Il gobbo

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * - - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Ivo Garrani
Ivo Garrani 6 Febbraio 1924 Interpreta Il maresciallo Moretti
Bernard Blier
Bernard Blier 11 Gennaio 1916 Interpreta Il maresciallo
Gérard Blain
Gérard Blain 23 Ottobre 1930 Interpreta Alvaro Cosenza
Anna Maria Ferrero
Anna Maria Ferrero 18 Febbraio 1934 Interpreta Ninetta Moretti
Guido Celano
Guido Celano 19 Aprile 1905 Interpreta Il borsaro nero
Tino Bianchi
Tino Bianchi 21 Giugno 1905 Interpreta L'aguzzino fascista
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
    * - - - -

Un giovane borgataro romano, Alvaro detto "il Gobbo", durante la guerra si fa un nome come sabotatore ai danni di tedeschi e fascisti. Suo principale oppositore è un commissario fascista, di cui il protagonista ama la figlia. L'arrivo degli Alleati pone fine momentaneamente alle vendette e alle rappresaglie, ma nel dopoguerra Alvaro diventa rapinatore. La sua innamorata ne condivide il destino e la tragica fine.

Stampa in PDF

Premi e nomination Il gobbo MYmovies
* * * * -

Il gobbo tra amore e morte

mercoledì 8 maggio 2013 di fedeleto

In piena seconda guerra mondiale,Alvaro Cosenza e' un gobbo che combatte con i partigiani.Quando viene lasciato anche da questi si mette in proprio ,e diventa un bandito rispettato e temuto in tutte le sue zone.L'amore per una ragazza che ha stuprato in passato e' l'unica cosa che lo intenerisce,ella si prostituira',e ala fine vorra' fuggire con lui,ma la strada della fuga sara' troppo breve.Carlo Lizzani(esterina,ai margini della metropoli,lo svitato) dirige una pellicola continua »

* * * * *

L'attrice più brava di sempre.

giovedì 19 giugno 2014 di Anna Maria Ferrero For Ever

 Il più bel film di Lizzani e uno dei migliori del nostro cinema, duro e abbastanza violento per l’epoca, che ci racconta di una periodo difficilissimo per un Italia che aveva perso la guerra e ogni suo punto di riferimento, dove tutti erano abbandonati a se stessi e dove trovavano terreno fertile personaggi come il Gobbo, che se da un punto di vista si schieravano contro i tedeschi, allo stesso tempo prendevano le distanze anche dai partigiani stessi, insomma dei fuorilegge, il continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il gobbo adesso. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Il protagonista di questo film è esistito realmente o, almeno, è esistito a Roma anni fa un personaggio le cui gesta ci ricordano un po’ quelle che il film ci propone, “il gobbo del Quarticciolo”. Era stato partigiano, nel disagio del dopoguerra non seppe più deporre le armi e finì ucciso dalla polizia: dopo un seguito di imprese banditesche. Qui c’è una figura simile, ovviamente ampliata e colorita alla luce di una interpretazione romanzata che, al di fuori di possibili riferimenti con fatti reali, cerca di studiare un carattere e di scoprire le ragioni di una evoluzione psicologica che, nel giro di pochi anni, condurranno un giovane insofferente di ogni freno dalla lotta per la libertà alla lotta contro la legge, fino al giorno in cui una morte violenta non interverrà a metter fine a una esistenza carica di contraddizioni e di dubbi. »

di Adelio Ferrero Cinema Nuovo

Il peggior servizio che la critica cinematografica potrebbe rendere alle varie e discordanti espressioni di un cinema italiano sul quale è finalmente possibile, anzi necessario, riprendere un discorso di cultura e di idee dopo troppi anni di colpevoli rinunce e di velleità astratte, sarebbe probabilmente quello di confondere tutto e tutti in una generica e indiscriminata “rinascita 1960”. Il gobbo, più ancora di Tutti a casa, ha in fondo ben pochi punti di contatto con le opere di Zurlini e – Vancini e con la prima parte di Kapò: certo non ne condivide l’interessante sollecitazione critica e narrativa, per quanto limitata e parziale. »

di Giuseppe Marotta

Pregai De Laurentiis di farmi vedere l'ultima fatica di Carlo Lizzani: Il Gobbo, accusato, dalla Censura, di apologia della violenza. Ignoro se, quando apparirà questo articolo, il film avrà ottenuto l'assoluzione; comunque, ve ne parlo egualmente: non è un reato, forse. Apologia della violenza? Dopo gli innumerevoli Scarface e Dillinger e Jess il bandito propinatici dagli americani? Jess ebbe, se non erro, la faccia di Tyrone Power; e cioè fu tutto un «Adoratemi... non sono delizioso, quando accoppo?» Anime del Purgatorio!. »

Il gobbo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | fedeleto
  2° | anna maria ferrero for ever
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità