My Old Lady

Film 2014 | Commedia drammatica +16 106 min.

Anno2014
GenereCommedia drammatica
ProduzioneUSA, Francia
Durata106 minuti
Regia diIsrael Horovitz
AttoriKevin Kline, Maggie Smith, Kristin Scott Thomas, Dominique Pinon, Noémie Lvovsky Stéphane Freiss, Francis Dumaurier, Anouk Dutruit.
Uscitagiovedì 20 novembre 2014
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,39 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Israel Horovitz. Un film con Kevin Kline, Maggie Smith, Kristin Scott Thomas, Dominique Pinon, Noémie Lvovsky. Cast completo Genere Commedia drammatica - USA, Francia, 2014, durata 106 minuti. Uscita cinema giovedì 20 novembre 2014 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,39 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi My Old Lady tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Scrittore di numerose opere, Horovitz completò il suo primo romanzo, non pubblicato, a soli tredici anni. In Italia al Box Office My Old Lady ha incassato 39,4 mila euro .

My Old Lady è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,39/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,67
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Horovitz debutta al cinema ma il suo forte, anche dentro il film, è sempre il teatro.
Recensione di Marianna Cappi
sabato 15 novembre 2014
Recensione di Marianna Cappi
sabato 15 novembre 2014

L'americano Mathias arriva nella capitale francese senza un soldo in tasca, deciso a rifarsi una vita vendendo in fretta e furia l'appartamento nel Marais che ha ereditato alla morte del padre. L'appartamento, però, è occupato da Mathilde, ora novantenne, e da sua figlia Chloé, e non potrà essere di Mathias fino alla morte dell'anziana, perché così è scritto nel contratto. Come se non bastasse, Mathias dovrà pagare a Mathilde un mensile assolutamente al di fuori della sua portata, come prima di lui aveva fatto suo padre per quarant'anni. In combutta con un immobiliarista interessato, Mathias dichiara guerra all'anziana signora e alla sua viziata progenie, ma la permanenza in casa loro apre di giorno in giorno nuovi squarci sul passato di suo padre, fino a riscrivere la storia dello stesso Mathias.
Per il suo debutto dietro la macchina da presa, Horovitz porta sullo schermo una delle pièce che ne hanno fatto il drammaturgo noto e acclamato che è da decenni.
Gli ingredienti sono tanti, e pesano tanto a favore della teatralità del copione quanto a favore della sua visualizzazione cinematografica. Si principia con il piccolo clash of civilizations che vede da un lato l'usanza tutta francese del viager (il vitalizio ipotecario dell'immobile, variante della nuda proprietà) e dall'altro l'ingenuo anglosassone, per il quale tale concetto è inverosimile e inaccettabile, salvo saperlo sfruttare a proprio vantaggio. In questo senso, occupa un ruolo centrale il personaggio di Kristin Scott Thomas, l'attrice di origine inglese che fin da giovane è vissuta e ha lavorato in Francia, che nel film assume uno spessore maggiore rispetto al testo teatrale di partenza, divenendo, non a caso, il ponte tra Mathilde e Mathias e dunque il centro fisico della sceneggiatura.
L'espediente che dà il la alla vicenda potrebbe, inizialmente, portare in direzione di un "Green Card" al contrario, ma non è quello il tono del film, che vira invece verso l'anatomia del dramma psicologico, gestito con umanità e naturalezza. È evidente che è questo il regno di Horovitz, che non trascura di sviscerare i personaggi e di offrire ad ognuno il proprio momento, in termini squisitamente drammatici, al punto che il film si potrebbe leggere come un trittico nel quale la prima parte del racconto è affidata a Mathias, il corpo centrale a Chloè e la risoluzione al punto di vista di Mathilde, vero demiurgo del tutto.
Il cinema nel suo aspetto più prettamente registico, fotografico e immaginifico, invece, è per Horovitz ancora qualcosa di derivativo e la sua Parigi guarda evidentemente a quella di Woody Allen e persino al precedente viaggio di Kevin Kline nella città della luce, ai tempi di French Kiss. Se non altro, pare che lui lo sappia benissimo e, con apprezzabile umiltà, non faccia nulla per nasconderlo.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
MY OLD LADY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 1 dicembre 2014
vanessa zarastro

Il film del drammaturgo americano Israel Horovitz è una sorta di piéce teatrale a cavallo tra commedia e dramma. Il protagonista Matthias Gold – un ottimo Kevin Klein – si profila come un simpatico e classico ebreo newyorkese anti-eroe così come il cinema e la letteratura ci hanno insegnato a conoscere fin dalla fine degli anni ’60; basti citare, a titolo di [...] Vai alla recensione »

sabato 22 novembre 2014
Melvin II

 Il biglietto d’acquistare per “My Old Lady” è: Ridotto  “My Old Lady” è un film del 2014 scritto e diretto da  Israel Horovitz, con.Kevin Kline, Maggie Smith, Kristin Scott Thomas. Un tempo  il mattone era l’investimento sicuro. I nostri nonni e padri ritenevano che comprare case fosse prestigioso oltre che vantaggioso dal [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 marzo 2016
carlottacorday

Un film molto al di sotto delle mie aspettative, incoraggiate dalla presenza di tre bravi attori. Trama sconclusionata, sceneggiatura di livello men che mediocre, qualche battuta  divertente ma annegata da quasi un'ora e mezzo di noia mortale. Negli ultimi venti minuti accade di tutto, tutto quello che non è successo nel corso del film.

domenica 13 marzo 2016
carlottacorday

D'accordo con chi giudica la trama sconclusionata e la sceneggiatura sfilacciata. Quando qualcuno dice di essersi tagliato i polsi e l'interlocutore, sbarrando gli occhi e con voce tragica, gli chiede "Volevi ucciderti?!!", più che da ridere viene da piangere. E così per numerose altre amenità. Dopo un'ora e mezzo di noia quasi mortale qualcosa si muove: rivelazioni, quasi incesti, suicidi e via discorrend [...] Vai alla recensione »

domenica 6 dicembre 2015
dario

L'attacco è ottimo, poi la sceneggiatura si perde e buca parecchie scene, sino al disastro finale (il rischio incesto). Regia ondeggiante, dialoghi modesti, incertezze a iosa, idee assenti. Recitazione di maniera.

lunedì 8 dicembre 2014
teodg50

Ottimo film sottovalutato dalla recensione del vostro sito.

Frasi
Un fiore è perfetto quando è quasi vecchio
Una frase di Mathias Gold (Kevin Kline)
dal film My Old Lady - a cura di Salvatore
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

L'americano squattrinato Mathias ha ereditato, dal padre, un appartamento a Parigi. Problemi economici risolti? No, perché per la legge francese, non solo non può sfrattare l'anziana Mathilde, che vi risiede con la figlia, ma deve anche versarle, fino alla morte di lei, una cospicua rendita mensile. Tratto da una pièce teatrate, il film è giocato quasi tutto sui dialoghi tra i tre magnifici protagonisti, [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

M-y-o-ld Lady , testo destinato al palcoscenico prima che un film, segna il debutto nella regia del 75enne Israel Horovitz, commediografo e sceneggiatore ( Fragole e sangue, premiato a Cannes 1970). Sulla carta le potenzialità ci sono, per una commedia di classe, anche per la presenza di una grande della scena e dello schermo come Maggie Smith. L'americano Kevin Kline, sessantenne alla deriva, arriva [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Parte come una commedia di Woody Allen con simpatico americano a zonzo per Parigi e rischia di finire come un dramma familiare dalle rivelazioni fatali, e assai scabrose, scritto a due mani da Ibsen e Bergman. Interessante e difficile da classificare My Old Lady di Israel Horovitz, qui alle prese con l'adattamento dalla sua stessa pièce. Mathias Gold (Kevin Kline) è un giovanile 60enne yankee senza [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati