El Mariachi

Un film di Robert Rodriguez. Con Carlos Gallardo (II), Consuelo Gomez, Jamie De Hoyos, Peter Marquardt Avventura, durata 80 min. - USA, Messico 1992. - Sony Pictures Italia uscita mercoledė 3 agosto 1994. MYMONETRO El Mariachi * * 1/2 - - valutazione media: 2,97 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Nč il migliore nč il peggiore della trilogia. Valutazione 3 stelle su cinque

di Oblivion7is


Feedback: 2018 | altri commenti e recensioni di Oblivion7is
domenica 18 settembre 2011

Tutti e tre bei film per l'amor di Dio, do a tutti e tre ben tre stelle, ma questo secondo me è il buon compromesso tra tutti. E quindi qui li recensisco tutti e tre, partendo proprio da questo (ed esaminandolo meglio degli altri)!
"El Mariachi". Un originale thriller di criminali con equivoci, scene oniriche, inseguimenti, sparatorie e sangue. Un giovane Mariachi sbadato e assolutamente innocente viene scambiato per un uomo con gli stessi atteggiamenti dagli sgherri di uno spacciatore che quest'uomo vuole uccidere. Entrambi sanno dell'esistenza dell'altro, un po' lo odiano un po' lo sopportano con indifferenza, ma entrambi provano delle emozioni fortemente negative verso lo spacciatore Moco. Il Mariachi s'innamora di una barista che è l'amante di Moco; sia il Mariachi che l'uomo (che si chiama Azul) uccidono, separatamente, gli sgherri di Moco che però credono che il carnefice sia uno solo; gli sgherri di Moco e la sua amante, quella di cui il Mariachi s'innamora, ogni secondo che passa pensano sempre di più che Moco sia un bastardo e l'odio cresce; il Mariachi è tormentato da incubi che vedono un bambino pseudo-fantasma giocare palleggiare con una testa tra delle rovine. Bello, intrattiene con un bello stile registico, ma i problemi sono altri. Il doppiaggio italiano mi dicono sia orrendo, ma io ho guardato il film in lingua originale... comunque il peggio (per modo di dire) sta nella recitazione dei personaggi minori (i 4 protagonisti hanno qualche pregio... intendo il Mariachi (soprattutto lui), Domino, Azul e Moco), in alcuni errori delle scene d'azione (beh ma le salvo, con un budget di 7000 euro dovevano girare tutte le scene una volta sola), nella sceneggiatura (che contiene un paio di dialoghi raccapriccianti e altri banalotti) e soprattutto nelle scene oniriche, inquietanti ma senza scopo! Comunque bellissimo, intrattiene molto bene e può divertire... alcune scene quasi pervase dalla tensione.
"Desperado" è un mezzo sequel de "El Mariachi". Il protagonista e la situazione sono uguali, ma è cambiata la faccia, e c'è un particolare in più del passato: un ricordo vago ma prevalentemente negativo di due altri mariachi amici del protagonista che lo possono aiutare nella sua vendetta verso Bucho, un uomo che si trova dietro l'omicido di Domino, la donna del primo film. Ma il personaggio è proprio quello, in tutto e per tutto, a partire soprattutto dal buco nella mano! Forse è questa la cosa meno riuscita del film. Comunque ci sono due scene veramente da antologia (il prologo e la barzelletta di Tarantino), ma molte più scene facilmente dimenticabili. Bravissimi Tarantino e Buscemi, simpatico Banderas e bellissima la Hayek, ma questo film rimane il minore della trilogia, forse perché meno sincero e originale e troppo carico e ripetitivo. Già manca la voce del narratore.
Pure "C'era una volta in Messico" è un mezzo sequel dei precedenti, soprattutto di "Desperado". La faccia è la stessa, ma la chitarra si sa suonare e soprattutto riemerge un altro passato ancora a fianco di altri due mariachi, perfino. Ormai abituatisi all'assenza della voce del narratore, bisogna riconoscere questo film come il più divertente della trilogia, il meglio recitato, il meglio girato e quello con gli effetti speciali migliori. Presa per presupposto la morte della Hayek in mezzo ai due film, la visione è semplice e divertente. Anche qui il protagonista si deve vendicare, ma la vendetta va di pari passo con una missione prettamente politica richiesta sia dalla gente del suo paese che dalla CIA, alleatasi con l'FBI. Simpatico Dafoe, bravissimo Depp, poco meno tutti gli altri. Memorabile tutta la scena finale.

È una trilogia che consiglio a tutti quelli a cui piace divertirsi guardando dei film che non sono divertenti tramite battute bensì tramite immagini che potrebbero non fa ridere, se capite cosa intendo. Molto belli tutti: ***.

PS: "El Mariachi" è poco violento ma ha un livello di sangue più alto di quello del normale film poliziesco, per fare un esempio. "Desperado" impressiona poco di più inserendo solo un po' più di sangue. "C'era una volta in Messico" invece ha poco più sangue di "Desperado" ma è più 'brutale', benché non sia comunque un film che si può considerare 'impressionante'.

[+] lascia un commento a oblivion7is »
Sei d'accordo con la recensione di Oblivion7is?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Oblivion7is:

Vedi tutti i commenti di Oblivion7is »
El Mariachi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | ultimoboyscout
  2° | onufrio
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Luigi Paini
Uscita nelle sale
mercoledė 3 agosto 1994
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdė 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdė 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedė 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità