Paura 3D

Film 2012 | Horror V.M. 14

Anno2012
GenereHorror
ProduzioneItalia
Regia diAntonio Manetti, Marco Manetti
AttoriPeppe Servillo, Lorenzo Pedrotti, Francesca Cuttica, Domenico Diele, Claudio Di Biagio .
Uscitavenerdì 15 giugno 2012
DistribuzioneMedusa
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,22 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Antonio Manetti, Marco Manetti. Un film con Peppe Servillo, Lorenzo Pedrotti, Francesca Cuttica, Domenico Diele, Claudio Di Biagio. Genere Horror - Italia, 2012, Uscita cinema venerdì 15 giugno 2012 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,22 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Paura 3D tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Tre giovani irrompono in casa di un ricco Marchese. Ma quando decidono di visitare la cantina ha inizio per loro una lotta per la sopravvivenza. In Italia al Box Office Paura 3D ha incassato 151 mila euro .

Paura 3D è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,22/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,67
PUBBLICO 1,50
CONSIGLIATO NÌ
L'horror versione Manetti tra buone intenzioni e incertezze di struttura.
Recensione di Giustino Finizio
Recensione di Giustino Finizio

Tre giovani amici della periferia romana, dove tutto scorre come da copione, si ritrovano tra le mani le chiavi di una bella villa in campagna appartenente allo strano e facoltoso Marchese Lanzi, fuori per il fine settimana per un raduno d'auto d'epoca. I tre non resistono alla tentazione di passare due giorni indisturbati nel lusso, ma qualcosa nella cantina comprometterà inaspettatamente i loro goliardici progetti.
A pochi mesi dal godibile sci-fi L'arrivo di Wang i Manetti Bros. tornano in sala con un nuovo film di genere, modello cinematografico che nelle declinazioni dei due registi è divenuto una riconoscibile cifra della loro filmografia. Questa volta si cimentano con il loro genere più amato, quello verso cui hanno sempre strizzato l'occhio nel corso di tutti i loro lavori precedenti: l'horror, e per giunta con il tecnologico supporto 3D.
Si avverte sempre uno scollamento in sede di giudizio dinanzi ad un film dei Manetti Bros.: il risultato finale, l'impianto strutturale, stride con l'onestà di approccio dell'intero disegno. Impossibile valutare Paura 3D, così come L'arrivo di Wang e altri loro lungometraggi, per quello che è senza tenere conto del divertito e schietto intento. E se di buone intenzioni può essere lastricata persino la strada per l'inferno, non sempre lo è la via del cinema italiano, che spesso rifugge il cinema di genere per approdare verso altezzose soluzioni, ma la presunzione non è di casa Manetti.
Paura 3D è il risultato di due fratelli registi che si misurano con bontà d'animo verso un genere che venerano e rispettano, e si approcciano alla loro opera più come a un rilassato saggio di fine anno (per schiettezza e spontaneità) che come a un prodotto straripante di eccessive ambizioni. L'incipit, a partire dai bellissimi titoli di testa ad opera del pittore e grafico Sergio Gazzo, è sempre la parte migliore dei loro lungometraggi e anche qui, come da manuale di sceneggiatura, la presentazione iniziale dei personaggi (come sempre romani, riconoscibili, quindi verosimilmente credibili) è funzionale per il coinvolgimento dello spettatore, traghettato verso un'attenta partecipazione all'iniziale intreccio. Poi qualcosa si rompe e 'l'universo Manetti', solo, non basta più: proprio nel momento in cui si dovrebbe spingere l'acceleratore, l'amato genere inizia a scricchiolare dimostrandosi troppo macchinoso, un congegno eccessivamente dilatato. La sceneggiatura si attiene ai canoni dell'horror e ad alcuni suoi sottogeneri come il torture porn e lo splatter, piacevolmente misurati e non debordanti, ma qua è là diverse lacune non passano inosservate. Rispetto ai loro precedenti titoli, una nota di merito va alla direzione degli attori, i quali danno forma a personaggi stavolta più credibili e meno sopra le righe. Tra qualche brivido e alcune riuscite battute negli inserti ironici e da commedia, tipico del loro non prendersi troppo sul serio, Paura 3D resta incerto nell'impalcatura, ma in fin dei conti gli si vuole davvero bene.

Sei d'accordo con Giustino Finizio?
PAURA 3D
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 9 novembre 2017
mauri67

La trama è abbastanza classica, non discostandosi molto dagli altri film del genere. Dopo un antefatto che anticipa la crudezza della pellicola e titoli di apertura fumettistici ed interessanti, siamo catapultati nella caoticità e tranquillità di Roma.La fase vincente del film sembra appunto quella delle premesse, quella della creazione del terrore e della paura.

sabato 18 agosto 2012
ultimoboyscout

Rimpiango i primi Manetti Bros, tra gli ultimi onesti artigiani del cinema low cost nostrano. Credo che questo sia il loro peggior film in assoluto, non solo per la pochezza (nulla) generale ma proprio perchè c'entra poco (sempre nulla) con il loro cinema e il loro stile. Si tratta di una sorta di minestrone psycho-thriller-sado-horror poverissimo se non miserto che vive di un paio di di [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 giugno 2012
rct_freexis

Provo un pò di tenerezza per i Manetti...che ci provano,ma non riescono a fare UN film decente. Trama poco credibile,sceneggiatura pessima. E poi il 3D...ma che c'entra?!? Risultato....spazzatura. Quanti soldi buttati.

mercoledì 20 giugno 2012
brian77

Provo tanta simpatia per i tentativi dei fratelli Manetti, lodevoli nelle intenzioni.  Ma per fare film di genere bisogna avere mestiere, saper raccontare per immagini, saper coinvolgere emotivamente il pubblico, saper dirigere gli attori, saper scrivere sceneggiature che funzionino anche sullo schermo e non solo sulla carta... Se uno non è capace di fare tutto questo, allora è meglio [...] Vai alla recensione »

domenica 24 giugno 2012
Guglielmo Rinaldini

Il fatto che fosse un film italiano mi aveva per un attimo messo in guardia ma poi, con il buonismo relativista che tutti ci accomuna sono entrato. E con grande stupore ho assistito a mezze ore di canzoncine rap in romanesco dal vago sapore sinistro (nel senso purtroppo politico e non collegate in alcun modo alla paura appunto). Con sgomento notavo che gli occhialini 3D servivano solo ad ottenere una [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 giugno 2012
eles

Premetto che L'arrivo di Wang mi era piaciuto un sacco ed è per questo che le mie aspettative, qui, sono state molto deluse. I primissimi titoli non sono nemmeno 3D, per cui rimani spiazzato perché si vede tutto confuso; meno male poi iniziano le sequenze animate, la parte più bella. Il resto del 3D è venuto male e peggiora pesantemente tutto il film: senza particolare significato, scuro, confuso, [...] Vai alla recensione »

martedì 17 dicembre 2013
Kayako

Paura...titolo alquanto singolare per un film che non sucita in alcun modo paura. Tre ragazzi che entrano in possesso delle chiavi di casa del marchese Lanzi (in viaggio a un raduno d'auto d'epoca) decidono di passare un bel week-end nella lussuosa villa, ma accade "l'imprevisto": l'auto del marchese si rompe e lui è costretto a tornare a casa, proprio quando i tre [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 ottobre 2012
dynah

 Uno degli  horror più brutti che abbia mai visto...Unici punti forti i titoli di testa e la recitazione di Peppe Servillo...per il resto TRASH !!!

lunedì 18 giugno 2012
filmmania

La storia poteva anche essere giusta per un film horror peccato che i fratelli Manetti si perdino in dettagli inutili anzi che cercare di creare una vera storia intorno al mistero che si celava in cantina. Lo spettatore purtroppo rimane con delle domande a cui non avrà risposta, dopo un'ora e mezzo di risate e di noia dovuta alle troppe "interruzioni" fra una scena e l'altra. [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 aprile 2016
toty bottalla

Una storia già vista in decine di altre pellicole movimentata in un film decisamente mediocre, la regia di Bros è grezza: le fasi di suspense sono allungate inutilmente e alcune riprese sembrano amatoriali come la recitazione degli interpreti che avrebbe avuto bisogno più che mai del doppiaggio di veri attori come per i film stranieri, gli effetti speciali sono esibiti come in [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 maggio 2012
Flatout

Dopo Dario Argento, che già perde colpi (lo si vede dal film 'La terza madre' e probabilmente dal suo prossimo film 'Dracul 3D') appaiono questi due misteriosi fratelli. Questo film non si era presentato bene già dal trailer, poi guardandolo mi sono reso conto della squallidità di questo film che inoltre sembra come ambientazione e modalità di ripresa un telefilm a soap opera. Voto:5

giovedì 7 novembre 2013
Lucasoftnet

Non parliamo di film d'orrore o di paura.. Questo non è ne l'uno ne l'altro.. Se non la prova vergognosa che il cinema italiano fa pena! Per non parlare di recitazione , dove il dialetto romano, che oramai ha rotto le scatole, è un Inutile tentativo di nascondere dietro una parlata burina l'incapacità di recitazione dei pseudo attori.

domenica 17 giugno 2012
ROB66

Questo è il film peggiore che abbia mai visto da quando ho la tessera "grandecinema3", credo che faccia piu schifo di "ATM: Trappola Mortale"...il che è tutto dire. Se andiamo avanti così il cinema italiano non si riprenderà MAI!!!!

domenica 17 giugno 2012
filmmania

L'idea dei fratelli Manetti poteva essere anche buona per rappresentare un film horror, peccato che si perdino in dettagli inutili come la vita dei protagonisti per la prima parte del film, invece di cercare di far capire allo spettatore il senso di quello che accade. Durante il film lo spettatore si perde a causa delle troppe souspances e interruzioni che, invece di mettere paura, lo allontanano [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 novembre 2012
purplerain

PAURA: siamo di fronte ad un film che, visto gli autori, avrebbe potuto e dovuto darci di più!! Nessuno si aspettava un capolavoro ma neanche qualcosa di simile!! Tralasciando l'interpretazione dei ragazzi, in modo particolare la scena finale con i finti occhi indemoniati della Cuttica in versione Asia Argento, l'idea del film non è male, con dei ragazzi che, in possesso delle [...] Vai alla recensione »

martedì 14 maggio 2013
Vero2

La prima volta l'ho visto su SKY e c'era scritto che era un film horror (che non lo è affatto). Più che horror è un film che ti tiene sulle spine.  A me sinceramente è piaciuto anche se ha avuto un finale...proprio di merda. Non avrei mai pensato che tutti e tre i ragazzi venissero uccisi. Certo, appena morti i primi due (il secondo con una morte davvero orrenda) [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 giugno 2012
nico11

3 stelle

domenica 17 giugno 2012
filmmania

La storia poteva anche essere bella da rappresentare in un horror ma, purtroppo, il regista si perde in dettagli inutili (come la vita nel più piccolo dettaglio dei protagonisti nella prima ora) invece di cercare di far capire allo spettatore il senso degli avvenimenti che stanno accadendo. Molte cose alla fine rimangono avvolte in un mistero insensato e il film si basa troppo su suspance che [...] Vai alla recensione »

sabato 16 giugno 2012
archibugio

purtroppo ha tradito le aspettative, belline le locandine i disegni di inizio film, ma il film a mio parere, pessimo, inizia bene sembra ci sia una storia ma poi si dissolve nel nulla, tira solo sbadigli, poco credibile in tanti aspetti, gli attori non entrano mai nella parte, gli avvenimenti accadono senza una logica, irreale su troppi aspetti, peccato siamo lontani anni luce, speravo in una rinascita [...] Vai alla recensione »

domenica 17 giugno 2012
dydluca

Non lo faccio mai...di solito commento un film dicendo che è bello o brutto o altro... Stavolta sono venuto qui per senso civico:il dovere mi chiamava per avvisarvi di NON andare assolutamente a vedere questo...questo...film?Ma nn scheriamo!Pura immondizia!! Sono andato ieri sera(in 3D e naturalmente gratis-paga3!...e ci mancherebbe pure!)allo spettacolo di mezzanotte.

giovedì 21 giugno 2012
BonnieD

Considerando il film dal punto di vista di neo-appassionata del genere, l'idea è semplice, ma efficace. I titoli iniziali sono SPETTACOLARI e, come dovrebbe essere in ogni horror, ti mettono nel mood giusto per recepire il film. Il fatto che sia ispirato ad una storia vera, una storia perfettamente plausibile, senza degenerare nell'horror fantastico con zombie e fantasmi, la scelta [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Pur sempre minoritario nel nostro cinema, durante gli anni 60 l’horror italiano ebbe la funzione di introdurre sullo schermo le pulsioni sessuali e le perversioni con i film di Bava, Margheriti e altri piccoli maestri della serie B. Non bisogna andare troppo in là per cercare i referenti dei Manetti Bros., al secolo Marco e Antonio Manetti: uno dei personaggi di Paura, Simone, segue una lezione universitari [...] Vai alla recensione »

Marco Giusti
Il Manifesto

Paura 3D di Manetti bros. Stavolta ce potemo sta'. Paura 3D non è solo il miglior film dei romanissimi Manetti bros, ma anche il miglior horror o «de paura», come diceva Rocco Smitherson, girato in Italia in questi ultimi anni. Prodotto dalla strana coppia Dania Film, cioè Luciano Martino, e Pepito Produzioni, cioè Agostino Saccà (proprio lui...), assieme a Vision Project e Sky Cinema, distribuito [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

I benemeriti Marco e Antonio Manetti (se non ci fossero bisognerebbe inventarli) aggiornano la perduta tradizione dell’horror all’italiana, usufruendo del 3D per scatenare le forze del Male in un film di genere che vivaddio non si vergogna d’esserlo. «Paura» non sconta dunque gli italici complessi nel concedersi al piacere del racconto, che inizia con l’inquietante Peppe Servillo in partenza dalla [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

I Manetti Bros puntano sull’horror e il suo ingrediente primo, la paura, in versione stereoscopica. Paura 3D, dunque, e tre ragazzi di borgata che si scrollano di dosso la noia in una villa di lusso, quella del marchese Lanzi (Peppe Servillo), ricchissimo collezionista d’auto d’epoca. Problema, è davvero partito per il fine settimana? La risposta in cantina, dove la rispettabilità borghese rivela il [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

È il giovane meccanico Ale a convincere i due amiconi, il musicista Marco e lo studente di cinema Simone: il marchese Lanzi (Peppe Servillo) è partito per Ginevra, la sua vila è libera per il weekend. Pessima idea. Truce horror, ben condito di tensione, dei Manetti Bros, che s’infila nelle catacombe dei misteri. Dove accadono misfatti orripilanti, con lo spettatore più debole di stomaco che rischia [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

E bravi i Manetti Bros. I fratelloni romani dei video hip-hop de Er Piotta, del basso budget e cinema di genere, vengono da un anno frenetico: prima fantascienza con L’arrivo di Wang, poi thriller dagli effetti horror con Paura 3D. Alla base di entrambe le pellicole: tanta satira. Quando tre giovani romani decidono di passare il weekend nella villa abbandonata di un ricco marchese (Peppe Servillo), [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 15 giugno 2012
Tirza Bonifazi

Sono ben otto i titoli che si aggiungono al programma del cinema e tra questi spiccano – per l'interesse che è si è creato in rete – 21 Jump Street, Il dittatore e Paura 3D. Film diversissimi fra loro, come lo può essere la trasposizione cinematografica [...]

VIDEO
giovedì 14 giugno 2012
 

Ispirandosi ad una storia realmente accaduta, il nuovo film dei Manetti Bros. racconta la vicenda di un gruppo di ragazzi scapestrati che decidono di andare a curiosare nella cantina del marchese Lanzi, un oscuro collezionista d'auto d'epoca che nasconde [...]

VIDEO
sabato 16 giugno 2012
Nicoletta Dose

I Manetti Bros. tornano in sala con un horror scherzoso e sanguinolento, capace di unire umorismo e tragedia nella stesso film. Ispirandosi ad una storia realmente accaduta, Paura 3D racconta la storia di Marco, Simone e Ale, amici da un sacco di tempo, [...]

GALLERY
martedì 5 giugno 2012
Luca Volpe

La regola, qui, è una sola: mai visitare la cantina, quando si irrompe in casa di un nobile dalle strane abitudini; potrebbe riservare sorprese poco gradite. Reduci dal successo di L'arrivo di Wang, accolto con sei minuti di applausi all'ultima Mostra [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati