Kontroll

Film 2003 | Thriller 106 min.

Regia di Nimród Antal. Un film con Sándor Csányi, Zoltán Mucsi, Csaba Pindroch, Sándor Badár, Zsolt Nagy, Bence Mátyási. Cast completo Genere Thriller - Ungheria, 2003, durata 106 minuti. Uscita cinema venerdì 21 ottobre 2005 - MYmonetro 2,80 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Kontroll tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Pluripremiato a Karlovy Vary e circolato in molti altri festival, Cannes incluso, l'ungherese Kontroll è un thriller "esistenzialista" visionario e serrato, interamente ambientato nelle stazioni del metrò di Budapest. In Italia al Box Office Kontroll ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 10,6 mila euro e 4,8 mila euro nel primo weekend.

Kontroll è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
2,80/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,45
CONSIGLIATO SÌ
Gruppi rivali di controllori si sfidano al racing..
Recensione di Giovanni Idili
Recensione di Giovanni Idili

Sette suicidi sospetti nel giro di un mese nella metropolitana di Budapest non sembrano preoccupare i controllori, che continuano a vivere la propria routine fatta di inseguimenti ai contravventori e folli gare di corsa sui binari, in fuga dall'ultimo espresso notturno. Bulcsù, leader della più scalcinata squadra di controllori nonché campione incontrastato di corse clandestine, è l'anima nera che ha fatto dell'underground la propria casa: sospettato responsabile della misteriosa catena di morti, si troverà costretto a darle un senso.
Concept ameno, verve dissacrante e soluzioni narrative allucinate si spingono a vicenda, lasciando filtrare in modo lampante la passione con cui l'opera è confezionata. Tra echi di The Kingdom e dialoghi simil-tarantiniani, il film si svolge a cavallo tra i tunnel dell'underground di Budapest e l'onirico, vibrante contesto al neon in cui la differenza tra giorno e notte non sussiste. Su tempi scanditi dalle dinamiche bursty del traffico sotterraneo, tutto il buono che c'è in Kontroll, comprese buona qualità tecnica e picchi di ispirazione registica, si schianta contro l'insistente ricerca dell'investitura a cult, dove la voglia di stupire finisce per appesantire una sceneggiatura già di suo strabordante ed acerba.

Sei d'accordo con Giovanni Idili?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Interamente girato nella metropolitana di Budapest, la più vecchia dell'Europa continentale, è un thriller d'azione, quasi in cadenze da western sotterraneo che fa capo a un energico ispettore/sceriffo alle prese con abusivi senza biglietto, due gruppi rivali di controllori cialtroni e un assassino diabolicamente intelligente. Scazzottate, inseguimenti e pericolosi cimenti di railing (corse su binari davanti all'ultimo treno notturno che rientra in deposito). Il giovane e talentoso regista e cosceneggiatore Antal (1973), ungherese (nato a Los Angeles, laurea a Budapest), riesce a suggerire un universo livido e claustrofobico in bilico sul grottesco e sul surreale. Pluripremiato al festival di Karlovy Vary e Prix de la Jeunesse a Cannes 2004.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
KONTROLL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 13 ottobre 2019
Noia1

  Un uomo lavora in una metropolitana dove accadono strani omicidi, l’incontro con una strana ragazza vestita da orso cambierà le cose.   Film dal sapore indipendente dell’ungherese Nimròd Antal qui al suo terzo film, il primo però veramente pregno d’un respiro più internazionale e che di conseguenza lo proietterà a quell’Hollywood [...] Vai alla recensione »

domenica 24 luglio 2016
Guidobaldo Maria Riccardelli

Piacevolmente metaforico e visivamente suggestivo, soffre di una sceneggiatura che pecca di varietà e movimento, scivolando in più parti su di una piattezza di idee; pur tuttavia, tenendo anche ben presente l'ovvia centralità che il regista Antal Nimród intende attribuire all'aspetto puramente espressivo, ci sentiamo di promuovere tranquillamente questa pellicola, in possesso di uno stile certamente [...] Vai alla recensione »

domenica 17 luglio 2011
molenga

Ecco, da un regista che non conosco e da una nazione il cui apporto alla storia del cinema non mi è noto- accetto consigli- una bella sorpresa. il protagonista di questo film è un uomo che ha abbandonato la vita in superficie e dipana la sua esistenza in metropolitana: fa il controllore, odiato da tutti gli utenti come odiati sono tutti coloro che fanno questo mestiere, sfida la morte [...] Vai alla recensione »

sabato 15 maggio 2010
nickcastle91

Uno dei pochi film ungheresi distribuito normalmente. Nonostante tutto, il film ha un buon impatto e per certi versi è interessante, ma risulta abbastanza incomprensibile con l'apparizione dell'uomo in nero nel sogno del protagonista, per poi far pensare che l'uomo in nero sia lui, insomma, un po' contorto. Anche se probabilmente era il vero intento del regista, mantenere una certa ininterpretabilità, [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

La metropolitana è l'Inferno. Lo conferma un film ungherese, vincitore del festival di Budapest e che, ai botteghini nazionali, ha dato la polvere ai blockbuster americani. Kontroll introduce in un mondo astratto e disincarnato (macabri labirinti alla Doré, popolati di una folla minacciosamente pittoresca); però funziona come allegoria di una situazione socio-politica concreta: i brutali controllori [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Kontroll è una pellicola claustrofobica che si svolge all’interno della metropolitana di Budapest. Questo impianto va considerato fra i più antichi d’Europa perché la linea M1 risale al 1896, anche se le tre linee ulteriori si sono sviluppate solo dopo il 1970. La prima immagine sullo schermo è quella di un funzionario che spiega il perché la direzione ha concesso al regista Nimròd Antal di girare [...] Vai alla recensione »

Dina D'Isa
Il Tempo

A chi non è mai successo, a un certo punto della vita, di sentire il bisogno di evadere dal proprio mondo? È quel che accade al ventenne Bulcsú (interpretato da Sandor Csanyi) nel film ungherese Kontroll del regista Nimród Antal, distribuito da Ladyfilm e dal 21 ottobre nelle sale. Il protagonista e i suoi amici fanno i controllori di una linea metropolitana: Bulcsú ha troncato ogni contatto con la [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Sbucci la cipolla, la tagli a pezzettini e la fai rosolare bene, a fuoco lentissimo”. La ricetta – forse gulasch, visto che siamo in Ungheria, la scena termina prima che riusciamo a capire quale sia la specialità della casa – viene snocciolata con voce tranquilla da un infermiere a lato binario. Un suicida si è appena gettato sotto un treno della metropolitana, e poiché il fattaccio capita di frequente [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Erano vent'anni che un film ungherese non partecipava al Festival di Cannes. Kontroll di Nimród Antal l'ha fatto nel 2004, iniziando da lì una impressionante campagna di rastrellamento premi proseguita un po' ovunque. Tutto strameritato perché questa fantasia surreale ambientata nei locali sporchi della metropolitana di Budapest è un'avventura ricca di energia visiva, umorismo e personaggi bislacchi. [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un film ungherese tutto nel sottosuolo. Non però tra le miniere, tra i meandri e i convogli della metropolitana di Budapest. Osservati soprattutto — il titolo ce lo avverte subito — anziché dalla parte dei passeggeri, dalla parte dei controllori, uomini e donne che, con una fascia sul braccio, infilata cautamente all’ultimo momento, verificano spesso anche in modo perentorio, che tutti abbiano i biglietti [...] Vai alla recensione »

Alessandra De Luca
Ciak

Qualcuno sta uccidendo i passeggeri sulla metropolitana di Budapest e per scovare il misterioso assassino squadre di controllori vengono sguinzagliate fra treni e banchine. Tra questi c’è Bulcù, un giovane esaurito e autoemarginatosi. La caccia al criminale diventa per l’esordiente Nimròd Antal il pretesto per una discesa agli inferi tra fantastico, suspense e comicità non sempre ben miscelati.

Mauro Gervasini
Film TV

La metropolitana di Budapest non è proprio come quella di Mosca, con i lampadari di cristallo sulle banchine, e neppure come quella di Parigi, location al neon di Subway. È buia, cupa, misteriosa. Frequentata, a volte abitata, da passeggeri annoiati e da una categoria professionale, quella dei “controllori”, che rimanda a metafore del controllo ben più drammatiche della repressione di chi non paga [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati