Sindrome cinese

Consigliato sì!
3,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Nella centrale atomica di Ventana, negli Stati Uniti, si verifica un incidente che potrebbe avere conseguenze disastrose per l'umanità.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -
Fantafilm
cento anni di cinema di fantascienza
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Lavorando a un reportage televisivo sull'attività di una modernissima centrale termonucleare garantita a prova d'errore, la giornalista Kimberly Wells (Jane Fonda) è testimone di un'avaria al reattore che minaccia di innescare una reazione a catena tale da perforare il pianeta dalla California alla Cina. L'allarme rientra, ma l'operatore Richard Adams (Michael Douglas) che, agendo d'impulso, ha nascostamente filmato le fasi salienti dell'allarme comprende l'entità del rischio e insieme alla giornalista si sforza di divulgare l'accaduto. Sottoposti a pressioni politiche, i due sono costretti al silenzio, ma la coraggiosa prova di forza di Adams che fa irruzione nella sala comandi della centrale e l'onestà del dottor Godell (Jack Lemmon) permettono, infine, che la notizia venga resa di pubblico dominio.
Solido thriller fanta-nucleare interpretato con convinzione e diretto con impressionante realismo. Privo di commento musicale (a parte la canzone "Somewhere in Between" nei titoli di testa), si sviluppa con crescente tensione abbinando con intelligenza la formula commerciale del film d'azione con l'impatto emotivo di un racconto di impegno socio-politico. A contribuire alla diffusione del messaggio ecologista e antinucleare, Sindrome cinese ebbe una drammatica cassa di risonanza nell'incidente, fortunatamente contenuto, della centrale di Three Mile Island in Pennsylvania, accaduto appena 13 giorni dopo l'uscita del film.Distribuito dalla Columbia, prodotto e interpretato da un giovane Michael Douglas ancora acceso di spirito radicale, il film va segnalato anche per l'appassionata prova di Jane Fonda (anche lei ancora militante convinta) e soprattutto per un esemplare Jack Lemmon nel ruolo del tormentato scienziato che comincia a dubitare sulla neutralità della scienza, principio al quale aveva sempre creduto.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
SINDROME CINESE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Premi e nomination Sindrome cinese Fantafilm cento anni di cinema di fantascienza
Premi e nomination Sindrome cinese

premi
nomination
Premio Oscar
0
4
Golden Globes
1
4
Festival di Cannes
1
0
David di Donatello
1
1
* * * * -

Ottimo lavoro

martedì 7 dicembre 2010 di GORDONGEKKO

un grande film, dove la suspance di una meticolosa ricerca in stile giallo la fa da padrona, assieme alla chiara denuncia, tristemente premonotrice della successiva chernobyl, dei pericoli atomici. Douglas, anche produttore, guarda un po' già da giovane come era bravo, è bravo e fresco come al solito nel suo personaggio, ottima la fonda, strepitoso, assolutamente strepitoso un grande Jack Lemmon che interpreta l'uomo medio dalla grandissima responsabilità e onestà, continua »

* * * * -

Un jack lemmon esaltante nei suoi sudori freddi.

lunedì 29 ottobre 2012 di Fabal

Con una trama semplice, un solo attore sopra le righe e soprattutto le idee chiare,"Sindrome cinese" è un felicissimo esempio di pellicola che scivola con mestiere su rotaie ben oliate da una regia asciutta, che bada al sodo in modo sorprendente. Così sorprendente che già nei primi minuti ci troviamo di fronte a una sequenza da lasciare senza fiato: bastano degli indicatori sballati e la boccuccia tremolante di Lemmon per creare una suspense genuina, non urlata e decisamente continua »

Jack Lemmon
Quando accende le luci ... pensi ad un 10 percento a me..
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Walter Veltroni

Questa volta la televisione è buona. Perché è lo strumento con il quale si arriva alla verità, con fatica, con coraggio. Perché ci vogliono coraggio e fatica per risalire, da una immagine, alla catena di furbizie che accompagnano un guasto in una centrale nucleare, California del Sud, Usa. Una troupe televisiva è all’interno di una centrale quando accade un incendio, piccolo piccolo, dicono. Ma Sindrome cinese è un film che ruota attorno a due dimensioni: quella della televisione e del coraggio di chi fa informazione, e quello, delicatissimo, del rapporto tra le esigenze del profitto e quelle degli esseri umani, della loro sicurezza. »

di Alberto Fuguet

La gente crede che uno smetta di vedere i suoi vecchi amici, le fidanzate, i colleghi o i parenti perché non ha più niente in comune con loro. Ma non è questo. Smetti di frequentarli, li eviti, perché ti ricordano un periodo che vuoi dimenticare. Nessuno volle venire con me a vedere Sindrome cinese in centro. "Non sopporto queste stronzate scientifiche" mi disse Julio Facusse al telefono. Il film mi impressionò e per un istante ricordai la mia stagione di sismologo in erba, appassionato di geologia e di placche. »

Sindrome cinese | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | gordongekko
  2° | fabal
Premio Oscar (6)
Golden Globes (5)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità