Promises

Film 2021 | Drammatico, +13 113 min.

Titolo originaleLes promesses
Anno2021
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata113 minuti
Al cinema22 sale cinematografiche
Regia diAmanda Sthers
AttoriPierfrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean Reno, Kris Marshall, Cara Theobold Deepak Verma, Gaia Scodellaro, Giulio Corso, Ginnie Watson, Alessandro Riceci, Freddy Drabble, Douglas Dean.
Uscitagiovedì 18 novembre 2021
DistribuzioneVision Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 1,64 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Amanda Sthers. Un film con Pierfrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean Reno, Kris Marshall, Cara Theobold. Cast completo Titolo originale: Les promesses. Genere Drammatico, - Italia, 2021, durata 113 minuti. Uscita cinema giovedì 18 novembre 2021 distribuito da Vision Distribution. Oggi tra i film al cinema in 22 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 1,64 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Promises tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dall'omonimo best seller internazionale di Amanda Sthers, che oltre a dirigerlo lo ha scritto e coprodotto. In Italia al Box Office Promises ha incassato 237 mila euro .

Consigliato assolutamente no!
1,64/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 1,78
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NO
Una storia di amore a tempi sfasati poco coinvolgente nonostante il talento di Pierfrancesco Favino.
Recensione di Paola Casella
martedì 19 ottobre 2021
Recensione di Paola Casella
martedì 19 ottobre 2021

Sandro, commerciante ed esperto in libri antichi, e è per metà italiano e per metà inglese, e vive a Londra con la moglie Bianca e la figlia Penelope. Ad una festa incontra Laura, ed è un colpo di fulmine, ma la donna si sposerà il mese successivo, ed entrambi si sforzano di rispettare i reciproci impegni. Tuttavia l'attrazione reciproca finirà per condizionare le loro vite in una continua mancanza di quel tempismo simmetrico che consenta ai due di vivere la loro storia d'amore. Del resto "il tempo non è una linea retta ma una spirale" che, nel caso di Sandro e Laura, sembra destinata ad avvolgersi ostinatamente su se stessa.

L'attrazione fatale fra due persone non libere ha attraversato la letteratura e il cinema da sempre, e ha trovato declinazioni più drammatiche o più comiche, ma la riuscita di qualsiasi film su questa tematica dipende da almeno due elementi: una struttura narrativa convincente e una mano registica in grado di mettere in scena due elementi per loro natura inafferrabili come la passione e il desiderio. Purtroppo in Promises, sceneggiato dall'autrice francese Amanda Sthers sulla base del suo romanzo omonimo, e da lei diretto e prodotto, sono carenti entrambe.

La storia è continuamente spezzettata in un andirivieni disarticolato fra passato e presente, creando non un movimento narrativo fluido ma un insieme sconnesso che rende difficile seguire la trama e soprattutto lasciar crescere l'emozione.

Nonostante la presenza importante di Pierfrancesco Favino nel ruolo di Sandro, Sthers non riesce a creare un pathos autentico nel raccontare una storia che più che un afflato insopprimibile sembra raccontare due egoismi contrapposti, e avallare un unico narcisismo: quello dell'autrice tuttofare che, accentrando su di sé le principali funzioni creative, sembra aver perso la gusta distanza nel maneggiare il materiale narrativo (e umano) a sua disposizione.

La produzione internazionale, con attori provenienti da vari Paesi che si esprimono in inglese e in italiano, non fa che aumentare il senso di straniamento, e i personaggi di contorno compaiono e scompaiono senza un reale arco narrativo finendo per sembrare meri accessori rispetto alla non-coppia centrale. Gli elementi simbolici vengono sparsi ovunque senza la necessaria profondità, creando un effetto di mero "name dropping" per Proust e Calvino. Promises finisce per sembrare un ibrido di lingue e di accenti e una collezione di figurine senza spessore.

Anche gli sbalzi di tono sono problematici: Sthers alterna il (melo)dramma romantico alla francese (pensiamo a La signora della porta accanto), ma senza approfondire la tensione fra i due comprimari, allo humor britannico (pensiamo a Quattro matrimoni e un funerale) ma senza la capacità di trattare con amabile leggerezza il tema dell'amore a tempi sfalsati. Nel non sacrificare nulla del romanzo di partenza Sthers include mille digressioni ma non riesca a comunicare lo struggimento di una passione a lungo trattenuta. Il risultato è un insieme slegato che nemmeno il grande talento di Favino riesce a rendere davvero coinvolgente.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 21 novembre 2021
no_data

Film insulso su una storia di una vita non vissuta. Favino sprecato per una storia d'amore senza emozioni retta dal solo poco credibile rimpianto.

sabato 20 novembre 2021
Delia

Film bellissimo e coinvolgente .L’unica cosa che non mi è piaciuta è stata la colonna sonora . Come spesso accade la critica ama stroncare film belli come questo ed acclamare polpettoni indigeribili .

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 19 novembre 2021
Helena Cairone
Duels.it

Il tempo, secondo alcuni, non è una linea retta. Al contrario, ciò che accade nel passato non rimane ancorato indissolubilmente a un momento antico e perduto per sempre ma avrebbe ripercussioni importanti nel presente e nel futuro, tanto da far supporre che certi eventi già compiutisi e percepiti come conclusi potrebbero essere accaduti in modo arbitrario in qualunque arco di tempo dell'esistenza di [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 novembre 2021
Valerio Caprara
Il Mattino

Classico ibrido internazionale tratto dal bestseller della francese Sthers che lo ha prodotto e diretto, il film richiama le letture a tempo perso raccomandate per le vacanze. Peccato, però, che in sala non ci siano ombrelloni, sdraio e spiaggia perché Promises inseguendo per la milionesima volta il climax della passione e il desiderio inappagati non riesce a creare pathos, a fluidificare i grumi emotivi, [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 novembre 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Sandro, sposato, incontra, ad una festa, Laura. Tra i due è colpo di fulmine, ma lei è a un passo dalle nozze. Un' attrazione fatale che, per vari motivi, non riesce mai a concretizzarsi. Amanda Sthers ha scritto, prodotto e diretto questo drammone sentimentale, fallendo in ogni ruolo. Un continuo andirivieni, senza logica narrativa, che blocca ogni empatia verso una storia già, di per sé, poco attraente. [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 novembre 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Pierfrancesco Favino torna a sottoporsi ad ore ed ore di trucco dopo Il traditore (2019), e soprattutto Hammamet (2020), per il melodramma bizzarro Promises, diretto da Amanda Sthers anche autrice dell' omonimo romanzo da cui è tratto. Eccolo nei panni dell' italo-inglese Alexander (nei flashback ambientati a Melfi è Alessandro, bambino ricco ma sfortunato), commerciante di libri antichi appassionato [...] Vai alla recensione »

martedì 16 novembre 2021
Mariuccia Ciotta
Film TV

"Promesse non mantenute" è il leitmotiv del film e rischia di essere un promemoria per il pubblico, ambizioso com'è, nelle intenzioni, il film di Amanda Sthers. Fotografia lussuosa (Marco Graziaplena), set cangianti tra Italia e Inghilterra, cast di stelle, Piefrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean Reno, e l'idea filosofica di uno spaziotempo "quantistico".

lunedì 18 ottobre 2021
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Quando ci si innamora troppo delle proprie storie, può mancare la necessaria distanza. Ad Amanda Sthers, che Promises lo ha diretto, scritto, coprodotto e soprattutto lo ha tratto dal suo romanzo omonimo, è mancata del tutto. Probabilmente nel coinvolgimento totale ha messo in gioco tutte le sue passioni cinematografiche e soprattutto letterarie. I libri infatti hanno una presenza fondamentale e la [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 ottobre 2021
Giovanni Spagnoletti
Close-up

Non è una novità che l'amor fou sia uno dei temi che di continuo, da sempre e con risultati spesso straordinari, ricorre nel cinema francese. Lo confermano, per l'ennesima volta, anche due film, presentati praticamente uno di seguito all'altro alla Festa di Roma: Les jeunes Amants (https://close-up.info/les-jeunes-amants/) di Carine Tardieu e quello della scrittrice parigina e cineasta Amanda Sthers, [...] Vai alla recensione »

domenica 17 ottobre 2021
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

In Spencer di Pablo Larraín viene spiegato che non c'è differenza tra presente e passato, e per questo Lady Diana dialoga con Anna Bolena, si sente una prigioniera di ieri e di oggi, un fantasma che infesta i corridoi dei palazzi reali. Allo stesso modo in Petite Maman di Céline Sciamma, genitori e figli possono avere la stessa età, per raccontare come sarà il futuro.

NEWS
TRAILER
domenica 7 novembre 2021
 

Regia di Amanda Sthers. Un film con Pierfrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean Reno, Kris Marshall, Cara Theobold. Da giovedì 18 novembre al cinema. Guarda il trailer »

FESTA DI ROMA
martedì 19 ottobre 2021
Paola Casella

Dall'omonimo romanzo della regista Amanda Sthers. Presentato alla Festa del Cinema di Roma e dal 18 novembre al cinema. Vai all'articolo »

NEWS
giovedì 25 marzo 2021
 

Sono iniziate a Roma le riprese di Promises, film tratto dall'omonimo best seller internazionale di Amanda Sthers, che oltre a dirigerlo lo ha scritto e coprodotto. Nel cast di Promises, girato in lingua inglese, Pierfrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati