Darkling

Film 2022 | Drammatico, +13 104 min.

Titolo originaleMrak
Titolo internazionaleDarkling
Anno2022
GenereDrammatico,
ProduzioneSerbia, Danimarca, Bulgaria, Grecia, Italia
Durata104 minuti
Regia diDusan Milic
AttoriDanica Curcic, Slavko Stimac, Flavio Parenti, Fulvio Falzarano, Ivan Zerbinati Nikola Kent, Darren Pettie, Nikola Rakocevic, Slavisa Curovic, Nikola-Kole Angelovski, Sladjana Bukejlovic.
Uscitagiovedì 21 aprile 2022
TagDa vedere 2022
DistribuzioneA_Lab, Lo Scrittoio
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,55 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dusan Milic. Un film Da vedere 2022 con Danica Curcic, Slavko Stimac, Flavio Parenti, Fulvio Falzarano, Ivan Zerbinati. Cast completo Titolo originale: Mrak. Titolo internazionale: Darkling. Genere Drammatico, - Serbia, Danimarca, Bulgaria, Grecia, Italia, 2022, durata 104 minuti. Uscita cinema giovedì 21 aprile 2022 distribuito da A_Lab, Lo Scrittoio. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,55 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Darkling tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 14 aprile 2022

Una dodicenne e la sua famiglia vivono nella paura che nella notte il male arrivi dalla foresta. In Italia al Box Office Darkling ha incassato nelle prime 12 settimane di programmazione 2,6 mila euro e 328 mila euro nel primo weekend.

Powered by  
Consigliato nì!
2,55/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,14
PUBBLICO 1,00
CONSIGLIATO NÌ
L'orrore della guerra raccontata con gli stilemi dell'horror: un'opera che rimane impressa.
Recensione di Alice Catucci
venerdì 8 aprile 2022
Recensione di Alice Catucci
venerdì 8 aprile 2022

È il marzo del 2004 e siamo nell'entroterra del Kosovo. La piccola Milica vive in una casa diroccata, circondata da una foresta che, al calar delle tenebre, sembra nascondere oscure presenze. Vive con la madre Vukica e il nonno Milutin: il padre e lo zio, usciti di casa un giorno, non vi hanno più fatto ritorno. È da quel momento che il nonno per aspettarli si rifiuta di lasciare la casa, nonostante lui, la figlia e la nipotina, la notte siano costretti a barricarsi in casa, rischiando la vita ogni momento. Intorno a loro i vicini intanto si arrendono pian piano agli attacchi subiti, e più passa il tempo più Milica, scortata nei carri armati dai funzionari della KFOR, vede la sua scuola svuotarsi gradualmente.

Milic è abile nella regia e nell'utilizzo di certi stilemi dell'horror, come l'invisibilità del fuoricampo e la potenza del sonoro, delegando così al genere il compito di mettere in scena l'orrore della guerra.

Il regista serbo Dusan Milic racconta con Darkling, il suo quarto lungometraggio, il pogrom che nel 2004 i serbi cristiani ortodossi del Kosovo hanno subito a opera degli estremisti albanesi. Un terribile evento che causò, oltre a morti e scomparsi, la distruzione di un patrimonio artistico e culturale di grande bellezza.

Per raccontare questa triste pagina della storia del suo Paese, Milic segue una buonissima intuizione e cioè quella di evocare atmosfere cinematografiche che vanno dall'horror fino a raggiungere toni lievemente fantastici, rendendo il pericolo reale che incombe su Milica e la sua famiglia, un'entità quasi paranormale, un mostro invisibile nascosto nella foresta che sembra a tratti esser solo frutto dell'immaginazione dei protagonisti. Una minaccia questa, che li condanna all'oscurità, in una casa che la notte assume sempre più le sembianze di un bunker.

D'altronde è proprio il rimando alla claustrofobia del bunker ad essere cinematograficamente molto interessante: non solo perché la casa diventa a tutti gli effetti un personaggio del film, passando dall'essere un luogo di difesa verso l'esterno ad una minaccia anch'essa, ma soprattutto perché permette a Dusan Milic di giocare registicamente, donando al suo film la cifra stilistica che lo nobilita. Le immagini del regista serbo si nutrono infatti del contrasto fra l'esterno e l'interno, che diventa in automatico un movimento di luci e di ombre. Ma non solo, forse il lavoro più bello è quello fatto sui suoni che circondano i protagonisti, dagli scricchiolii vivi della casa, alla suoneria del cellulare che la notte allieta Milica, fino ad arrivare al fischietto come unico oggetto per dare l'allarme in caso di attacchi subiti.

E poi i rumori del fuori a delineare i contorni impalpabili del nemico, che più dell'aspetto visivo restituiscono l'idea di un luogo verde, un tempo fonte di pace e sostegno, come dimora di un pericolo sempre in agguato. Sono lo zirlare del merlo simile all'urlo di una donna o alle grida di un animale abbattuto, o il fruscio degli alberi che lungi dal rilassare l'anima la porta costantemente sull'orlo del terrore e della pazzia. Insomma Milic è abile nell'utilizzare gli stilemi dell'horror, come l'invisibilità del fuoricampo e la potenza del sonoro, delegando al genere il compito di mettere in scena l'orrore della guerra, un po' come il messicano Del Toro con il suo Il labirinto del fauno.

Ecco, se proprio dovessimo fare una critica a Darkling è quella di perdere mordente in certi suoi momenti, di lasciar un po' andare la tensione, come se l'intuizione di spingere sul genere non fosse seguita fino in fondo, quando è lì che il film ci tiene davvero inchiodati alla poltrona.

Ma queste in fondo sono minuzie, e Darkling rimane impresso, rivelandosi anche, volente o no, un'opera legata a due temi che hanno e stanno tutt'ora stravolgendo certi aspetti del mondo come lo conoscevamo: la questione di un nemico invisibile che ci costringe chiusi in casa e quella della guerra, che di certo non è mai scomparsa dal Pianeta ma che oggi, come fu quella del Kosovo, è a noi molto più vicina.

Sei d'accordo con Alice Catucci?
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 10 maggio 2022
Fabrizio Croce
Close-up

La fiaba gotica come metafora per raccontare sgomenti e angosce che pulsano sotto la pelle, soprattutto durante la fanciullezza, quel momento della vita in cui i corpi e le emozioni ancora sono alla ricerca di una loro forma tra paura e incanto, ha spesso trovato uno spazio di immaginazione e rappresentazione nel cinema. Se oltretutto questo spazio è contaminato e dilaniato dagli orrori della guerra, [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 maggio 2022
Emanuele Bucci
Ciak

Nel Kosovo, dopo la guerra del 1998-1999 e l'instaurazione del protettorato internazionale, una famiglia serba dell'entroterra montuoso, composta dall'undicenne Milica, dalla madre Vukica e dal nonno Milutin, vive nella paura. Nella zona, infatti, si verificano strani e inquietanti fenomeni: l'elettricità va e viene, gli animali muoiono o scompaiono.

martedì 26 aprile 2022
Gianni Canova
We Love Cinema

"Caro Presidente, mi trovo sotto il tavolo, è buio pesto e sono terrorizzata". Comincia così, con la voce fuoricampo di Milica, la ragazzina protagonista immersa nel buio, lo straziante film del regista serbo Dusan Milic dedicato a uno degli eccidi meno noti e più dimenticati che sono seguiti alla lacerante guerra nella ex-Jugoslavia degli anni '90 del secolo scorso.

giovedì 21 aprile 2022
Matteo Di Maria
Sentieri Selvaggi

Darkling è una coproduzione che ha coinvolto Serbia, Italia, Bulgaria, Danimarca e Grecia, nella realizzazione di un film a tratti devastante, che tocca gli animi e che parla della guerra e di chi continua a restarci anche quando è finita. Una pagina triste della storia europea che registra oltre 100.000 vittime e un numero imprecisato di scomparsi.

giovedì 21 aprile 2022
Fulvia Degl'Innocenti
Famiglia Cristiana

L'atmosfera è quella di un horror, 'ma il contesto è quello storico del pogrom che dopo la fine della guerra in Kosovo colpì la popolazione serba di alcuni villaggi. In una casa isolata in mezzo a) bosco, Vukica vive con la figlia Milica e il padre Milutin. Il fratello e il marito sono scomparsi, probabilmente vittime di rappresaglie, ma il padre non se ne vuole andare, attende il loro ritorno e pretende [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 aprile 2022
Francesco Costantini
Asbury Movies

A Darkling interessa raccontare la Storia e per farlo sceglie due chiavi, la forma del dramma psicologico e l'inquietudine rarefatta dell'horror d'atmosfera. Combinazione inusuale. Regia del serbo Dušan Milic per il film vincitore come Migliore Lungometraggio del Premio del Pubblico al Trieste Film Festival 2022, ispirato a un tragico fatto vero. Il pogrom scatenato nel marzo del 2004 dagli estremisti [...] Vai alla recensione »

martedì 19 aprile 2022
Roberto Silvestri
Il Manifesto

Milica, 12 anni, scrive un tema che sarà letto all'assemblea dell'ONU sulla vita disperata, in una zona boscosa e sperduta del Kosovo, della sua famiglia di minoranza serba: lei, sua madre e il nonno contadino. Alla fine del conflitto balcanico, Milica va a scuola, dal prete ortodosso, sotto scorta blindata e con un fischietto di sicurezza (modificato da un amico nel verso del merlo).

sabato 9 aprile 2022
Giampiero Raganelli
Quinlan

Ancora una volta una canzone classica di Gianni Morandi appare nel panorama cinematografico internazionale, dopo In ginocchio da te usata in Parasite. Questa volta si tratta del motivo del 1970 Vagabondo, riproposto nel film Darkling (il titolo originale è Mrak), ora in uscita nelle sale italiane dopo la presentazione in concorso allo scorso Trieste Film Festival, dove si è aggiudicato il premio del [...] Vai alla recensione »

sabato 12 febbraio 2022
Michela Aloisi
Cineclandestino

Vincitore come Miglior Lungometraggio del Premio del Pubblicoalla 33ma edizione del Trieste Film Festival, il serbo Mrak ossia Darkling (Oscurità) di Dušan Milic è uno spaccato inedito sulle conseguenze della guerra dei Balcani, il punto di vista dei serbi rimasti in una enclave kosovara, protetti dai militari della missione NATO KFOR ma spinti ad andar via da oscuri aguzzini che si nascondono nella [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 28 marzo 2022
 

Al confine del bosco, una famiglia vive tutte le paure che la guerra ha lasciato in loro. Da giovedì 21 aprile al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati