Poetry

Acquista su Ibs.it   Dvd Poetry   Blu-Ray Poetry  
Un film di Chang-dong Lee. Con Yu Junghee, Lee David, Kim Hira, Ahn Naesang Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 135 min. - Corea del sud 2010. - Tucker Film uscita venerdì 1 aprile 2011. MYMONETRO Poetry * * * 1/2 - valutazione media: 3,77 su 46 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
no_data martedì 26 luglio 2016
merita di essere visto Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ci vuole pazienza a seguire la trama, il ritmo è lento, sembra che non succeda nulla, ma succede tanto. Un'altra cultura.

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
martino76 lunedì 18 giugno 2012
la vita in una poesia Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Film lento, ma molto dolce....  

[+] lascia un commento a martino76 »
d'accordo?
nigel mansell venerdì 9 marzo 2012
troppo lungo Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Sarò il figlio dei questa cultura mordi e fuggi ecc. ecc. ma la durata di due ore per un film del genere è veramente troppo. Pur avendolo visto nell'ambito di una rassegna da cineforum, quindi con spettatori dal palato raffinato, gli sbuffi e l'insofferenza in sala erano molti, ed alla fine del primo tempo se ne sono andati molti. Facendo finta che il film fosse durato i canonici 90 minuti direi che è molto interessante, grazioso e ben girato. Molto poetico e l'ottima fotografia ci fa apprezzare i paesaggi verdissimi della Corea del Sud. Brava la protagonista ma ho apprezzato molto l'insofferenza del giovane nipote.

[+] lascia un commento a nigel mansell »
d'accordo?
eugenio mercoledì 16 novembre 2011
i fiori del male Valutazione 4 stelle su cinque
57%
No
43%

“Non tutti nella capitale sbocciano i fiori del male, qualche assassinio senza pretese lo abbiamo anche noi in paese” Corea del Sud, giorni nostri. Il giovane corpo senza vita di una studentessa liceale viene ritrovato in un fiume. Le cause sono presto note: suicidio indotto dalla vergogna subita a seguito di una violenza di gruppo operata da compagni di corso. Uno di questi è il nipote di Mija, la protagonista della pellicola, un’arzilla quanto smemorata vecchina con un incipiente alzheimer, dalla spiccata passione verso la poesia, la natura, la bellezza, la gioia di vivere. Il colpo subito è doloroso per l’anziana donna che nei confronti del nipote aveva sempre assunto il ruolo di madre e di tutrice protettiva preservandolo, spesso inutilmente, da cattive compagnie. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
katamovies martedì 18 ottobre 2011
sono combattuta Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

non esprimo un giudizio perché, stranamente, non so se questo film mi ha colpito o terribilmente annoiato.
ho trovato sciatta la fotografia (forse era voluto?); ripetitiva la sceneggiatura; terribili i momenti con le declamazioni di poesie, di una noia mortale.,
solitamente mi piacciono gli autori coreani, ma questo non lo conoscevo, e potevo pure fare senza.
una cosa mi è rimasta: mi ha messo una terribile voglia di mangiare spaghetti alla soia, riso  e verdure al vapore.
:)))

[+] lascia un commento a katamovies »
d'accordo?
shining martedì 13 settembre 2011
poesia Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Una storia bellissima raccontata con un'umanità disarmante. D'altro canto la Corea non ha bisogno di trovate facili per realizzare un dramma. Un ultimo applauso alla protagonista, tanto brava quanto bella. Meritava certamente più attenzione!

[+] lascia un commento a shining »
d'accordo?
gabriella venerdì 26 agosto 2011
tu puoi contribuire con un verso..... Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

La poesia non va misurata, ma vissuta, assaporata, insegnava il professor Keating ai suoi studenti nel bellissimo film "L'attimo fuggente", e per Mija, donna sessantaseienne di un paese vicino Seul, che frequenta un corso di poesia con il cruccio di non trovare l'ispirazione, ecco che questa le appare con il volto duro del dolore ( il suicidio di una ragazza) e il sapore amaro di una tremenda  verità( il coinvolgimento del nipote allo stupro della giovane insieme ad altri coetanei). Non deve cercare Mija nel profumo e nei colori dei fiori e dei frutti, nel cinguettio degli uccelli l'estro poetico, ma nella realtà, quando il cielo assume veramente " il colore di un gatto morto da una settimana". [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
zoom e controzoom martedì 3 maggio 2011
nulla di trascendentale Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Solo alla fine del film si riesce a cogliere il linguaggio espressivo di tutto il lavoro.
Non c'è niente di trascendentale in questo film ed è questa la sua capacità di essere un grande film.
Perfino Mija è insignificante  come lo sono le persone reali, tanto quanto sono odiosi realmente senza meschina sbruffoneria, i genitori dei ragazzi violentatori.
E' un film reale, di una realtà che non ci appartiene eppure è un film dei grandi spazi, dei momenti silenziosi delle attese del silenzio che lascia spazio alle parole dello sguardo.
Tecnicamente perfetto fin dalla scena iniziale che già annuncia l'orizzontalità dell' approssimarsi del racconto che si srotola nell'attesa che succeda qualche cosa che corrisponde alle nostre aspettative. [+]

[+] lascia un commento a zoom e controzoom »
d'accordo?
paperino lunedì 2 maggio 2011
la vera poesia è il volto di mija... Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

So di andare controcorrente con la mia recensione ma non riesco a considerare questo film un  capolavoro come la critica e il pubblico continuano a ripetere.

Ritengo che il viso di Yoon Hee-Jeong sia davvero indimenticabile: mutevole nelle sue espressioni riesce ad apparire vecchia e giovane , affranta ed entusiasta e, specialmente nel rapporto con la natura, addirittura a trasformarsi in una fanciulla con il suo sorriso candido e i grandi occhi aperti a contemplare sorpresa e incantata le meraviglie del creato. [+]

[+] perchè controcorrente...? (di hollyver07)
[+] lascia un commento a paperino »
d'accordo?
pepito1948 venerdì 29 aprile 2011
poesia o la sublimazione dell'essere Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
38%


POETRY
 
Il fiume scorre freddo, incessante ed implacabilmente uguale, portando con sé un virgulto privo di vita.
Che cos’è la poesia, se non la ricerca della bellezza? chiede l’insegnante di un corso di composizione poetica a cui decide di iscriversi l’anziana ma dinamica Mija. E’ una definizione tra tante, ma risponde alla sua domanda di sublimazione, di elevazione oltre le brutture della realtà, almeno della sua realtà personale e circostante, fatta di malattie incombenti, di familiari lontani fisicamente o affettivamente, di segreti che celano orrori compiuti e rimasti impuniti, di suicidi di giovani, di cinismo, insinuate e radicate come gramigna infestante nel perbenismo generale. [+]

[+] lascia un commento a pepito1948 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Poetry | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Friburgo (2)
Festival di Cannes (1)
Asian Film Awards (4)
Asia Pacific (6)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 aprile 2011
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità