•  
  •  
Apri le opzioni

Alex Proyas

Alex Proyas (Alexander Proyas) è un regista, produttore, scrittore, sceneggiatore, è nato il 23 settembre 1963 ad Il Cairo (Egitto). Alex Proyas ha oggi 59 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

Il visionario regista de Il Corvo

A cura di Matteo Treleani

Gli esordi
Nato in Egitto, figlio di genitori greci, Alex Proyas si trasferisce a Sidney all'età di 3 anni. A 17 anni inizia a frequentare la Australian Film Television and Radio School, dove trova come compagni di corso Jane Campion e Jocelyn Morehouse. Nel 1982 gira un cortometraggio, Groping, che ottiene una certa attenzione tra i festival di Londra e Sidney. La prima produzione nel lungometraggio é Spirit of the Air, Gremlins of the Clouds (1989), film postapocalittico che scrive e dirige. La carriera di Proyas é dunque marcata dalla realizzazione di spot pubblicitari (per marche come Nike, Nissan e Swatch) e videoclip musicali (lavorerà, tra gli altri, per Sting, gli INXS e i Crowded House).

Da Il Corvo a Segnali dal futuro
Nel 1993 il regista viene scelto per adattare sul grande schermo il fumetto di James O'Barr, Il Corvo (1994). Il protagonista, Brandon Lee, muore incidentalmente sul set, otto giorni prima della fine delle riprese. Proyas e i produttori decidono di finire il film comunque, usando uno stunt e degli effetti speciali per le scene restanti. La pellicola é un successo di critica e di pubblico. Nel '94 Proyas partecipa anche a Cannes con il corto, Books of Dreams: Welcome to Crateland. Regista non molto prolifico, torna dietro la macchina da presa nel 1998 per Dark City, thriller cupo e futuristico che é un mezzo flop al bottegino. Nonostante il talento visionario di Proyas a ricreare atmosfere cupe sulla scia de Il Corvo, Dark City é un pasticcio a livello della scrittura. Il successivo, Garage Days (2002), di tutt'altro tono, parla di un gruppo rock che inizia a suonare in un garage in Australia. Più simile a un videoclip musicale che a una vera commedia, la pellicola passa quasi inosservata. Nel 2004 Alex Proyas torna alla ribalta con un film di fantascienza tratto da un racconto di Asimov: Io, Robot. Will Smith si batte allora contro dei robot sfuggiti al controllo degli umani in un film d'azione meno fracassone del previsto. I fan di Asimov sono parzialmente soddisfatti ma Io, Robot é un successo, anche grazie al traino di Will Smith e degli effetti speciali spettacolari. Pur continuando a girare videoclip per diversi gruppi musicali, Proyas diventa un affermato regista di film di fantascienza. Segnali dal futuro (2009) é un insolito film catastrofico con Nicolas Cage. Aggiungendo dettagli visionari a una sceneggiatura standardizzata, Alex Proyas, autore sufficientemente fuori dalla linea, tenta di lasciare il segno in un altro blockbuster hollywoodiano. Nel 2016 dirige Gods of Egypt, film fantastico in cui l'unica salvezza per l'umanità sembra essere un giovane impegnato nel salvare la donna amata.

Ultimi film

Fantastico, (USA - 2016), 100 min.
Musicale, (Australia - 2002), 105 min.
Horror, (USA - 1998), 106 min.

Focus

APPROFONDIMENTI
giovedì 3 settembre 2009
Gabriele Niola

Il nuovo disaster movie In una pellicola dove si prevedono disastri le distruzioni devono essere spettacolari e devastanti. C'è poco da fare. E dopo decenni in cui il cinema americano ci ha abituato ad esplosioni e botti di tutti i tipi Segnali dal futuro doveva trovare un modo diverso e personale per differenziare i suoi grandi incidenti rivelatori di un futuro tragico dalle più generiche catastrofi all'americana

News

Un action-thriller avvincente e adrenalinico.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati