La sentinella

Film 2021 | Azione, Drammatico, Thriller 80 min.

Titolo originaleSentinelle
Anno2021
GenereAzione, Drammatico, Thriller
ProduzioneFrancia
Durata80 minuti
Regia diJulien Leclercq
AttoriOlga Kurylenko, Marilyn Lima, Michel Nabokoff, Martin Swabey, Carole Weyers Guillaume Duhesme.
MYmonetro 1,71 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Julien Leclercq. Un film con Olga Kurylenko, Marilyn Lima, Michel Nabokoff, Martin Swabey, Carole Weyers. Cast completo Titolo originale: Sentinelle. Genere Azione, Drammatico, Thriller - Francia, 2021, durata 80 minuti. - MYmonetro 1,71 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La sentinella tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una soldatessa alle prese con il violentatore della sorella.

Consigliato assolutamente no!
1,71/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,42
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NO
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer
Un revenge movie al femminile, schematico e poco ispirato.
Recensione di Andrea Fornasiero
venerdì 5 marzo 2021
Recensione di Andrea Fornasiero
venerdì 5 marzo 2021

Reduce da una traumatica operazione militare in Syria, dove un bambino si è fatto saltare in aria, a Klara è assegnato un ruolo più tranquillo come agente dell'operazione Sentinelle. A Nizza, dove vivono anche sua madre e sua sorella Tania, cerca di superare il proprio PTSD, ma le cose precipitano quando Tania in discoteca si allontana con alcuni russi e viene ritrovata il giorno dopo gravemente ferita. Saputo che il probabile colpevole è protetto da passaporto diplomatico, Klara decide di farsi giustizia da sola, sacrificando la propria vita civile alle responsabilità della vendetta.

Olga Kurylenko veste i panni della giustiziera senza troppa convinzione, del resto il film stesso è incerto sul registro da tenere, diviso tra il realismo e scene d'azione che vanno invece spesso sopra le righe.

Julien Leclerq è tra i più prolifici registi del cinema francese recente ma il suo precedente La terra e il sangue, sempre targato Netflix, era sicuramente più efficace. In La sentinella, complici forse anche problemi produttivi visto che la durata senza titoli di coda è appena di 75 minuti, non trova mai la tensione. Klara è del resto la prima a non aver paura, dissociata com'è a causa del proprio disturbo da stress post-traumatico (PTSD), e dunque la sua discesa nell'abisso della giustizia privata avviene senza che in lei si verifichi alcun turbamento.

Nella seconda metà, le scene d'azione si susseguono una dopo l'altra diventando per altro sempre più semplici, dal momento in cui l'eroina inizia ad armarsi pesantemente. Ci sono alcuni combattimenti a cui invece non è preparata, dove quindi deve limitarsi al corpo a corpo: questi hanno una loro tensione, ma la protagonista e la regia non convincono fino in fondo nemmeno in tali occasioni.

Tra l'altro il film sembra tradire il proprio titolo, che richiama apertamente l'operazione Sentinelle, a cui infatti Klara si trova a partecipare e di cui si lamenta. Anziché raccontarne le operazioni e la quotidianità finisce invece quasi subito per abbandonarla e sembra dar ragione a Klara che, come Rambo, viene resa solo più forte e micidiale dal proprio disturbo psichico. Inoltre la storia di sua sorella non ha ben vedere nulla a che fare con l'operazione Sentinelle, che sarebbe un pattugliamento antiterrorismo di aree sensibili, e nemmeno con la questione dell'immigrazione, che pure è attinente all'operare dei soldati impiegati in questo modo.

Alla fine l'unico vero ruole dell'Operazione Sentinelle nel film è assegnare Klara al fronte domestico e metterle armi più o meno a disposizione (ma è facilissimo immaginare che le avrebbe potute recuperare in altro modo).

Anche peggio va sul fronte dei cattivi, dove sembra di tornare ai tempi della guerra fredda e nemmeno in un film francese, ma proprio in un'americanata. Di europeo c'è solo una maggior crudezza nelle descrizioni e in alcune scene d'azione (oltre che in una scena di sesso per altro piuttosto gratuita). In compenso però non c'è del cinema americano il senso dello spettacolo e il tono plumbeo, che si vorrebbe realistico, cozza senza alcuna soluzione contro passaggi action piuttosto sopra le righe.

Buono l'uso di Nizza e in particolare della villa diplomatica, ma non basta. Per restare al cinema francese, su un tema simile, con reduce sconnesso dal dolore e una storia di cruda violenza, aveva fatto enormemente meglio Alice Wincour in Disorder - La guardia del corpo ormai ben sei anni fa.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 26 marzo 2021
Simon Riaux
Écran Large

Julien Leclercq è uno dei pochi registi francesi a dedicarsi completamente al cinema di genere, in particolare quello poliziesco d'azione. Nel suo secondo lungometraggio Olga Kurylenko interpreta una soldata che dopo aver conosciuto l'orrore della guerra siriana, vuole vendicare la sorella violentata e uccisa. Tanto è magnetica la protagonista quanto i ruoli secondari sono pallidi e approssimativi, [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 marzo 2021
Andrea Chimento
Il Sole-24 Ore

Film del tutto convenzionale è invece «La sentinella», arrivato su Netflix.Diretto da Julien Leclerq e con protagonista Olga Kurylenko, racconta l'ennesima storia di una soldatessa rimpatriata dopo un'esperienza traumatica, che userà le sue abilità per portare a termine una vendetta.Film d'azione simili se ne vedono ormai sempre di più sulle piattaforme e il coinvolgimento è ridotto ai minimi termini [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 marzo 2021
Francesco Ceccamea
Nocturno

La sentinella rivisita per l'ennesima volta il format Commando: un soldato super-efficiente entra in crisi quando gli viene impedito di continuare a combattere ed è restituito all'ambiente borghese e tranquillo in cui è cresciuto. Questa incapacità di adattamento della protagonista del film di Leclercq, dovuta anche a una serie di dipendenze chimiche ed esistenziali per l'orrore, è solo temporanea, [...] Vai alla recensione »

martedì 16 marzo 2021
Mauro Gervasini
Film TV

L'Opération sentinelle è l'attività di pattugliamento quotidiano dei luoghi pubblici sensibili dell'esercito francese. 10 mila soldati impegnati in prevenzione antiterroristica. Klara, dopo una missione finita male in Afghanistan, torna a Nizza dalla madre e dalla sorella ed entra a far parte delle sentinelle. La sorella però viene aggredita e stuprata, si sospetta del figlio di un oligarca russo ma [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 marzo 2021
Alice Sforza
Il Giornale

È il più visto su Netflix, perché il revenge movie è genere che attira sempre. Qui, la Kurylenko è una soldatessa che, dopo un trauma in Siria, si ritrova a pattugliare il territorio francese. Un giorno, il solito cattivone russo, le violenta la sorella. Vendetta, tremenda vendetta. Se il tema della violenza sulle donne e la loro paura a denunciare è sacrosanto, lo svolgimento è di un pressapochismo [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 marzo 2021
Marco Minniti
Asbury Movies

Da Nikita in poi, il sottogenere action con protagonista "bella e letale" ha fatto diversi proseliti, generando tra gli altri un remake americano del film di Luc Besson (Nome in codice: Nina), alcuni cloni più o meno dichiarati (i recenti Lucy e Anna, diretti dallo stesso regista francese), oltre a variazioni sul tema contaminate con lo spy movie (pensiamo ad Atomica bionda e Red Sparrow).

NEWS
NETFLIX
venerdì 5 marzo 2021
Andrea Fornasiero

Olga Kurylenko nei panni di una giustiziera che cerca vendetta per la sorella. Disponibile su Netflix. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati