Kate & Leopold

Film 2001 | Commedia 121 min.

Regia di James Mangold. Un film con Meg Ryan, Hugh Jackman, Natasha Lyonne, Breckin Meyer, Liev Schreiber, Bradley Whitford. Cast completo Titolo originale: Kate & Leopold. Genere Commedia - USA, 2001, durata 121 minuti. - MYmonetro 2,29 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Kate & Leopold tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un buco nel tempo fa arrivare Leopold dalla New York del 1886 a quella di oggi. Cosa non si fa per amore. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 2 candidature e vinto un premio ai Golden Globes, Al Box Office Usa Kate & Leopold ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 46,8 milioni di dollari e 17,3 milioni di dollari nel primo weekend.

Passaggio in TV
il film è stato trasmesso sabato 28 marzo 2020 ore 8,00 su SKYCINEMAROMANCE

Kate & Leopold è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,29/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,68
CONSIGLIATO NÌ
Un amore attraverso i secoli.
Recensione di Daniela Azzola
Recensione di Daniela Azzola

Una sorta di scienziato scopre che proprio sotto il ponte di Brooklyn c'è un vuoto temporale. Insomma si trova in quello stesso luogo nel 1886, nel giorno dell'inaugurazione del ponte stesso. Conosce Leopold e grazie a un'altra alchimia se lo porta nella New York dei nostri giorni. Inevitabile l'incontro del "gentiluomo dell'800" con la bella, nevrotica, carrierista Kate. Il rapporto subisce naturalmente tutte le gags del caso, ma alla fine l'amor trionfa. Si capisce come il film sia stato a bagnomaria per otto anni prima di esser realizzato. Hugh Jackman, l'"ottocentista", è bravino. Meg, ultraquarantenne, forse non è più la fidanzatina d'America.

Sei d'accordo con Daniela Azzola?
Pino Farinotti

Torna Meg Ryan dopo un discreto intervallo. L'avevamo vista in Rapimento e riscatto accanto al lanciatissimo Russel Crowe col quale aveva rapporti, pare, anche fuori dal set. Dopo quella storia drammatica Meg ha pensato bene di tornare nei panni che più le si adattano, quelli della commedia. E ha trovato una storia interessante, e particolare. E ha ritrovato anche la sua amatissima New York di Harry ti presento Sally, e di C'è posta per te. La premessa fa pensare alla solita storia d'amore nella grande mela, dove lui e lei sono così diversi, in competizione, ma alla fine si mettono d'accordo e si baciano sullo sfondo del Central park. Invece no. «Lui» almeno, è davvero particolare, è infatti un uomo dell'Ottocento. Per un'alchimia dovuta a un genietto matematico che ha trovato una sorta di «buco nel tempo», questo Leopold, terzo duca di Albany, dal 1870 si trova a New York. Lei, Kate è la classica donna in carriera, sola, pare bastare a se stessa, nel privato sembra anche un po' triste. Sul lavoro invece è aggressiva e concreta, non sbaglia un colpo. Al «grande incontro» non sarebbe proprio preparata. Ed è ancora meno preparata al tipo di corte che mette in atto l'antico nobile: le manda stupendi mazzi di fiori, quando è a tavola si alza continuamente ad ogni impercettibile movimento di lei. Va anche detto che Leopold, oltre che valersi del fascino anomalo della situazione, non è davvero male di suo. L'attore è Hugh Jackman, alto, dolce e aitante, che ricorda vagamente, sono parole del regista James Mangold i grandi divi degli anni d'oro della commedia, come Cary Grant e (un pochino) Gary Cooper. Rileviamo ancora... New York, davvero presente nel cinema, e nel mondo, da quella tragica data. È nelle sale infatti un'altra storia d'amore newyorkese, a sua volta ispirata alla «comedy» di quel tempo lontano, I marciapiedi di New York. E consideriamo queste storie dolci e sorridenti una sorta di benemerito deterrente rispetto a quel fatto tanto grave che non riusciamo a scacciare dalla nostra memoria, il cui ricordo ci accompagnerà a lungo.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Ancora un buco nel tempo, anzi un worm hole (termine coniato dal fisico John Archibald Wheeler, inventore anche del "buco nero"). Un bizzarro scienziato (Schreiber) lo scopre sotto il ponte di Brooklyn, ci si infila e si ritrova nella New York del 1876, anno in cui fu inaugurato il ponte. Al ritorno porta con sé Leopold (Jackman), squattrinato duca di Albany in cerca di moglie ricca, e lo presenta alla sua fidanzata Kate, donna in carriera dal cuore atrofizzato. L'incontro con un galante raffinato di altri tempi la sgela. Scritta dal regista con Steven Rogers, giocata sullo sfasamento sociale dei costumi e dei comportamenti, la commedia è futile, divertente, recitata con brio, specialmente dalla Ryan che conosce i tempi comici.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Stuart Besser, studioso della teoria dei mondi paralleli, riesce ad individuare una breccia temporale che gli consente di passare agevolmente nella New York del 1876. Dopo avere assistito all'inaugurazione del ponte di Brooklyn, egli va a curiosare nella proprietà di Leopold Mountbatten, duca di Albany, in procinto di annunziare il suo matrimonio con una ricca ereditiera che gli è stata imposta dalla famiglia. Leopold scorge lo sconosciuto e, nell'inseguirlo, viene risucchiato con lui nel medesimo varco temporale fino a ritrovarsi nella metropoli americana del 2001. Stuart lo ospita in casa aspettando l'occasione adatta per rimandarlo nella sua epoca, ma, immobilizzato in ospedale a causa di un incidente, non può evitare che Leopold agisca per proprio conto, spinto dalla curiosità per il mondo nel quale è stato catapultato. L'austero gentiluomo dell'Ottocento si aggiorna, così, sulle abitudini dell'uomo moderno e per una serie di circostanze finisce per innamorarsi di Kate McKay, la ex fidanzata di Stuart desiderosa soltanto di far carriera in un'agenzia pubblicitaria. Malgrado tutto, la ragazza rimane conquistata dal fascino e dalla gentilezza di Leopold e quando Stuart lo fa tornare nel passato, lo segue giusto in tempo per ritrovarsi con lui nella sua villa ed essere presentata come sua promessa sposa.
"Sarebbe stata una coppia perfetta … se fossero vissuti nella stessa epoca"Dopo la convincente prova di Cop Land, il regista James Mangold cede alla tentazione della commedia romantica. Gli elementi per un film di successo ci sono tutti - dalla professionalità dell'insieme al richiamo dei due protagonisti, la simpatica Meg Ryan (peraltro, ancora una volta, poco apprezzata dalla critica) e il prestante Hugh Jackman (X-Men) - ma il risultato è poco più che gradevole. Povero di situazioni frizzanti e veramente umoristiche, il racconto banalizza anche l'interessante premessa pseudo-scientifica della teoria dei "wormholes", le gallerie temporali che farebbero vacillare le comuni nozioni di presente e passato, definendo la dimensione "tempo" come un flusso illimitato che si oggettivizza nell'intreccio più o meno casuale di piani diversi di "realtà". I cinefili avranno forse gradito le note della canzone "Moon River" di Colazione da Tiffany e altre suggestioni della bella colonna sonora; gli esperti cacciatori di errori non si saranno lasciati sfuggire almeno due clamorose sviste contenute nell'edizione originale che fa citare a Leopold, uomo del 1876, l'operetta "The Pirates of Penzance" di Arthur Sullivan e "La Bohème" di Puccini datate, rispettivamente, 1879 e 1896.

KATE & LEOPOLD
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 8 febbraio 2011
freddy91

Attraverso un portale temporale uno scienziato, Stuart (Schreiber), trova il modo per viaggiare nel tempo. Catapultato nella New York del 1886 nel giorno dell'inaugurazione del ponte di Brooklyn, Stuart incontra Leopold (Jackman), duca e perfetto gentiluomo costretto però a un matrimonio d'interesse. Nel tornare nel presente Stuart, accidentalmente, si porterà dietro Leopold: [...] Vai alla recensione »

domenica 24 giugno 2018
elgatoloco

In questo "Kate & Leopold"(James Mangold, 2001), con Meg Ryan(che trovo da sempre abbastanza inespressiva, ma-forse- sono miei pregiudizi), Hugh Jackman(meglio, decisamente) e altri, troviamo da un lato la pura"fable",  "fablita", la dolce favola, dall'altro la volontà di rfilettere su abitudini, linguaggio comparativamente esaminato vero la prima metà [...] Vai alla recensione »

sabato 31 ottobre 2015
Andrea Alesci

Che cosa succede se gli ingranaggi di quell’invisibile trama temporale che abitiamo senza mai vedere fanno un inspiegabile salto? È quello che cerca di capire il terzo duca di Albany Leopold (Hugh Jackman), che d’un tratto si trova catapultato dal 1876 all’inizio del XXI secolo nell’appartamento del bislacco inventore Stuart (Liv Schreiber), capace di trovare un portale [...] Vai alla recensione »

martedì 17 agosto 2010
il cinefilo

TRAMA:Attraverso un buco spazio-temporale il conte Leopold finisce nell'America dei giorni nostri dove troverà la donna dei suoi sogni...COMMENTO:Questo "film" pone un quesito interessante:è più appropriato,per definirlo qualitativamente,il termine "orrido" oppure "repellente"?dove si trovi il lato romantico del film è difficile stabilirlo considerata la natura meramente commerciale e insultante dell'intera [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 gennaio 2010
Roberta Gilmore

una bellissima commedia, divertente e brillante, interpretata da due attori straordinari... hugh jackman di fine ottocento catapultato nella new york modernissima è geniale, spiritoso e i "misunderstanding" davvero spassosi... assolutamente consigliato per passare qualche ora in allegria senza alcuna volgarità (tipica del made in italy, ahimè)

sabato 6 luglio 2013
M.ROMITA

Una vera commedia divertente e leggera ma non stupida.   Merita di essere difesa contro tutti i possibili detrattori , sia che si voglia prendere troppo sul serio i " portali " o buchi o worm nello spazio-tempo sia che si voglia  irridere alla commedia leggera . Una grande Meg Ryan ,  brava e carinissima : e se non è più la " fidanzatina d'America [...] Vai alla recensione »

sabato 11 febbraio 2012
arwen88

è bellissimo e molto romantico !!!

giovedì 24 gennaio 2019
Fabio

Non è granché questo film: fa leva sulla simpatia dei protagonisti ma si affossa quasi subito e per due ore si trascina senza mai strappare una vera risata. Manca la capacità di riflessione sui temi che pure ci sono: la dignità nei rapporti umani, le radici col passato, la ricerca della felicità. Va benissimo per una serata sul divano senza pensieri e senza pretese. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 gennaio 2019
Fabio

Tranne qualche momento di simpatia il film non riesce a fare ridere veramente. L'idea di portare un gentleman ed i suoi modi d' altri tempi nella Manhattan di oggi stuzzica un po' ma poi esaurisce la spinta. Cosi il film si trascina per ben due ore senza veri sussulti o cambio di ritmo. 

Frasi
coraggiosi sono coloro che hanno chiara la visione di ciò che gli sta innanzi, gloria o dolore che sia, e pur tuttavia gli corrono incontro
Una frase di Leopold Alexis Mountbatten (Hugh Jackman)
dal film Kate & Leopold
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Venezia
Panorama

C‘è una donna che, almeno una volta nella vita, non ha desiderato avere accanto un uomo d’altri tempi? Un cavaliere devoto e non ingombrante, capace di cedere il passo alla dama e circondarla di attenzioni e buone maniere? Kate McKay (Meg Ryan), pubblicitaria in camera troppo indaffarata per l’amore e protagonista di Kate & Leopold, questa fortuna l’ha avuta: il suo Leopold (Hugh Jackman, X Men) è [...] Vai alla recensione »

Fabrizio Liberti
Ciak

K-Pax Due Oscar (I soliti sospetti e American Beauty) non bastano a rendere indiscutibile un attore e Kevin Spacey non fa eccezione. Presenza, aspetto, tecnica di recitazione e un carisma (centrifugo rispetto a ruoli tondi e pieni), nel suo caso, hanno bisogno di una struttura narrativa solida e di coprotagonisti molto validi rispetto ai quali ritagliare, cesellare e inventare personaggi monomaniaci. [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

L'ultimo film di James Mangold ricorre, esattamente come la trilogia di Ritorno al futuro, all'espediente narrativo del viaggio del tempo, tematica da sempre di grande fascino letterario: l'ottica ricercata dall'autore di Copland e Ragazze interrotte è quella della commedia romantica, ovvero dell'amore come punto di incontro tra presente e passato. La storia prende avvio ad un ricevimento di gala nella [...] Vai alla recensione »

winner
miglior canzone
Golden Globes
2002
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati