirannico, puerile, amorale. L'incarnazione di tutte le peggiori qualità umane. A potenza, sta a zero: fa tutto attraverso un computer (che evidentemente rappresenta una specie di superdio). Vive, dopo che il figlio se n'è andato di casa, con una moglie idiota e una figlia birichina, che a un certo punto, dopo esser stata picchiata dal satrapo, se ne scappa in città. Non si tratta nemmeno di un film dissacrante o blasfemo. [+]

[+] ci sono strade migliori (di light one)
[+] lascia un commento a norby »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Dio esiste e vive a Bruxelles | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Rassegna stampa
Deborah Young
Pubblico (per gradimento)
  1° | marica romolini
  2° | writer58
  3° | 10206607333802909@facebook
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | vanessa zarastro
  6° | maumauroma
  7° | aristoteles
  8° | francesca meneghetti
  9° | no_data
10° | mattiabertaina
11° | norby
12° | filippo catani
13° | giuliog02
14° | giajr
15° | greatsteven
16° | enzo70
17° | rampante
18° | mrfranktodd
19° | alberto58
20° | fabiofeli
21° | jackiechan90
22° | flyanto
23° | alexlaby
24° | aggiò
25° | uomoqualunque
26° | aldot
27° | jethro
28° | gabriella
29° | oldboy muzza
30° | claudia baldacci
31° | vincenzo ambriola
32° | maynardi araldi
Golden Globes (1)
European Film Awards (3)
David di Donatello (1)
Cesar (1)
Biografilm Festival (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 26 novembre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità