Dio esiste e vive a Bruxelles

Acquista su Ibs.it   Dvd Dio esiste e vive a Bruxelles   Blu-Ray Dio esiste e vive a Bruxelles  
Un film di Jaco Van Dormael. Con Pili Groyne, Benoît Poelvoorde, Catherine Deneuve, François Damiens, Yolande Moreau.
continua»
Titolo originale Le Tout Nouveau Testament. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Lussemburgo, Francia, Belgio 2015. - I Wonder Pictures uscita giovedì 26 novembre 2015. MYMONETRO Dio esiste e vive a Bruxelles * * * - - valutazione media: 3,24 su 54 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Se Dio è capriccioso, gira in vestaglia e abita a Bruxelles

di Paolo D'Agostini La Repubblica

"Dio esiste e vive a Bruxelles", dice il film di Jaco van Dormael. Il belga che sorprese quasi venticinque anni fa con la sua opera prima "Totò le héros" dove un uomo triste e frustrato è tanto convinto di essere stato scambiato alla nascita con un altro, che ha invece vissuto una vita piena di soddisfazioni, da decidersi, ormai vecchi entrambi, a farlo fuori per vendetta. La cifra comico-malinconica sopravvive nel tempo. E si radicalizza. Dio sarebbe un tipo capriccioso e maligno, un vero infame che provoca sciagure e se ne compiace sadicamente, che con il suo operato non ha fatto altro che generare rabbia e inimicizie. È belga, di Bruxelles (formidabile l'attore Benoît Poelvoorde) e non si è mai sognato di esortare ad amare "il prossimo tuo come te stesso". Vive in vestaglia, in una casa senza entrata né uscita: cucina, due camere, una lavanderia (che avrà la sua importante funzione) e il suo immenso studio inaccessibile al resto della famiglia. Composta dalla moglie che subisce tutto silenziosa, e dalla figlia Ea, 10 anni, che non ne può più di segregazione e angherie del padre. E come unico sfogo ha i suoi colloqui con l'immaginetta di JC, che si anima come il crocifisso di Don Camillo, il più celebre figlio di Dio. La bambina manomette il computer del padre inviando a tutti gli esseri umani un sms con la data della loro morte. Per sottrarre l'immeritato strapotere al padre, per - svelando la finitezza - consentire a tutti di usare liberamente la consapevolezza e goderne a pieno, per apprezzare la ricerca della felicità. Per destituire inoltre di ogni senso le rivalità e le guerre tra gli esseri umani. Trovato un varco di uscita, si mette in cerca di chi l'aiuti a scrivere un Nuovo- Nuovo Testamento, nonché di sei apostoli supplementari. Il papà ne avrebbe decisi dodici perché gli piace l'hockey, e allora Ea ne cerca altri sei perché la mamma preferisce il baseball che si gioca in diciotto. E parte l'avventura, inquietante ed esilarante a un tempo (vedrete che tipi quelli che Ea va raccogliendo). Un po' nello spirito dello stravagante svedese Un piccione seduto su un ramo eccetera, ma meno allegoricamente rarefatto, più acido e anche più divertente. Sovreccitato quanto l'altro era impassibile. La visione molto personale, supportata dall'originale e insistita artificialità degli effetti visivi e da una forte sensibilità musicale che reclama protagonismo, ne fa chiaramente una favola. Una favola piuttosto nera e anche un po' sentimentale. Tuttavia, e ci si mette anche l'ambientazione con i suoi tenebrosi richiami (involontari, evidentemente) all'attualità, la favola si carica di un messaggio inequivocabile e molto provocatorio. Sia pur parlando sostanzialmente d'amore e non d'altro (magari evocato, questo sì). Contro ogni suggestione fideistica e a sostegno di quei valori (occidentali? Liberal democratici? Laici?) che esaltano la libertà dell'individuo. Con tutti gli oneri e le responsabilità inclusi. Tra gli interpreti, tutti davvero notevoli, spicca la presenza genialmente incongrua di una Catherine Deneuve che sembra darsi senza riserve a un'avventura che mortifica il suo divismo.
Da La Repubblica, 26 novembre 2015


di Paolo D'Agostini, 26 novembre 2015

Sei d'accordo con la recensione di Paolo D'Agostini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film Dio esiste e vive a Bruxelles.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio è gratuito)

inserisci qui la tua email
Dio esiste e vive a Bruxelles | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Rassegna stampa
Deborah Young
Pubblico (per gradimento)
  1° | marica romolini
  2° | writer58
  3° | 10206607333802909@facebook
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | vanessa zarastro
  6° | maumauroma
  7° | aristoteles
  8° | francesca meneghetti
  9° | no_data
10° | mattiabertaina
11° | norby
12° | filippo catani
13° | giuliog02
14° | giajr
15° | greatsteven
16° | enzo70
17° | rampante
18° | mrfranktodd
19° | alberto58
20° | fabiofeli
21° | jackiechan90
22° | flyanto
23° | alexlaby
24° | aggiò
25° | uomoqualunque
26° | aldot
27° | jethro
28° | gabriella
29° | oldboy muzza
30° | claudia baldacci
31° | vincenzo ambriola
32° | maynardi araldi
Golden Globes (1)
European Film Awards (3)
David di Donatello (1)
Cesar (1)
Biografilm Festival (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 26 novembre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità