Inland Empire - L'impero della mente

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Inland Empire - L'impero della mente   Dvd Inland Empire - L'impero della mente   Blu-Ray Inland Empire - L'impero della mente  
Un film di David Lynch. Con Laura Dern, Jeremy Irons, Justin Theroux, Harry Dean Stanton, Julia Ormond.
continua»
Titolo originale Inland Empire. Drammatico, durata 172 min. - USA, Polonia, Francia 2006. - Bim Distribuzione uscita venerdì 9 febbraio 2007. MYMONETRO Inland Empire - L'impero della mente * * * 1/2 - valutazione media: 3,75 su 220 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Terrificante estremismo che cerca la perfezione. Valutazione 4 stelle su cinque

di Oblivion7is


Feedback: 2018 | altri commenti e recensioni di Oblivion7is
venerdì 23 settembre 2011

Lynch cerca la perfezione stilistica ma trova solo le legnate che gli darebbero quelli che non hanno voglia di godersi "esperienze visive" (come si suol dire essenzialmente di tutte le sue pellicole) per tre ore senza una trama facile da spiegare (sento già le voci dei suoi detrattori: "trama?"). Polonia degli anni '50: una prostituta viene picchiata. Salto temporale: ai giorni nostri una ragazza in lacrime guarda la TV, ci sono dei coniglietti che parlano e dopodiché anche degli uomini, in polacco anch'essi. Poi in TV qualcos'altro prende vita. Un'attrice di nome Nikki riceve una visita da una vicina di casa allucinata che le racconta strane storie apparentemente prive di senso o di morale e dopodiché le chiede se c'è un omicidio nel film in cui costei sta per recitare. La risposta è "no"? Dovrebbe esserla, ma invece... ed è qui che comincia un impossibile viaggio vorticoso di film nel film nel film con tradimenti, violenza misogina e tunnel senza fine. Nikki, infatti, è sposata con un uomo molto geloso di lei, ma comunque non può che innamorarsi dell'attore che, al suo fianco, interpreta il film. Ma il problema è un altro: Nikki crede di essere Sue, il personaggio che lei interpreta. O forse è il contrario? Già il solo raccontare la trama fa venire il mal di testa. Ed è questo il problema: sì che la pellicola abbia un che di iniquo e difficile da decifrare (stile "Mulholland Drive"), ma, come in "Eraserhead", qui il nostro ha esagerato. E la telecamera a mano fa venire un tale mal di testa! La cosa più bella però è che ho elencato solo i difetti: sono due e sono grandini, ma non abbastanza da eliminare il fascino di questa pellicola, un fascino che viene mostrato da immagini inquietanti, terrificanti, estreme e apparentemente scollegate, tutte protagoniste di storie a sè stanti che appaiono su uno schermo davanti agli occhi della "Lost Girl" che piange, una ragazza che ha più importanza per la trama di quanto sembri. Ora arriviamo ai meriti tecnici: la fotografia è abbastanza anonima, ma nulla di veramente negativo in quanto l'idea registica è anche lo spaesamento (la telecamera a mano spesso si muove su e giù appositamente per dare un'idea di alienazione); la scenografia è molto varia e per questo spesso geniale; la sceneggiatura... beh, a volte ti lascia a bocca aperta per come è assolutamente perfetta e a volte ti lascia l'amaro in bocca per dei dialoghi banalotti, ma niente che non si possa aggiustare piano piano. Del resto, il film dura 3 ore e di momenti buoni che riparino quelli brutti ce ne sono a bizzeffe! La Dern (che io odio, ma quello è un problema mio, personale) è molto brava, anche se in alcune scene pare che sappia solo piangere, urlare e digrignare i denti; quasi superiori Theroux e Irons; Stanton simpatico ma non sorprende; divertentissimi i minuscoli cameo di Macy e della Harring (l'uno dopo meno di 20 minuti, l'altro alla fine); brave la Ladd, la Ormond e la Zabriskie; la Gruszka è brava benché si veda abbastanza poco e quasi sempre con la stessa espressioni.
Ora passiamo ad una spiegazione "logica" del film, che mischia alcune cose notate da me con altre spiegazioni trovate sul web fino a raggiungere quello che penso io del film. Attenzione, da cui in poi la recensione è SPOILER, ovvero rivela molti particolari del film, quindi chi non l'ha visto dovrebbe starne alla larga (se però morite dalla voglia di leggere, nulla vi toglie dall'irrefrenabile impulso di farlo tranne voi stessi... se leggete non offendetemi perché rivelo troppo, è colpa vostra):
Scusate se sarò sgrammaticato;
In Polonia, in un tempo non precisato che potrebbe essere collocato negli anni '50, c'era un uomo chiamato Phantom (io il film l'ho visto in inglese quindi non so come e/o se è stato tradotto il suo nome in italiano... Fantasma?) che era malvagio e teneva su un circo. Piotrek Krol, colui che nel circo teneva gli animali, era sposato con una donna, la Lost Girl della televisione, dalla quale aveva un figlio. Però Phantom la desiderava, e quindi l'ha stuprata e rinchiusa in una camera d'albergo a guardare la tv 24 ore su 24. La camera è in realtà magica (la spiegazione del film quindi va nel paranormale, a differenza di quella di "Mulholland Drive" che si poteva spiegare semplicemente rileggendosi delle teorie di Freud sull'interpretazione dei sogni) e senza tempo. Lei in tv vede i conigli, che possono essere sia una sitcom americana che delle rappresentazioni dei tre maghi polacchi che appariranno più tardi nel film. Loro, dallo schermo tv, la vedono e le danno la possibilità di viaggiare tra i mondi. Krol andava in giro alla ricerca di sua moglie, ma quando era spinto fino alle baracche del circo, gli fu detto da un collega che Phantom era scomparso. Poi i tre maghi polacchi lo chiamarono alle loro camere. Gli hanno mostrato la sua moglie (Lost Girl), ma lui non riusciva a vederla ma solo a sentirla. Gli dissero che l'uomo ha lavorato per (cioè Phantom) era responsabile, e gli diedero una pistola che aveva il potere di uccidere Phantom. Krol ha lasciato il circo ed è arrivato in America, dove ha sposato Sue Blue, ma non gli sembrava davvero di amarla. Ha lasciato la pistola che può uccidere Phantom nel cassetto della camera da letto. Ad un certo punto, durante la preparazione di un barbecue, gli amici del circo di Krol si presentano a lui puntualmente alle 3 del pomeriggio, in maniera inquietante. Trascurata da Krol, Sue è diventata l'amante di un uomo ricco di nome Billy Side. Quando Sue dice a Krol che lei è incinta, Krol si rende conto che lei deve avere una relazione poiché lui è sterile e la picchia selvaggiamente. Sue va a casa di Billy per cercare di ottenere il suo aiuto, ma lei è confusa e spettinata dal pestaggio. Billy si rifiuta di riconoscere Sue di fronte alla sua moglie Doris moglie e al figlio, e la manda via. Si reca alla casa accanto, dove vede Phantom. Lui le fa paura, e lei prende l'arma più vicina a lei, un cacciavite. Alla fine, Sue finisce per le strade. Il fantasma prende la forma di Sue e si mescola con le prostitute. Sue intravede la sua sosia dall'altra parte della strada, che è spaventosa, ma vede anche Doris, travestita da prostituta. Ha paura che Doris voglia ucciderla, così lei va in un club. Dopo essere stata un po' seduta, lei viene scortata da una donna in pizzo rosso (una specie di mago?) verso una stanza al piano superiore dove uno dei Conigli parlanti (che scompare verso l'invisibilità, forse perché non lo può vedere) e un ragazzo con occhiali storti sono seduti. Nella stanza, si sente in dovere di fornire una serie di monologhi che descrivono la sua storia di violenza e spiegano un sacco di retroscena che hanno a che fare con leggende polacche (come il fatto che Phantom ha una con una gamba sola sorella). Ma quando il ragazzo con gli occhiali storti si alza per rispondere al telefono, lei si intrufola di nuovo sulla strada e in compagnia di prostitute. Essendo una sorta di persona violenta, che sta per dimostrare ai loro come darsi un violento aborto con un cacciavite, quando Doris esce, prende il cacciavite, e la accoltella. Mentre sanguina a morte mentre le sue colleghe prostitute scappano urlando, Sue inciampa per qualche metro e poi si piazza contro un muro, dove alcune persone senza fissa dimora sono sedute. Nel suo ultimo attimo, mentre osserva il nulla, Sue ha una visione nello stile di "Mulholland Drive" (anche se MD è più alla Freud, mentre qui è più alla Jung), in una fantasia in cui lei è una star del cinema glamour di nome Nikki Grace. In questa fantasia, lei vive in una villa simile a quella di Billy, ben arredata. Ha servi e un maggiordomo premuroso, Krol è suo marito ed è solo una figura indistinta sullo sfondo. Tuttavia, il primo buco nella sua fantasia appare quando si riceve una visita inaspettata da Grace Zabriskie, che le dice che avrà una parte in un film di prossima uscita, ma che il film contiene un omicidio. Zabriskie racconta anche una storia di un ragazzo polacco (Krol?) che ha lasciato una casa (Polonia?) creando una propria riflessione, ed è così che il male (il fantasma?) è uscito la prima volta nel mondo. In questa storia, c'è anche una ragazza (Sue? O ragazza perduta?) che si sono persi in un vicolo dietro un mercato (scenografia di Nikki? Il teatro di Sue? L'hotel della Lost Girl?) ma ha trovato la strada per il Palazzo (il paradiso? L'hotel della Lost Girl?). Il film si chiama "On High In Tomorrows Blue" ed è la storia della vita di Sue Blue fino a pochi secondi dopo il punto della sua morte. Durante la lettura primo script, Nikki si ritrova straordinariamente commossa dalla storia. Mentre sta provando una scena con Devon (uguale a Billy) e il regista con il suo aiutante, si sente uno strano rumore in sottofondo, e Devon va a indagare. Il rumore strano si rivela essere Nikki se stessa, a bussare in giro per la sua fantasia. Il regista dice loro che il film è basato su un film polacco chiamato "47" e che si tratta di un remake di un film che non fu mai completato perché i due attori protagonisti sono morte in circostanze misteriose (non si capisce a cosa si riferisca questo fatto, probabilmente è la vita reale di Sue il problema). Nonostante le minacce (o forse a causa di) i pericoli della fantasia di Krol, Nikki e Devon si trovano stranamente disegnati per stare insieme, e finiscono per fare sesso in una stanza di un motel che assomiglia fortemente alla camera da letto di Billy. La fantasia di Krol si nasconde e poi sparisce per il resto della fantasia (il fatto che egli scompaia, a questo punto, è ciò che fa credere che Hollywood è una fantasia e la periferia/Polonia è la realtà.) Quando Nikki e Devon fanno sesso, questo catapulta Nikki di nuovo nel "film" (storia della vita di Sue Blue ), che vivrà come se quello successo il giorno prima fossero riprese di una scena del film poi persa durante le riprese. In un caso di perdita nel remake della propria vita, Sue è un flash-forward del proprio futuro. Vede le prostitute semi-fecili in un soggiorno confortevole, e una di loro le dice come ottenere più visioni per il futuro bruciando un buco in un pezzo di seta, con una sigaretta, e poi guardarci dentro (come non ha notato quasi nessuno nei siti che ho visto, questa è una metafora del cinema: la "bruciatura di sigaretta", infatti, è un pallino che appare nell'angolo in alto a destra dello schermo del cinema quando cambia la bobina). Attraverso il buco, lei può vedere il giorno della propria morte, e guardare sè stessa dire monologhi all'uomo con gli occhiali storti. Infine Sue si vede morire per strada, e lei ritorna al suo personaggio di Nikki, ma non può più accettare integralmente la fantasia. Scopre la pistola di Krol e vaga nella stanza 47, dove spara al Fantasma, che muore con la faccia di Sue. Questo apre la porta alla camera di Lost Girl. Nikki arriva e la bacia, permettendole di riunirsi con il suo Krol da tanto tempo perduto Krol così come con il figlio di Billy Side, che potrebbe essere stato il figlio di Krol e di Lost Girl sotto ipnosi (non si capisce però se qua c'è di nuovo qualcosa di paranormale o se anche questa è tutta una fantasia di Nikki/Sue). Nikki prende il suo posto davanti alla TV di Lost Girl, ma trova ben presto sé stessa in Purgatorio, che sembra un sacco come la dimora di Billy, dopo tutto, dove balla con la sorella di Phantom (bionda e con una gamba sola), Niko (la scimmia), e una serie di altri personaggi creati da Lynch quasi Camilla Rhodes di "Mulholland Drive".
Insomma, un casino.
Spero di essere stato esauriente e di nuovo mi scuso se ho messo degli errori grammaticali e dei cambi nel tempo della scrittura.
Un saluto!

[+] lascia un commento a oblivion7is »
Sei d'accordo con la recensione di Oblivion7is?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
25%
No
75%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
oblivion7is lunedì 3 ottobre 2011
rivisto due volte
0%
No
0%

E l'ho apprezzato di più. Piano piano diventa un'esperienza che è meglio se resta incomprensibile. 5 stelle assolutamente, ormai.

[+] lascia un commento a oblivion7is »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Oblivion7is:

Vedi tutti i commenti di Oblivion7is »
Inland Empire - L'impero della mente | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità