•  
  •  
Apri le opzioni

Dani Levy

Dani Levy è un attore svizzero, regista, scrittore, sceneggiatore, è nato il 19 novembre 1957 a Basilea (Svizzera).
Nel 1996 ha ricevuto il menzione speciale al Festival di Berlino. Dani Levy ha oggi 64 anni ed è del segno zodiacale Scorpione.

Uno sguardo lucido sulla Germania

A cura di a cura della redazione

Vive a Berlino dal 1980. Dopo aver vissuto l'infanzia e la giovinezza come pagliaccio di un circo, acrobata e chitarrista in un gruppo rock, e con un mediocre (come lo definisce lui) diploma di scuola superiore tra le mani, Levy ha lavorato in teatro a Basilea (1977-79) e a Berlino (1980-83), prima di debuttare con il film Du mich auch (Same to You, 1986), per il quale ha vinto il premio come Miglior film all'International Comedy Festival di Vevey. Ha ricevuto ulteriori premi per il suo film del 1988 Robbykallepaul (Premio del Pubblico al Max Ophüls Festival del 1989) e il suo lungometraggio del 1991 I was on mars (Riconoscimento speciale Fipresci come Miglior film a San Sebastian). Nel 1993, Levy ha vinto l'Hypobank Director's Prize al Film Festival di Monaco con il suo cortometraggio Ohne mich (1993) commissionato dalla WDR, che ha poi lanciato una serie di film contro la rinascita del radicalismo dell'estrema destra in Germania. Un anno dopo, assieme a Stefan Arndt, Wolfgang Becker e Tom Tykwer, Levy ha fondato la casa di produzione X Filme Creative Pool. Stille nacht (1995), il primo film girato sotto l'egida dell'X Filme, ha partecipato nel 1996 all'International Competition del Berlino Film Festival. Nel 1997, dopo dieci anni di lavoro alle sceneggiature, Levy si è dedicato alla realizzazione di un film che gli sta molto a cuore: Meschugge. Questo complesso thriller è stato presentato per la prima volta nel 1998 al Toronto Film Festival. Nel 1999, Meschugge è stato premiato, assieme a Lola corre, con il Bavarian Film Prize e il premio per la Migliore cinematografia. Lo stesso anno, incaricato dall'industria automobilistica più importante della città di Wolfsburg, Levy ha girato il primo film, Das geheimnis der sicherheit, con esterni in Islanda e a Monaco. Nella primavera del 2001. Levy ha girato il suo primo video per la canzone Adriano - Letzte Warnung cantata dai Brother Keepers, un gruppo in collaborazione di 14 musicisti afro-tedeschi (tra gli altri Xavier Naidoo, Samy Deluxe, Tyron Ricketts, and Sékou). Il video è diventato uno dei videoclip più trasmessi nel 2001 sia da VIVA che da MTV. Con il suo dramma familiare del 2002, Väter, Levy ha dipinto un ritratto fortemente attuale e vivido di una generazione ambiziosa che rischia di far fallire le proprie aspirazioni.
Nel 2005 è ancora dietro la macchina da presa con l'esilarante commedia Zucker!... Come diventare ebreo in 7 giorni, la storia della famiglia Zuckermann, per metà ebrei ortodossi e per metà invece totalmente incuranti della fede. Con lo sguardo in direzione opposta nel 2007 gira Mein Führer - La veramente vera verità su Adolf Hitler, una storia che racconta di un Hitler depresso che, alla fine del 1944, ha bisogno di riacquistare credibilità e prestigio presso l'opinione pubblica afflitta da una guerra ormai persa. Nel 2009 sarà al fianco di altri dodici registi tedeschi nel film a episodi Deutschland 09, in cui ognuno si cimenta con la descrizione di un pezzo della Germania di oggi, sociale, culturale o geografico. Torna a recitare nel 2016 in Lo Stato contro Fritz Bauer per la regia di Lars Kraume. Storia di un procuratore ebreo che scopre un ex tenente colonnello delle SS, responsabile della deportazione di massa degli ebrei, nascosto a Buenos Aires. Impegnato a portare in tribunale gli autori dei crimini di guerra perpetrati durante il Terzo Reich, Bauer si scontrerà con uno Stato fermamente determinato a censurare il suo terribile passato. Diffidando del sistema giudiziario tedesco, Bauer contatta il Mossad, il servizio segreto israeliano, commettendo così il reato di alto tradimento.

Ultimi film

Episodi, (Germania - 2009), 140 min.

Focus

INCONTRI
mercoledì 21 novembre 2007
Claudia Resta

Il film Dicembre 1944: la guerra totale è ormai persa, ma Goebbels (Sylvester Groth) non vuole darsi per vinto tanto facilmente e per riuscirci ha escogitato un piano: il primo dell'anno il Führer (Helge Schneider) riaccenderà lo spirito combattente dell'opinione pubblica pronunciando un discorso piuttosto aggressivo. L'unico problema è che il Führer non può farlo: ormai malato e depresso evita qualunque esibizione pubblica

News

Si può raccontare il nazismo ridendo? Io ci provo!
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati