L'ultima speranza

Film 1945 | Drammatico, Guerra +13 113 min.

Titolo originaleDie letzte Chance
Anno1945
GenereDrammatico, Guerra
ProduzioneSvizzera
Durata113 minuti
Regia diLeopold Lindtberg
AttoriLuisa Rossi, Ewart G. Morrison, John Hoy, Ray Reagan, Giuseppe Galeati, Romano Calò, Leopold Biberti, Sigfrit Steiner Emil Gerber, Thérèse Giehse, Robert Schwarz, Germaine Tournier, Berthe Sakhnowsky, Jean Martin, Carlo Romatko, Keye Chang, Tino Erler, Maurice Sakhnowsky.
TagDa vedere 1945
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro

Regia di Leopold Lindtberg. Un film Da vedere 1945 con Luisa Rossi, Ewart G. Morrison, John Hoy, Ray Reagan, Giuseppe Galeati, Romano Calò, Leopold Biberti, Sigfrit Steiner. Cast completo Titolo originale: Die letzte Chance. Genere Drammatico, Guerra - Svizzera, 1945, durata 113 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13

Condividi

Aggiungi L'ultima speranza tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un britannico e un americano cercano di sfuggire alla morsa dei nazi-fascisti cercando di attraversare il confine con la Svizzera. Il film è stato premiato al Festival di Cannes,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Il sogno della libertà.

Fuggendo da un treno diretto alla prigione nazista, nel bel mezzo di un' Italia devastata dalla guerra, un americano e un soldato britannico vogliono attraversare il confine con la Svizzera per fuggire e si ritrovano alla testa di un gruppo multi-nazionale di rifugiati.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Due prigionieri di guerra, un inglese (Hoy) e un americano (Reagan), fuggono in Italia da un treno che li sta portando in Germania e cercano di arrivare alla frontiera svizzera. Si uniscono a un gruppo di fuggitivi (uomini, donne, bambini, vecchi, ebrei ungheresi e polacchi) e, con l'aiuto di un prete italiano (Calò) e di un maggiore britannico (Morrison), li guidano oltre il confine, in quella che credono la patria dell'umanità, ma si scontrano subito contro i paletti della burocrazia. Immagine finale: i fuggitivi avanzano verso l'orizzonte sul quale si staglia una croce. Appoggiato a una sceneggiatura (Richard Schweizer) di ammirevole sobrietà, Lindtberg ha diretto il suo film migliore all'insegna di un impegno politico e di un esame di coscienza che l'apparentano al neorealismo italiano allora nascente, ma più che un'influenza è una parentela dettata dallo spirito del tempo. Stilisticamente, infatti, specialmente nella 2ª parte, s'avverte piuttosto l'influenza del cinema scandinavo di Stiller e Sjöström. Il taglio documentaristico si risolve in una tonalità quasi serena: la morte nella neve non è che un sonno e il dolore diventa una luce verso il futuro. L'edizione italiana mutila vergognosamente il film nella 2ª parte e l'appiattisce nel doppiaggio: in quella originale ciascun personaggio parla nella propria lingua. Pur accolto con glaciale ostilità dal governo federale di Berna - che vedeva messa in discussione la sua pelosa neutralità - uscì senza censure, ebbe uno dei Gran Premi al Festival di Cannes 1946 e un successo internazionale.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
winner
premio speciale
Festival di Cannes
1946
winner
gran premio collettivo
Festival di Cannes
1946
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati